Agosto 10, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Ucraina e Russia firmano un importante accordo sul grano nel mezzo della crisi alimentare globale mentre i leader mondiali inviano avvertimenti a Mosca

Volodymyr Zelensky ha affermato che un cessate il fuoco con la Russia prolungherebbe l’orribile guerra poiché i due paesi in guerra hanno raggiunto un accordo storico.

I funzionari russi e ucraini sono stati raggiunti sabato dal segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres e dal presidente turco Recep Tayyip Erdogan a Istanbul mentre i due paesi hanno deciso di revocare l’embargo sui cereali.

Circa 20 milioni di tonnellate di grano sono rimaste inattive in Ucraina dopo che la Russia ha imposto un blocco al Mar Nero attorno ai principali porti ucraini.

L’accordo sostenuto dalle Nazioni Unite e dalla Turchia renderà disponibile l’olio di grano, mais e girasole ucraino mentre il mondo vacilla sull’orlo di una crisi alimentare.

Vedrà anche il ritorno sul mercato dei fertilizzanti russi dopo che il più grande esportatore mondiale del prodotto ha subito lo stress di un brutale conflitto.

Il presidente Erdogan, stretto alleato di Vladimir Putin, ha affermato che la Turchia è orgogliosa del suo ruolo nella “risoluzione della crisi alimentare globale”.

“Questo passo congiunto che stiamo compiendo oggi a Istanbul con Russia e Ucraina sarà un nuovo punto di svolta per il risveglio delle speranze di pace, e questa è la mia sincera speranza. La guerra finirà finalmente al tavolo dei negoziati”, ha affermato.

Il capo delle Nazioni Unite ha affermato che l’accordo era in fase di negoziazione da aprile, affermando che l’abolizione delle restrizioni all’esportazione era “l’unica soluzione alla crisi alimentare globale”.

Ha richiesto uno sforzo e un impegno enormi da tutte le parti e settimane di trattative 24 ore su 24. Il Sig. Guterres ha affermato che l’impegno e la dedizione sono ancora più importanti oggi.

READ  Perché Boris Johnson è ancora Primo Ministro britannico

“Questa iniziativa deve essere pienamente attuata, perché il mondo ne ha un disperato bisogno per affrontare la crisi alimentare globale”.

Nonostante la sua partecipazione, il presidente Zelensky era meno entusiasta, dicendo al Wall Street Journal che l’accordo era solo un “sollievo temporaneo” delle turbolenze economiche tra Russia e Ucraina.

Ha anche respinto il valore dell’accordo di pace con la Russia mentre la guerra continuava, a quasi cinque mesi dallo scoppio del conflitto.

“Il congelamento del conflitto con la Federazione Russa significa una pausa che dà una pausa alla Federazione Russa”, ha affermato.

La società crede che tutte le terre debbano essere prima liberate, e poi possiamo negoziare cosa fare e come vivere nei secoli a venire.

“Le concessioni diplomatiche di Mosca possono stabilizzare in qualche modo i mercati, ma forniranno solo una tregua temporanea e un rimbalzo in futuro”.

La Russia ha estratto strategicamente parti del Mar Nero nel tentativo di tagliare la più grande esportazione dell’Ucraina.

L’accordo consentirà alle navi ucraine di navigare su rotte di passaggio sicure pre-pianificate, mentre i funzionari di entrambi i paesi, insieme alle Nazioni Unite e alla Turchia, monitoreranno il carico delle navi.

Gli alleati occidentali hanno già elogiato l’accordo, ma Stati Uniti e Regno Unito hanno avvertito la Russia di non voltare le spalle all’accordo.

L’ambasciatore degli Stati Uniti alle Nazioni Unite Linda Thomas Greenfield ha affermato che Washington ha accolto favorevolmente l’accordo, ma “stava osservando da vicino” per assicurarsi che la Russia “rispettasse i suoi impegni”.

“Continueremo a ritenere la Russia responsabile di altre azioni che ha intrapreso per esacerbare la crisi alimentare, tra cui il furto di grano, il vandalismo e la distruzione di terreni agricoli, granai, attrezzature e infrastrutture agricole vitali ucraini.

READ  Le donne transgender indonesiane spinte sull'orlo durante la pandemia di COVID

Il ministro degli Esteri britannico Liz Truss ha aiutato il presidente Putin nella “barbarica invasione” che ha lasciato i più vulnerabili del mondo vulnerabili a causa della diffusa carenza di cibo, ma ha elogiato gli sforzi delle Nazioni Unite e della Turchia nel negoziare l’accordo.

“Ora questo accordo deve essere attuato e lo controlleremo per assicurarci che le azioni della Russia siano coerenti con ciò che dicono”, ha affermato la signora Truss.

L’Ucraina è il quinto più grande fornitore di grano al mondo con il grano che rappresenta oltre il 22% delle esportazioni totali del paese mentre si stima che il blocco russo abbia soffocato 20 milioni di tonnellate di grano.

Poco dopo la firma dell’accordo, il presidente Zelensky ha detto che il suo paese aveva 10 miliardi di dollari di grano pronto per la vendita a seguito dell’accordo sul Mar Nero.