Maggio 23, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Ucraina: La nave russa Sergei Kotov è affondata nel Mar Nero dopo l'attacco di un drone. Notizie sulla guerra russo-ucraina.

Ucraina: La nave russa Sergei Kotov è affondata nel Mar Nero dopo l'attacco di un drone. Notizie sulla guerra russo-ucraina.

L'unità di intelligence militare di Kiev ha annunciato di aver affondato la nave pattuglia Sergei Kotov vicino alla penisola di Crimea.

L'Ucraina ha annunciato di aver distrutto una motovedetta militare russa vicino alla penisola di Crimea annessa.

L'unità di intelligence militare del paese, GUR, ha dichiarato martedì di aver colpito Sergei Kotov con dei droni. È stato riferito che la nave pattuglia è affondata, diventando l'ultima vittima di una serie di attacchi alla flotta russa nel Mar Nero.

Nel suo post sull'app di messaggistica Telegram, GUR ha affermato che la nave è stata distrutta dall'unità speciale del Gruppo 13 vicino allo stretto di Kerch, che si trova tra la Crimea e la Russia.

L'Unità di intelligence militare ha pubblicato un video sui social media, sostenendo che le riprese sgranate mostravano la nave che cadeva.

Questa non era la prima volta che l’Ucraina attaccava la nave, che si dice valga 65 milioni di dollari. Tuttavia, questa volta, l’attacco notturno ha causato “gravi danni ai lati di poppa, di tribordo e di babordo”.

Il portavoce dell'intelligence militare Andrei Yusov ha detto che il raid ha lasciato morti e feriti, ma è probabile che alcuni membri dell'equipaggio siano riusciti a evacuare.

In chiaro riferimento all'attacco, il capo di stato maggiore del presidente ucraino, Andriy Yermak, ha dichiarato su Telegram che la flotta russa del Mar Nero – di stanza nel porto di Sebastopoli nella penisola – è un “simbolo dell'occupazione”, aggiungendo che “non può trovarsi nella penisola ucraina di Crimea.”

READ  Il progetto di risoluzione esorta i paesi a tornare il prossimo anno con obiettivi migliori per il 2030

Non c’è stata alcuna risposta ufficiale da parte del Ministero della Difesa russo.

Campo di battaglia strategico

Il Mar Nero divenne un campo di battaglia sempre più importante per l'invasione russa durata due anni.

Negli ultimi mesi, l’Ucraina ha lanciato una serie di attacchi alla flotta del Mar Nero, spingendo le navi russe fuori dalle acque occidentali per liberare una rotta chiave per l’esportazione.

Nel mese di febbraio, la nave da sbarco Cesar Kunikov è stata attaccata al largo della costa meridionale della Crimea. Più tardi quello stesso mese, la nave da guerra armata di missili Ivanovets fu mostrata in filmati militari ucraini mentre si tuffava a poppa sotto le onde.

Sul campo, gli avversari rimangono in gran parte bloccati in prima linea nell’Ucraina orientale e continuano a scambiarsi attacchi aerei transfrontalieri, nonché operazioni segrete contro le infrastrutture.

Lunedì l’Ucraina ha lasciato intendere di essere dietro l’attacco a un ponte ferroviario nella regione russa di Samara, con l’intelligence militare che si vantava che l’attacco aveva “paralizzato” il traffico nella zona.

Una fonte dell'intelligence militare a Kiev ha detto martedì all'Agence France-Presse che l'Ucraina ha effettuato un attacco contro un deposito petrolifero nella regione di confine di Belgorod, provocando l'incendio dei serbatoi di stoccaggio.