Luglio 25, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Sorteggio Open di Francia 2023: come la straordinaria vittoria di Daniil Medvedev cambia la classifica mentre Novak Djokovic cade

Sorteggio Open di Francia 2023: come la straordinaria vittoria di Daniil Medvedev cambia la classifica mentre Novak Djokovic cade

Sembrava un grande “se”. Se Daniil Medvedev potrebbe vincere l’Open d’Italia e poi potrebbe raggiungere il numero due del mondo e superare Novak Djokovic in classifica per diventare la testa di serie numero due agli Open di Francia.

Medvedev non ha vinto una partita nelle sue tre precedenti visite a Roma. Ma si è scioccato rivendicando il suo primo titolo sulla terra battuta in modo piuttosto impressionante, sconfiggendo Stefanos Tsitsipas in semifinale e poi Holger Rohn in finale.

La vittoria di Medvedev significa che sarà testa di serie numero 2 agli Open di Francia dietro al numero 1 del mondo Carlos Alcaraz.

Roland Garros

“Alcaraz è in parte davanti a Djokovic” – Henman agli Open di Francia

prima di un’ora

In che modo Medvedev ha scosso il sorteggio del Roland Garros?

Con il 14 volte campione Rafael Nadal assente per la prima volta dal 2004, l’Open di Francia di quest’anno sembrava già uno dei più aperti della storia recente.

I risultati a Roma si sono solo aggiunti alla trama.

Mentre Alcaraz è uscito presto e Djokovic ha perso nei quarti di finale, Medvedev ha preso quattro teste di serie e ha perso solo un set per vincere il titolo.

Con i punti in classifica di Medvedev aumentati per diventare la seconda testa di serie agli Open di Francia, sarà dall’altra parte dell’Alcaraz quando il sorteggio avrà luogo giovedì.

Djokovic, nel frattempo, potrebbe essere inserito nella stessa metà del pareggio di Alcaraz, il che potrebbe significare un potenziale incontro in semifinale. Djokovic e Alcaraz non si incontrano dal loro primo incontro a Madrid lo scorso anno, vinto da Alcaraz in tre set.

READ  Allerta salmonella salsiccia italiana - La Gazzetta Reale

Casper Ruud, secondo classificato lo scorso anno, è quarto davanti a Tsitsipas e Roone, testa di serie mondiale, sesto.

Riflettendo su cosa significherebbe per lui finire secondo a Parigi, Medvedev ha detto: “Se dovessi essere il numero 3, giocherei sicuramente uno tra Alcaraz o Novak se fossi in semifinale. Tu ne hai sicuramente uno nel tuo sorteggio.

“Penso che sia meglio essere secondi e avere la possibilità. Io e Carlos [will not] Gioca sicuramente prima della finale e Novak ha probabilmente il 50% di possibilità di non entrare nel tabellone.

“Allo stesso tempo, non sono mai stato oltre i quarti al Roland Garros”.

Medvedev non è riuscito a vincere una partita nelle sue prime quattro partite agli Open di Francia, prima di raggiungere i quarti di finale nel 2021 e il quarto turno lo scorso anno.

Ma con un primo titolo sulla terra battuta in tasca, come se la caverà questa volta a Parigi?

“Non sarebbe lo stesso senza Rafa” – Corretja sul ritiro di Nadal dal Roland Garros

Medvedev: Non ci posso credere

Non passò molto tempo prima che Medvedev dicesse di odiare “tutto” nel fango.

Sebbene la sua visione in superficie sembri più positiva in questi giorni, dice che all’inizio dell’Open d’Italia si sarebbe dato una probabilità del 2% di vincere il titolo – “normalmente zero ma mi sentivo così bene che se me lo chiedessi forse era del 2%”.

Ma la sua prestazione a Roma, in particolare in semifinale e finale, dovrebbe renderlo un contendente agli Open di Francia.

“Mi sento benissimo”, ha detto a Tennis Channel. “È stata la migliore settimana sulla terra battuta della mia vita, è sempre bello affrontare i tornei più importanti con tanta sicurezza.

READ  Il fantino Frankie Dettori arriva a Santa Anita per un nuovo incontro

“Ma hai sempre avversari difficili lì, sono cinque set. Deve essere al 100%. Questo è quello che cercherò di fare”.

“Non ho ancora grandi aspettative in qualche modo, ma so che posso fare meglio di quanto pensassi, quindi va bene.”

Medvedev, soprannominato “Imperatore di Roma” da Boris Becker sui social media, ha vinto 20 titoli in 20 città diverse.

Sebbene ciò includa un titolo del Grande Slam agli US Open del 2021 e una vittoria alle Nitto ATP Finals, Medvedev afferma che la vittoria a Roma è tra le sue migliori.

“in un modo, [this is my] N. 1 [success], se non altro perché è il primo sulla terra battuta, il che è incredibile. Non avrei mai pensato che sarei stato in grado di farlo.

“Allora devo essere onesto, i Grand Slam sono sempre più grandi. Gli US Open sono sempre i numeri 1 lì. È speciale perché non pensavo che sarebbe stato possibile succedere, [that I was] sarà in grado di farlo.

“Non riesco ancora a crederci… Non che l’abbia vinto, ma ho giocato davvero bene questa settimana. Non ci posso credere. Per come ho giocato, sono davvero felice. Felice di riavere questo trofeo a casa prima o poi.”

Ron sceglie Djokovic come favorito

Se Medvedev è tra i favoriti per il Roland Garros, lo è anche Ron.

Ha raggiunto le finali su terra battuta tre volte in questa stagione – Monte Carlo, Monaco e Roma – e ha battuto Djokovic e Ruud nel corso della scorsa settimana.

All’Open di Francia dell’anno scorso, Ron, 20 anni, ha fatto il suo debutto battendo Tsitsipas in rotta verso i quarti di finale, dove ha perso contro Ruud in una partita accesa.

Alla domanda su chi pensa sia il favorito a Parigi, Ron ha dichiarato: “Continuo a pensare che Novak sia il principale favorito per questo evento.

READ  Gensokishi collabora online con Crypto Exchange Bybit per Launchpool e List - Comunicato stampa di Bitcoin News

“Ha il maggior numero di giocate, il più esperto. Poi abbiamo Alcaraz. Abbiamo Medvedev. Abbiamo molti giocatori.

“Penso che se dovessi scegliere un preferito, probabilmente sceglierei Novak.”

L’Open di Francia inizia il 28 maggio.

– – –

Trasmetti in streaming l’Open di Francia 2023 in diretta Scopri +l’app Eurosport e su eurosport.com

Roland Garros

Qual è la data del sorteggio del Roland Garros? Chi sarà il primo seme?

4 ore fa

Atp Roma

Medvedev ha sconfitto Ron in due set nella finale dell’Open d’Italia

20 ore fa