Ottobre 6, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

The Last Worker: una satira futuristica in cui un gigante della vendita al dettaglio online sta dominando il mondo | Giocattoli

TQui molti di noi che non hanno mai ordinato un pacco da Amazon, nonostante la maggiore consapevolezza del costo umano dietro questa comodità, non possono restare qui. prossima partita L’ultimo fattore, prima dello sviluppatore Oiffy, è una commedia oscura sull’orrore e l’assurdità del “centro logistico” della vendita al dettaglio online. In un’epoca in cui accettiamo solo miliardari aziendali che realizzano profitti oltraggiosi a spese di una forza lavoro sottopagata come un triste fatto della vita, questo gioco potrebbe essere l’occasione di cui abbiamo bisogno per trovare l’umorismo in tutto questo.

The Last Worker è una storia vista attraverso gli occhi del suo protagonista, Kurt, ambientata in un mondo in cui l’automazione ha raggiunto livelli miserabili. Kurt è l’ultimo dipendente umano a lavorare presso il centro logistico completamente automatizzato di Jüngle, un rivenditore online che non fa nulla di sinistro. Il suo compito è elaborare gli ordini imballati per la spedizione e non ha mai fatto nulla di sbagliato nei suoi 25 anni di servizio, che è l’unico motivo per cui non viene sostituito da un robot. È orgoglioso del suo lavoro, ma quando diventa il riluttante reclutatore di un gruppo di attivisti anti-Gongle, può essere spinto a sabotare di nascosto l’azienda?

Jörg Teitel (Incorpora il tweet), lo scrittore e regista del gioco, descrive il gioco come “una storia dell’orrore in un certo senso, non un gioco dell’orrore”. Crede che la magia di The Last Worker derivi dal consentire ai giocatori di “ridere dell’assurdità” del nostro mondo ipercapitalista. “Ci saranno momenti di tristezza e ci saranno momenti di solitudine, ma dobbiamo anche divertirci e far ridere le persone perché è molto difficile essere umani in questo momento. Non voglio sminuire le persone”.

READ  Il miglior telefono di punta nel 2021 era?

I magazzinieri non sono un candidato ovvio per un eroe dei videogiochi, ma come sottolinea Jörg, “il loro lavoro è già stato trasformato in un gioco”. Questo è un gioco che non ha paura di parlare di problemi del mondo reale, ma non ci pensa; Affronta un problema difficile che non ha una soluzione perfetta. Come mi ha detto Jörg, “Il gioco non suggerisce una soluzione [but] Porta sicuramente l’attenzione sul problema, o su molti dei problemi che affrontiamo come esseri umani in questo momento, così come come imprenditori e come ingegneri”.

Il gioco arriva alla realtà virtuale oltre alle piattaforme standard grazie ai pionieri della realtà virtuale Lupo e legno. Jörg ritiene che “la realtà virtuale è un modo in cui le persone la incarnano davvero, ci sono fisicamente, perché penso che l’empatia inizi con quello… Per ispirare empatia nelle persone nell’economia della distrazione di oggi, dobbiamo dare loro più di un semplice fatto o un’immagine o anche un libro perché le persone leggono le parole e si limitano a guardarle, come se non significassero nulla”. Spera che “incarnando questo, e si spera mettendo insieme una narrativa davvero interessante in un mondo pieno di colori, con molta umanità al suo interno, possiamo convincere le persone a pensarci”.

È troppo tardi per fermare Jungle? Vogliamo anche sapere cosa stanno davvero combinando? Dovresti rischiare il tuo lavoro per la causa? Se sono i documenti di Lucas Bob, mostraci quell’immigrazione La burocrazia può essere divertenteAllora The Last Worker è sulla strada giusta per aiutarci a trovare divertimento satirico nel lavoro delle aziende a basso salario.

  • The Last Worker uscirà entro la fine dell’anno su PC, Switch, X-BoxLa PS5 e Oculus Quest.

READ  Il nuovo M11 di Leica guadagna una certa precisione e perde peso