Agosto 1, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Studio della NASA: la fluttuazione della luna e l’innalzamento del livello del mare causano più inondazioni Notizie sul clima ار

La combinazione del ciclo naturale lunare e del cambiamento climatico dovrebbe causare un aumento delle inondazioni negli anni 2030.

I prossimi cambiamenti naturali nell’orbita della luna – la cosiddetta oscillazione lunare – insieme all’innalzamento del livello del mare dovuto ai cambiamenti climatici potrebbero portare a inondazioni record sulla Terra nei prossimi anni, secondo un recente studio della NASA che ha scoperto l’Università delle Hawaii .

L’alluvione record dovrebbe iniziare nel 2030 e durare 10 anni, secondo lo studio, che si è concentrato sugli effetti del fenomeno negli Stati Uniti.

Secondo la National Oceanic and Atmospheric Administration, nel 2019 ci sono state 600 inondazioni di alta marea negli Stati Uniti. Secondo lo studio, pubblicato sulla rivista Nature Climate, tale numero dovrebbe aumentare più volte negli anni 2030. Sono previste inondazioni in cluster che possono durare per un mese o più.

Mentre le inondazioni di alta marea comportano meno acqua e sono spesso considerate meno dannose delle inondazioni causate dalle onde degli uragani, “sarà l’effetto cumulativo nel tempo che avrà un effetto”, afferma Phil Thompson, assistente professore presso l’Università di Hawaii che conduce L’autore dello studio ha detto in una dichiarazione.

“Se fosse allagato 10 o 15 volte al mese, l’azienda non sarebbe in grado di continuare a operare con il parcheggio sott’acqua. Le persone perdono il lavoro perché non possono lavorare”. “Le pozze d’acqua che perdono sono diventate un problema di salute pubblica”.

Le cosiddette “oscillazioni” della luna non sono un fenomeno nuovo. È stato segnalato per la prima volta nel 1728 e fa parte di un ciclo naturale di 18,6 anni. Durante la prima metà del ciclo, le maree regolari della Terra vengono soppresse. Durante la seconda metà, le maree sono ingrandite, secondo la NASA.

READ  La Cina condivide video e audio dal suo rover su Marte

La Luna è attualmente a mezzo ciclo di ingrandimento, causando già un aumento delle inondazioni lungo molte coste, a causa dell’innalzamento del livello del mare dovuto ai cambiamenti climatici, secondo la NASA.

I ricercatori hanno scoperto che un altro decennio di innalzamento del livello del mare avrà conseguenze devastanti quando la Luna sarà di nuovo a metà del suo ciclo inflazionistico, aumentando le inondazioni su tutte le coste del continente americano, Hawaii e Guam, e risparmiando le coste più settentrionali come l’Alaska.

I ricercatori hanno studiato 89 siti di misurazione delle maree nelle regioni costiere degli stati e dei territori degli Stati Uniti, i cicli astronomici e la probabilità di fenomeni che influenzano le maree per fare previsioni, fino al 2080.

In una dichiarazione, l’amministratore della NASA Bill Nelson ha affermato che la ricerca è importante per consentire alle regioni costiere di prepararsi per il futuro inondato.

“La combinazione della gravità lunare, dell’innalzamento del livello del mare e del cambiamento climatico continuerà ad esacerbare le inondazioni costiere sulle nostre coste e in tutto il mondo”, ha affermato.

“Il Sea Level Change Team della NASA fornisce informazioni critiche in modo da poter pianificare, proteggere e prevenire danni all’ambiente e ai mezzi di sussistenza delle persone colpite dalle inondazioni”.