Luglio 4, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Tutti vogliamo che sia più mite. Ecco perché è troppo presto per dirlo

La nuova variante potrebbe aver rapidamente superato altri ceppi del virus in Sud Africa con l’arrivo dell’estate, ma finora i casi sembrano essere stati molto lievi.

Poi è arrivato Un report che mostra la variabile Trasporta un pezzo di materiale genetico molto simile ai frammenti visti in uno dei tipi di coronavirus che causano il comune raffreddore, chiamato HCoV-229E. Alcuni ricercatori hanno affermato che potrebbe solo indicare che la variante sta iniziando a sembrare più un virus fastidioso che un killer importante.
L’Omicron, un nuovo tipo di coronavirus potenzialmente più trasmissibile identificato per la prima volta in Sudafrica, ha portato a un nuovo ciclo di restrizioni di viaggio in tutto il mondo e ha sollevato preoccupazioni su ciò che potrebbe essere il prossimo della pandemia. (Notizie EyePress/Reuters)

È un’idea confusa. Molti esperti di malattie infettive hanno previsto che il nuovo coronavirus, chiamato SARS-CoV-2, andrà in quella direzione, evolvendosi in una forma più lieve che si unisce al mix annuale di virus respiratori stagionali.

Potrebbe essere questa l’alternativa per avviarlo almeno su questa strada?

Diversi esperti hanno detto alla CNN che è troppo presto per iniziare a pensarci. Per prima cosa, questo frammento di materiale genetico potrebbe assomigliare a un frammento del comune virus del raffreddore, ma si potrebbe sostenere che ciò significa che SARS-CoV-2 sta iniziando a evolversi in qualcosa di molto più mite.

“Anche se supponiamo che l’introduzione provenga da un comune virus del raffreddore – e questo è molto sospetto – probabilmente non lo renderebbe più simile al comune virus del raffreddore”, ha detto alla CNN il virologo Robert Garry della Tulane University School of Medicine.

Ha detto che è un piccolo pezzo di materiale genetico e non necessariamente parte del virus che ne influenzerebbe la virulenza.

“L’idea che questa variante sia più mite è puramente speculativa. Non c’è motivo di crederlo”, ha detto Michael Worby, presidente del Dipartimento di Biologia Evolutiva dell’Università dell’Arizona.

Un operatore sanitario preleva un campione di tampone da un viaggiatore che entra in città per il test COVID-19 in una stazione ferroviaria ad Ahmedabad, in India, venerdì 3 dicembre 2021.
Un operatore sanitario preleva un campione di tampone da un viaggiatore che entra in città per i test COVID-19 in una stazione ferroviaria ad Ahmedabad, in India. (AFP)

Ci vuole tempo per sviluppare una malattia grave

Inoltre, non c’è stato abbastanza tempo per confermare che l’esperienza di vita reale con Omicron mostra che causa malattie per lo più lievi.

William Schaffner, MD, direttore medico presso la National Foundation for Infectious Diseases ed esperto di malattie infettive presso la Vanderbilt University, ha affermato che non c’è stato abbastanza tempo per sapere quanto sia probabile che l’Omicron possa causare malattie acute.

“C’è una differenza tra speranza e realtà”, ha detto il dottor Schaffner alla CNN. “È bello sperare, ma è troppo presto per concludere che Omicron produce solo infezioni lievi. Non abbiamo quei dati”.

“Il Covid ci ha portato molte svolte”.

I dati dal Sud Africa, il primo paese a scoprire la variante Omicron, sembrano ottimisti.

“Non stiamo vedendo molti casi gravi. Voglio avvertire che lo sappiamo solo da una settimana, quindi sono i primi giorni”, ha affermato il dott. Salem Abdulkarim, un epidemiologo di malattie infettive che aiuta a coordinare la risposta del Sudafrica al Covid- 19. Ha detto alla CNN.

Un uomo che indossa una maschera facciale per aiutare a ridurre la diffusione del coronavirus esce da un centro commerciale a Pechino. (Foto AP/Andy Wong) (AFP)

“Ho parlato con il presidente del nostro sindacato medico”, ha detto, “sta raccogliendo questi dati da tutti i medici e quello che ci stanno dicendo a questo punto è che i casi sono generalmente lievi”.

“Ora bisogna stare molto attenti a interpretarlo troppo, perché è ancora troppo presto, in questi casi gravi di solito ci vuole più tempo.

“Si verificano nella seconda, terza e quarta settimana. Quindi i casi gravi possono verificarsi in seguito”.

E il dottor Schaffner lo descrive più francamente.

“La morte è un indicatore tardivo”, ha detto.

“Ci vuole tempo per progredire verso un’infezione grave. Ci vuole tempo prima che compaiano infezioni più gravi”.

Un lavoratore della benzina usato accanto al titolo di un giornale a Pretoria, in Sud Africa. (Associated Press/Denis Farrell) (AFP)

Diversi gruppi di popolazione in diversi paesi

Il dottor Amish Adalja, ricercatore senior presso il Johns Hopkins Center for Health Security presso la Bloomberg School of Public Health, ha affermato di sperare che i primi rapporti suggeriscano che l’Omicron possa causare malattie più lievi.

“Aumenta la possibilità che questo potrebbe non essere così grave come alcune persone avevano temuto”, ha detto alla CNN.

Ma “questo non significa che non sia affatto male”.

“L’avvertenza è che la popolazione sudafricana è più giovane”, ha detto.

Secondo la Johns Hopkins University, i giovani avevano meno probabilità di sviluppare malattie gravi da COVID-19, che ha ucciso 5,2 milioni di persone in tutto il mondo, più di 2.000 in Australia e 789.000 solo negli Stati Uniti.

Ma più persone vengono vaccinate negli Stati Uniti e in Australia che in Sud Africa. Sono in corso studi sui vaccini contro Omicron.

“Penso che sia molto facile dire se sei stato completamente vaccinato, la svolta che otterrai con Omicron sarà molto più mite”, ha affermato il dott. Adalja.

“Anche se questo racchiude parte della protezione che il vaccino provoca, non è un effetto globale o totale”.

Cosa significherà per noi la variabile Omicron mentre la vita inizia lentamente a tornare alla normalità?
Cosa significherà per noi la variabile Omicron mentre la vita inizia lentamente a tornare alla normalità? (attualità)

E divenne chiaro che Omicron era altamente trasmissibile.

“Nell’ultima settimana, il numero di infezioni giornaliere è quintuplicato”, ha dichiarato lunedì il presidente sudafricano Cyril Ramaphosa in una newsletter settimanale.

Secondo gli ultimi dati del National Institute of Infectious Diseases del Sudafrica, il tasso di test positivi al COVID-19 in Sudafrica è aumentato del 24% da quando è stata scoperta la variante di Omicron due settimane fa.

Un virus che è più trasmissibile mentre causa malattie più lievi è esattamente ciò che gli scienziati si aspetterebbero di vedere in qualcosa che si è evoluto per assomigliare di più ad altri comuni virus del raffreddore.

“Quelli di noi che sanno che questo sarà un virus respiratorio endemico stanno aspettando di capire cosa sta facendo il virus per diventare più simili agli altri membri della sua famiglia che causano circa il 25% dei raffreddori”, ha detto Adalja.

“Quindi le persone stanno cercando questi cambiamenti. E forse è così, forse no”.

I viaggiatori internazionali che indossano dispositivi di protezione individuale (DPI) arrivano all’aeroporto Tullamarine di Melbourne. (Foto di William West/AFP) (AFP)

Delta “Old Enemy” è ancora dominante

Inoltre, non è chiaro se Omicron possa superare Delta in paesi come gli Stati Uniti, ha affermato il dott. John Hopkins Crystal Watson.

“Anche se disponiamo di una buona protezione contro malattie gravi e morte da vaccini, un aumento significativo di Omicron potrebbe comunque essere pericoloso se è altamente contagioso”, ha affermato il dott. Watson, senior associate presso il Johns Hopkins Center for Health Security.

“Grandi numeri possono significare che ci sono molte persone in ospedale”, ha detto.

“Ci saranno alcune persone, una popolazione abbastanza grande da esercitare pressioni sul sistema sanitario, che non saranno protette dalla vaccinazione o da precedenti infezioni”.

Questo potrebbe mettere più pressione sugli ospedali già stressati.

“Il nostro sistema sanitario è molto fragile in questo momento”, ha detto il dottor Watson.

“Abbiamo perso molto personale, le persone sono davvero esauste. Il sistema stesso è esaurito”.

Gli acquirenti indossano maschere mentre camminano per Carnaby Street a Londra sabato (AP Photo/Alberto Pezzali) (AFP)

È lo stesso in tutto il mondo, osserva François Ballou, direttore dell’Istituto di genetica dell’University College di Londra.

“Prove precoci e in gran parte aneddotiche suggeriscono che Omicron potrebbe essere meno virulento di Delta. Questa sarebbe una buona notizia se confermata, in linea di principio”, ha affermato il professor Ballox in una nota.

“Rimane che anche se l’infezione da omicron è associata a un minor numero di ricoveri e decessi, una piccola frazione di esiti gravi da troppe infezioni può mettere a dura prova i sistemi sanitari”.

Il Dr. Schaffner è preoccupato che le persone non vaccinate possano considerare le segnalazioni di una variante più lieve come motivo per continuare a posticipare la vaccinazione.

“Mentre siamo preoccupati e affascinati da Omicron, Delta, il vecchio nemico dell’estate qui sta ancora causando danni”, ha detto.

“Dovremmo essere tutti vaccinati. Tutta questa magia con Omicron non è una scusa per non vaccinarsi”.

READ  CTV Calgary detiene una foto di un assassino con la sua famiglia assassinata