Ottobre 24, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Ultime corona virus: l’Italia impone l’isolamento obbligatorio per chi proviene dal Regno Unito

Il capo della banca centrale tedesca ha affermato che il programma di acquisto di obbligazioni di emergenza in Europa dovrebbe terminare “l’anno prossimo”.

In un’intervista con il quotidiano Handelsplot venerdì, i commenti di Jens Weidmann hanno segnalato che la Banca centrale europea avrebbe dovuto affrontare crescenti pressioni per porre fine al suo programma di approvvigionamento di emergenza contagioso (PEPP) da 1,85 tonnellate di dollari mentre l’economia dell’eurozona si riprendeva.

ECP La scorsa settimana il presidente Christine Lagarde ha dichiarato che è “prematuro” iniziare a discutere la chiusura del PEPP, il suo principale strumento di lotta alla crisi. Il suo capo economista Philip Lane ha dichiarato questa settimana di settembre che non c’erano abbastanza informazioni per farlo.

Wheatman, uno dei “falchi” più conservatori dell’organo di governo dell’ECP, ha dichiarato: “Non dobbiamo ritirare il sostegno in tempi brevi”. Ma ha aggiunto: “Credo fermamente che man mano che si fanno ulteriori progressi nell’affrontare l’epidemia, possiamo fare progressi nell’affrontare la crisi e quindi consegnare i nostri acquisti con maggiore attenzione”.

Weidmann ha respinto le recenti richieste di una certa flessibilità incorporata nel PEPP – come la possibilità di esternalizzare i titoli di un paese – da convertire al tradizionale piano di acquisto di proprietà, che continuerà per molto tempo a venire.

ECP È stato respinto contro l’idea che il PEPP dovrebbe essere ritirato solo quando le sue previsioni di inflazione sono tornate ai livelli pre-epidemia – qualcosa che Lane aveva proposto. “Non mi sta credendo”, ha detto il capo della Bundesbank. “Questo è un piano di emergenza straordinario. L’emergenza sarà attesa da tempo al suo interno”.

READ  "Questo è l'ultimo anno di Cristiano alla Juventus!" L'ex attaccante dell'Italia lancia BOMBA dopo essere stato eliminato dalla Champions League

I prezzi dei produttori tedeschi per i prodotti industriali sono aumentati del 7,2% a maggio, il livello più alto dal 2008 – secondo i dati diffusi venerdì. La Bundesbank prevede che l’inflazione complessiva nel paese supererà il 4% entro la fine dell’anno, il livello più alto in più di un decennio.

Tuttavia, Weidmann ha affermato: “Il forte aumento dei prezzi in Germania è temporaneo e l’inflazione ostinatamente alta, tra le altre cose, richiederà accordi salariali più elevati. Non abbiamo ancora prove”.