Maggio 8, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Un affare italiano da 30 milioni di sterline per Victoria

La sede di Victoria Carpets è a Kidderminster

Ha aggiunto i distributori di piastrelle di ceramica Ceramica Colli e Vallelunga e le quote dei produttori di piastrelle di ceramica di Ceramiche Santa Maria.

Si trova vicino alle attuali operazioni italiane di 126 anni di Victoria.

L’amministratore delegato Jeff Wilding ha dichiarato: “La domanda globale di piastrelle di ceramica prodotte dalla nostra attività italiana continua a crescere a un ritmo notevole grazie alla riuscita combinazione di qualità, stile e valore. L’uso di un’elevata percentuale di materie prime riciclate nelle piastrelle ha dimostrato attraente per i consumatori Sui livelli di servizio dei nostri clienti, negli ultimi mesi, l’azienda ha chiesto all’azienda di esternalizzare la produzione per soddisfare la domanda sempre crescente Questo è costoso in termini di margine compromesso – ed è oggetto di questa acquisizione.

“Questa è la prima – e la più piccola – di molte acquisizioni che prevediamo di completare nelle prossime settimane e mesi. Tuttavia, siamo lieti di acquisire queste società, che sono immediatamente dividendi cumulativi, ma consentiranno anche alla nostra attività italiana di continuare la sua crescita aziendale e creare valore per gli azionisti. “.

L’operazione arriva sulla scia dell’acquisizione, nel febbraio 2020, dello stabilimento, dello stabilimento e dei marchi di Ceramiche Ascot, che recentemente ha operato a pieno regime.

Victoria, che ha sede a Victoria Carpets su Worcester Road, ha detto che prevede di espandersi dopo aver visto aumentare la domanda in caso di blocco.

Ha raccolto 430 milioni di sterline attraverso un’emissione di obbligazioni a febbraio e ha affermato che ne utilizzerà la metà per finanziare acquisizioni di altre società mentre continua ad espandersi.

La piena integrazione delle aziende italiane è prevista entro la fine dell’anno finanziario e Victoria afferma che i nuovi marchi contribuiranno a guidare la crescita dei ricavi.

Victoria ha anche sedi in Spagna, Belgio, Paesi Bassi e Australia e impiega circa 3.500 persone in più di 20 località. È il più grande produttore di tappeti nel Regno Unito e il secondo in Australia, oltre ad essere il più grande produttore di rivestimenti in entrambe le regioni.

All’inizio di questo mese, il gruppo ha annunciato risultati record per il suo ultimo anno fiscale nonostante l’impatto della pandemia di coronavirus.

La società prevede che i ricavi per l’anno terminato il 3 aprile supereranno i 640 milioni di sterline, dai 621,5 milioni di sterline dell’anno precedente, con un utile di base prima delle imposte che passerà da 118,1 milioni di sterline a oltre 120 milioni di sterline.