Maggio 21, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

SpaceX lancia 22 minisatelliti Starlink 22 V2

SpaceX lancia 22 minisatelliti Starlink 22 V2

Dopo alcuni ritardi dovuti alle condizioni meteorologiche, il Falcon 9 è decollato con successo alle 2:19 ET (06:19 UTC) ed è sceso a sud-est per consegnare 22 satelliti Starlink di seconda generazione, noti anche come mini-satelliti Starlink V2.

Questi 22 satelliti V2 sono stati schierati poco più di un’ora dopo il lancio con un’inclinazione orbitale di 43 gradi come parte del Gruppo 6-3. Questi satelliti V2 sono più grandi dei satelliti V1.5, con i satelliti V1.5 che pesano circa 306 kg (675 lb) e i piccoli satelliti V2 che pesano 800 kg (1.800 lb).

A causa di questa differenza di peso, il Falcon 9 può ospitare solo 22 di questi satelliti, ma ciascuno offre capacità molto più elevate rispetto ai suoi predecessori. I mini Starlink V2 possono utilizzare una larghezza di banda almeno quattro volte superiore rispetto a V1.5 per satellite e offrono una migliore manovrabilità in orbita grazie ai nuovi motori Argonne Hall.

Il secondo stadio del Falcon 9 continua in orbita mentre il primo stadio completa la sua entrata sotto la Via Lattea (Richard Angel)

Il Falcon 9 che ha completato questa missione era il B1076 al suo quinto volo, che in precedenza supportava CRS-26, OneWeb #16, Starlink 6-1 e Intelsat 40E/TEMPO. Circa otto minuti e mezzo dopo il lancio, il bombardiere B1076 è atterrato con il drone “A Shortfall of Gravitas”.

Questo booster detiene probabilmente il record per la massa più grande inviata in orbita per un Falcon 9 a 17,6 tonnellate ed è ancora in grado di far atterrare con successo un drone. Una volta che SpaceX restituirà questo booster a Port Canaveral, verrà portato all’Hangar X del Kennedy Space Center, dove verrà convertito in un booster laterale Falcon Heavy per il lancio di EchoStar 24, attualmente previsto per agosto di quest’anno. Il booster non è stato l’unico dispositivo collaudato su questo varo: le metà della carenatura erano al loro ottavo viaggio complessivo e saranno trascinate fuori dall’oceano dalla nave di salvataggio “Doug”.

READ  Corona virus in Oregon: 1900 nuovi contagi e otto morti

SpaceX ha anche tentato un lancio di Falcon 9 con un carico utile di rideshare Iridium OneWeb dalla Vandenberg Space Force Base questa mattina. Tuttavia, il conto alla rovescia dei secondi del T-55 è stato annullato. Al momento non è noto quale fosse il problema, ma se possibile, SpaceX riproverà domani alla stessa ora, 6:15 Pacific Time (13:15 UTC).