Febbraio 2, 2023

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Trovato il corpo di una ragazza in Italia. Il bilancio delle vittime è salito a 2

Le squadre di ricerca hanno recuperato il corpo di una giovane ragazza dalla casa della sua famiglia domenica mentre scavavano nel fango per un secondo giorno alla ricerca di persone ancora disperse dopo una massiccia frana sull’isola italiana di Ischia.

Il governatore di Napoli ha confermato che il bilancio delle vittime della tragedia è salito a due, dopo il recupero sabato del corpo di una donna di 31 anni dell’isola.

Altre dieci persone sono rimaste disperse nella città costiera di Casamicciola, si teme sepolte sotto fango e macerie.

“Il fango e l’acqua tendono a riempire ogni spazio”, ha detto alla RAI Luca Cari, portavoce dei Vigili del fuoco italiani, “le nostre squadre stanno cercando con speranza, anche se è molto difficile”.

Ha aggiunto: “La nostra più grande speranza è che le persone che sono state identificate come disperse trovino rifugio presso i loro parenti e amici e non abbiano denunciato il loro stato”.

Ha detto che i rischi di frane rimangono nella parte alta della città, dove le forti piogge hanno allentato parte del fianco della montagna, richiedendo alle squadre di ricerca di entrare a piedi.

Piccoli bulldozer si sono concentrati sullo sgombero delle strade durante la notte per consentire il passaggio dei veicoli di soccorso, mentre le squadre di sommozzatori sono state portate a controllare le auto che erano state spinte fuori bordo.

“Stiamo continuando le ricerche e abbiamo il cuore spezzato, perché tra i dispersi ci sono anche minorenni”, ha detto alla RAI Giacomo Pascal, sindaco del vicino comune di Laco Amino.

Papa Francesco ha espresso la sua vicinanza agli ischitani durante la tradizionale benedizione domenicale in piazza San Pietro. “Sto pregando per le vittime e coloro che stanno soffrendo e per coloro che sono coinvolti nelle operazioni di soccorso”, ha detto.

READ  Il campione NCAA Sintayehu Vissa firma un accordo Pro

Domenica il governatore di Napoli, Claudio Palomba, ha dichiarato che 15 abitazioni sono state allagate da acqua fangosa. Oltre ai morti e ai dispersi, quattro persone sono rimaste ferite e più di 160 sfollati.

La massiccia frana che si è verificata prima dell’alba di sabato è stata causata da piogge eccezionali e ha fatto precipitare una massa di fango e detriti attraverso il porto di Ksamisiola, colpendo edifici e veicoli in mare.

Un video ampiamente diffuso mostrava un uomo coperto di fango e aggrappato a una persiana, con il petto immerso nell’acqua fangosa.

L’isola ha ricevuto 126 millimetri (quasi cinque pollici) di pioggia in sei ore, il massimo in 20 anni, secondo i funzionari. Gli esperti hanno affermato che il disastro è stato aggravato dalla costruzione in aree ad alto rischio sull’isola montuosa, che si trova anche in un’area sismicamente attiva. Due persone sono morte nel 2017 quando un terremoto di magnitudo 4.0 ha colpito Casamicciula e Laco Amino.

C’è una terra che non può essere conquistata. Non è possibile modificare l’uso di un’area con acqua. Il geologo Riccardo Caniparoli ha detto alla RAI che un corso d’acqua ha causato questo disastro. “Ci sono regole e leggi che non vengono rispettate”.

Le case nelle zone a rischio devono essere demolite, ha detto Vincenzo De Luca, presidente della regione Campana dove si trova Ischia, osservando che sono state costruite senza i necessari permessi.

Le persone devono capire che non puoi vivere in alcune zone. Non esiste dover (costruire) illegalmente”, ha detto Di Luca alla RAI. Gli edifici nelle aree fragili devono essere demoliti. “

READ  Cosa stanno facendo i paesi europei per ridurre i consumi energetici? | energia

Il governo italiano ha dichiarato lo stato di emergenza per l’isola domenica durante una riunione urgente del gabinetto e ha stanziato 2 milioni di euro (circa 2,1 milioni di dollari) per salvare e ripristinare i servizi pubblici.

“Il governo esprime la propria vicinanza ai cittadini e ai sindaci e ai comuni dell’isola d’Ischia, e ringrazia i soccorritori che stanno cercando le vittime”, ha detto in una nota il premier Giorgia Meloni.