Marzo 4, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Test e trattamenti gratuiti a domicilio per il coronavirus e l’influenza sono ora disponibili attraverso il programma federale

Test e trattamenti gratuiti a domicilio per il coronavirus e l’influenza sono ora disponibili attraverso il programma federale

Il programma Home Testing for Treatment è del National Institutes of Health.

Gli adulti idonei possono ora ottenere test rapidi a domicilio gratuiti, sessioni di telemedicina e trattamenti domiciliari sia per il coronavirus che per l’influenza attraverso un programma del governo federale recentemente ampliato.

Lanciato inizialmente come programma pilota in regioni selezionate, il programma di test domiciliari per il trattamento del National Institutes of Health è ora disponibile a livello nazionale all’indirizzo test2treat.org.

Qualsiasi adulto con un test attualmente positivo per COVID o influenza può iscriversi alla telemedicina gratuita e, se prescritto, farsi consegnare il farmaco a casa. L’assistenza di follow-up è possibile anche durante tutto il processo di trattamento.

“Se succede qualcosa e [patients] “Se si desidera avere un follow-up, possono tornare per una seconda visita di telemedicina”, ha affermato Andrew Weitz, Ph.D., leader del programma Home Testing for Treatment presso il National Institutes of Health.

“In realtà non l’abbiamo ancora visto accadere”, ha aggiunto.

Coloro che non sono attualmente positivi al COVID o all’influenza possono ottenere test gratuiti se non sono assicurati o sono assicurati attraverso programmi federali selezionati come Medicare, Medicaid, il sistema sanitario VA o i servizi sanitari indiani.

“Penso che questi lo siano [telehealth] “I meccanismi di consegna saranno assolutamente fondamentali per alleviare il peso dei nostri uffici, delle code e dei tempi di attesa di persona”, ha affermato il dottor Michael Mina, direttore scientifico di eMed, la società che ha contribuito a implementare il nuovo programma di test a domicilio per il trattamento. .

READ  Gli scienziati producono la "falsa gravità" utilizzando cristalli fotonici

I test per il coronavirus possono anche essere ordinati attraverso un programma separato, covidtests.gov, che è stato rilanciato alcuni mesi fa consentendo richieste per altri quattro test per famiglia, o otto test per coloro che non hanno ancora fatto domanda questo autunno.

Essendo la più grande fonte mondiale di finanziamenti per la ricerca medica, gli NIH continuano anche la loro missione orientata alla ricerca per esplorare come sfruttare la tecnologia per migliorare l’accesso all’assistenza sanitaria in un modo più ampio.

“Lo stiamo facendo a beneficio della salute pubblica, ma allo stesso tempo, essendo il National Institutes of Health, che è in realtà un’organizzazione di ricerca, uno dei nostri obiettivi attraverso questo programma è quello di comprendere meglio come tecnologie come i test domestici e il lavoro di telemedicina per migliorare l’accesso all’assistenza sanitaria, ha affermato Weitz, per le persone in tutto il paese”.

Il programma dovrebbe concludersi nella primavera del 2024, ma resta da vedere se è probabile che l’iniziativa si sposti al settore privato.

“Se un programma come questo possa ottenere o meno abbastanza attenzione da parte del pubblico affinché il settore commerciale possa sostenerlo o se si tratta di qualcosa che necessita di investimenti governativi sostenuti… questi sono i tipi di domande di ricerca a cui stiamo cercando di rispondere da questo programma”, ha detto Weitz.

Il programma inizialmente fornirà i test per il COVID-19 e l’influenza a domicilio di Pfizer, il primo test approvato dalla FDA in grado di rilevare entrambi i virus in un unico tampone domiciliare.

Il trattamento per le condizioni respiratorie dovrebbe solitamente iniziare subito dopo la comparsa dei sintomi o il prima possibile.

READ  Il VIPER Rover della NASA atterra al Noble Crater on the Moon

“Quando la maggior parte delle persone va dal dottore [respiratory illnesses]”Sono davvero fuori dalla finestra terapeutica in cui il trattamento avrebbe aiutato, quindi sono un po’ bloccati, sperando che il corpo si sbarazzi del virus, ma alcuni finiscono in ospedale”, ha detto Mina.

I farmaci consegnati a domicilio nell’ambito del programma saranno disponibili gratuitamente indipendentemente dallo stato assicurativo. Se ottenuti da una farmacia, ai pazienti potrebbe essere chiesto di pagare di tasca propria o di fornire la propria assicurazione, ma possono chiedere alla farmacia se hanno trattamenti acquistati dal governo disponibili gratuitamente.

“Per i virus respiratori acuti come il Covid e l’influenza, iniziare il trattamento il prima possibile dopo l’infezione aiuterà a limitare la crescita che il virus farà in primo luogo, e quindi aiuterà a limitare il danno che arreca alle cellule respiratorie”. Mina ha detto.