Novembre 28, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Un elicottero Rocket Lab raccoglie il missile in caduta, quindi lo lascia cadere

Il booster del razzo ha schierato un paracadute per rallentare la sua accelerazione mentre scendeva a terra.

Il booster del razzo ha schierato un paracadute per rallentare la sua accelerazione mentre scendeva a terra.
foto: laboratorio di razzi

La compagnia aerea privata Rocket Lab ha appena catturato un razzo booster a mezz’aria mentre affondava sulla via del ritorno attraverso l’atmosfera terrestre, legandolo a una lunga fune attaccata a un elicottero. La missione, soprannominata “There and Back Again”, ha anche schierato in orbita 34 satelliti lunedì.

Missile elettronico decollato Dal complesso di lancio di Rocket Lab nella penisola di Mahia, in Nuova Zelanda, alle 18:49 EST di ieri. Poco dopo il lancio, il primo stadio del razzo (il primo dei suoi due motori) si separò dal secondo stadio, allora Portare in orbita carichi utili satellitari.

La sua missione è stata completata, quindi il primo stadio è tornato sulla Terra e si è precipitato atmosfera a velocità fino a 5.000 miglia orarie. Il Sikorsky S-92 dedicato aveva precedentemente preso posizione sull’Oceano Pacifico OLa gente sta aspettando. Quando il booster è caduto, sono stati schierati due paracadute in fila, rallentandolo a una velocità gestibile. L’elicottero ha perforato la cima del paracadute con un gancio quando il booster era a 6.500 piedi sopra la superficie.

Il razzo Electron è decollato dal Launch Pad A del Rocket Lab alle 10:49 ora della Nuova Zelanda.

elettrone pL’ocket è decollato dal Launch Pad A del Rocket Lab alle 10:49 ora della Nuova Zelanda.
foto: laboratorio di razzi

Sebbene l’elicottero avrebbe dovuto portare a terra il missile booster, i suoi piloti lo decisero lasciarlo cadere nell’oceano, cosa che hanno fatto dopo aver notato “caratteristiche di carico utile diverse” da quelle sperimentate durante i precedenti voli di prova, secondo Per la versione Rocket Lab. I piloti “lo hanno rilasciato dopo la consegna perché non erano contenti del percorso [the helicopter] Stava volando”, Peter Beck, CEO di Rocket Lab libri su Twitter. “Ma non è importante, il missile è caduto in sicurezza e la nave ora lo sta caricando”, ha aggiunto.

L’azienda cerca di recuperare e riutilizzare i booster a razzo di Electron per lanci futuri, principalmente evitando danni causati dall’acqua al motore dalla caduta dell’acqua nell’oceano. Rocket Lab vuole ridurre i costi del volo spaziale riutilizzando i suoi booster, in modo simile a come lo riutilizza SpaceX Falcon 9. razzosebbene SpaceX lo faccia facendo eseguire ai suoi booster atterraggi verticali su piattaforme di atterraggio o piattaforme offshore.

La missione di lunedì ha segnato la prima volta che Rocket Lab ha tentato di catturare un razzo booster mentre torna dallo spazio. La compagnia aveva precedentemente recuperato e analizzato tre dei suoi propulsori a razzo dall’oceano, che riportavano il progetto dello scudo di ritorno atmosferico.

“Restituire un razzo dallo spazio e catturarlo con un elicottero è una specie di balletto supersonico”, ha detto Beck in una nota. “Da qui valuteremo la fase e determineremo quali modifiche potremmo voler apportare al sistema e alle procedure per la prossima caccia in elicottero ed eventualmente il volo di ritorno”.

A partire dal lancio di ieri, Rocket Lab ha ora schierato un totale di 146 satelliti in orbita terrestre bassa per la NASA, la US Space Force, il National Reconnaissance Office e altri. Questo ultimo carico utile ha incluso satelliti progettati per monitorare l’inquinamento luminoso, dimostrare tecnologie per rimuovere i rifiuti spaziali e abilitare Internet dallo spazio.

READ  Le specie di dinosauri scoperte di recente condividono armi di piccolo calibro T-Rex, ma non hanno alcuna relazione diretta