Settembre 24, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

The Zombie Deer Scale Ohio e Midwest: cosa sappiamo

I cervi si stanno ammalando di una malattia che si sta insinuando nell’Ohio e in altre parti del Midwest.

Lunedì, la polizia dell’Ohio meridionale è stata chiamata per osservare uno strano spettacolo lungo la strada.

“Questo cervo era lì fermo e non rispondeva a noi, proprio come se non avesse paura”, ha detto James Love, un agente dei media per il dipartimento di polizia di Coleraine Township, Ohio.

Secondo Love, quando la polizia si è avvicinata al cervo, hanno visto un cambiamento nel colore del suo mantello e, nonostante la loro vicinanza, il cervo non si è mosso.

“È stata una sorpresa completa per tutti noi”, ha detto Love. “Non abbiamo mai visto niente di simile prima.”

Cosa fa ammalare un cervo?

Quello che la polizia ha visto è stato un cervo affetto da una malattia chiamata malattia emorragica epidemicao EHD.

Il diabete di tipo 1 si verifica tradizionalmente nei cervi negli Stati Uniti sudorientali, dove i cervi hanno sviluppato l’immunità alla malattia. Ma per i cervi dell’Ohio e di altre parti del Midwest, dove l’EHD è comune, l’EHD può essere fatale.

Quando i cervi hanno EHD, possono sperimentare sbavando e gonfiore. Tuttavia, altri sintomi della malattia sono più profondi nei cervi.

“Incontrano molte cose che non sono visibili ad occhio nudo”, ha affermato Michael Tonkowicz, direttore del programma sui cervi per il Dipartimento della fauna selvatica del Dipartimento delle risorse naturali dell’Ohio.

Secondo Tonkowicz, i cervi infetti sviluppano febbre alta, piaghe all’interno del corpo ed emorragie interne. A causa di queste ferite, i cervi che camminano possono diventare dolorosi, quindi possono provare a muoversi strisciando in ginocchio.

READ  Il nuovo potente telescopio spaziale della NASA viene colpito da una meteora microscopica più grande del previsto
Un cervo con la malattia può apparire svogliato e letargico e può essere trovato a camminare in cerchio.
Un cervo con la malattia può apparire svogliato e letargico e può essere trovato a camminare in cerchio.
Robin Loznak / ZUMA Press Wire

I cervi malati sperimentano anche cambiamenti comportamentali, come la depressione. I cervi possono apparire svogliati e letargici e possono essere trovati mentre camminano in cerchio.

I cervi con EHD sono stati soprannominati “cervi zombi”. Tonkowicz mette in guardia dall’usare il termine per descrivere qualsiasi malattia dei cervi o comportamento insolito dei cervi.

“La sfortunata nomenclatura è nata con un’altra malattia dei cervi pericolosa e sempre fatale: la malattia del deperimento cronico”, ha detto. Di conseguenza, molti ora sono confusi su ciò che uccide questi cervi in ​​Ohio e Indiana. Per essere chiari, è una malattia emorragica, non CWD e certamente non una malattia Z”.

Come si trasmette la malattia?

I cervi che soffrono di EHD vengono infettati da mosche pungenti conosciute come moscerini, o più comunemente come “non ci vedo” (da “Non li vedo”, perché gli insetti sono piccoli e difficili da vedere).

Gli incisivi portano il virus che causa l’EHD. Quindi, quando gli insetti mordono un ospite, come un cervo, trasmettono il virus nel flusso sanguigno dell’ospite.

Secondo Tonkowicz, i cervi che sono stati morsi dai moscerini e poi infettati dal virus possono iniziare a mostrare sintomi di EHD entro circa 5-7 giorni. Circa 8-36 ore dopo la comparsa dei sintomi, il cervo potrebbe morire.

Le infezioni da EHD tendono a diventare più frequenti durante questo periodo dell’anno, specialmente quando il clima è secco. Ciò fa sì che gli stagni di acqua stagnante e gli stagni di fattoria inizino a drenare e ad esporre le distese fangose: questi bordi fangosi sono il luogo in cui si riproducono i moscerini.

“Sempre più habitat, più moscerini, più virus, più cervi morti”, ha detto Tonkowicz. Il clima caldo consente anche ai moscerini di riprodursi, deporre le uova e schiudersi più velocemente, ha aggiunto.

Il ciclo di vita dei moscerini comincerà a rallentare solo all’inizio di novembre, il che potrebbe influire su questo stagione di caccia Nelle città locali dell’Ohio.

“Non prima che il primo gelo uccida effettivamente questi moscerini, possiamo riposare sugli allori e riprendere fiato, supponendo che non vedremo più l’annientamento”, ha detto Tonkowicz.

Ha sottolineato che la malattia non è contagiosa per l’uomo, i cani o i gatti.