Maggio 23, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Sopravvissuti all’11 settembre, i primi soccorritori non sono stati invitati al New York Memorial

Questo memoriale è passato dall’essere mai dimenticato – agli eroi dimenticati dell’11 settembre.

La cerimonia del mese prossimo in onore delle vittime dell’11 settembre 20 anni fa sarà limitata ai familiari delle vittime, dopo che gli organizzatori hanno deciso di non invitare i primi soccorritori, i sopravvissuti e altri alla commemorazione.

Il maestoso raduno presso il sito del World Trade Center fungerà da memoriale che definisce la città in un giorno che ha devastato i newyorkesi e ha scosso la nazione.

Negli anni passati, i nomi di 2.983 deceduti sono stati letti alla presenza degli ex presidenti George W. Bush e Barack Obama, senatori, governatori di stato e altre personalità.

Migliaia di persone si sono riversate a Ground Zero per onorare l’anniversario precedente, inclusi vigili del fuoco, poliziotti, operatori del pronto soccorso e altri soccorritori, tutti insieme ai membri della famiglia tra il pubblico.

Quest’anno, il Museo e Museo dell’11 settembre ha inviato i consueti inviti ai parenti delle vittime, dicendo: “La festa sarà esclusivamente per i familiari dell’11 settembre”.

Gli inviti serviranno come “credenziali per accedere alla cerimonia nella piazza commemorativa”, dicono i messaggi, e i partecipanti si raduneranno vicino ai due stagni commemorativi decorati con i nomi di coloro che sono morti.

“Solo i membri della famiglia sono invitati”, ha detto la portavoce del memoriale Lee Cochran. “I membri della famiglia invitati possono portare tutti gli ospiti della famiglia aggiuntivi che desiderano”.

Cochran ha insistito sul fatto che quest’anno non c’era niente di nuovo.

Ma le regole sono state applicate in modo approssimativo per limitare la partecipazione e tenere sotto controllo l’evento.

Jim Riches, un pompiere in pensione il cui figlio Jimmy è stato ucciso negli attacchi, ha partecipato a tutte le cerimonie dell’11 settembre e ha affermato che molti soccorritori sono stati ammessi senza permesso.

READ  Aggiornamenti Ucraina e Russia: Mariupol tagliato, Russia afferma che l'Ucraina ha lanciato un attacco transfrontaliero, le truppe russe si ritirano da Chernobyl

“Hanno appena chiuso un occhio e li hanno fatti entrare”, ha detto. “So che alcuni in uniforme militare sono entrati e ho visto altri allontanarsi”.

Sally Regenhard, il cui figlio Christian, il pompiere, è stato ucciso l’11 settembre, ha detto che i soccorritori e i sopravvissuti dovrebbero essere tutti benvenuti.

“Penso che l’11 settembre sia successo a molte persone e non possiamo dimenticare i sopravvissuti. Non è successo esclusivamente alle persone che sono state uccise quel giorno. Ha colpito profondamente altre persone che sono state ferite fisicamente o psicologicamente”, ha detto la signora Reignhard.

“Le persone in uniforme sono le persone con cui lavorano come fratelli e sorelle – sono una famiglia. Dovrebbero fare uno sforzo per convincere ogni primo soccorritore che vuole partecipare, ad andare. Dovrebbe essere aperto a tutti, specialmente a coloro che hanno risposto alle chiamata in servizio l’11 settembre.

Tim Froelich, un impiegato della Fuji Bank il cui piede è stato schiacciato mentre scappava da una nuvola di polvere quando la torre sud è crollata, attribuisce a due poliziotti dell’Autorità Portuale e a un vigile del fuoco di averlo portato in salvo.

Pensa che questi eroi dovrebbero essere invitati alla festa dell’11 settembre.

“Sono le persone a cui ci siamo rivolti in un momento di totale caos per aiutarci”, ha detto Frolich.

Frank Celler, CEO di Tunnel to Towers, il cui fratello vigile del fuoco, Stephen Celler, è stato ucciso l’11 settembre, ha affermato che i primi soccorritori e i sopravvissuti non dovrebbero essere respinti.

“Solo perché sono passati 20 anni non significa che sei completamente guarito”, ha detto. Vogliono rendere omaggio e onorare i loro eroi. Penso che dovrebbero essere autorizzati ad atterrare lì”.

READ  Come una donna ha sorpreso il suo ragazzo a tradire con l'elemento del bagno

La tradizione di incontrare e leggere i nomi dei dispersi è iniziata l’11 settembre 2002, quando dignitari e membri della famiglia si sono riuniti a Ground Zero, che era ancora un grande spartiacque nella parte bassa di Manhattan.

Rudy Giuliani, che era sindaco della città l’11 settembre, iniziò a recitare il nome quell’anno, seguito dall’allora Segretario di Stato Colin Powell. i senatori Charles Schumer e Hillary Clinton; L’attore Robert De Niro. Hanno partecipato alle letture anche i parenti dei dispersi.

George Pataki, allora governatore di New York, lesse il discorso di Gettysburg. Il signor Bush è arrivato diverse ore dopo per deporre una corona sul luogo.

La cerimonia è continuata ogni anno da allora, con i figli dei morti che leggono i nomi in un’occasione e genitori e nonni in un’altra. I nomi includono quelli uccisi nell’attentato al World Trade Center del 1993.

Momenti di silenzio mentre un aereo si schiantava contro ciascuna delle Torri Gemelle, il Pentagono e un campo a Shanksville, in Pennsylvania, e quando ogni torre cadeva.

L’evento non è stato esente da polemiche.

Quando Memorial Square è stata aperta nel 2011 per celebrare il decimo anniversario dell’attacco, la città ha detto che non c’era spazio per vigili del fuoco, polizia e altri alla cerimonia alla quale hanno partecipato Bush e Obama.

Alcuni vigili del fuoco sono rimasti indignati nel 2016, il loro 15° anniversario, quando è stato loro impedito di partecipare alle cerimonie all’ingresso dei politici.

Quale membro della famiglia ha perso Hillary Clinton o Donald Trump che li ha fatti entrare? Uno dei primi soccorritori, EMT Terry Canham, ha dominato quell’anno.

La pandemia ha rovinato la tradizione l’anno scorso, quando i funzionari del monumento, inchinandosi alle paure di Covid-19, hanno deciso che non avrebbero riunito nessuno per leggere i nomi, utilizzando invece una recita preregistrata.

READ  Shanghai mira a riaprire più attività chiuse a causa del blocco del COVID-19, Pechino lotta

Ciò ha portato la Fondazione Tunnel to Towers a tenere la propria festa a breve distanza con letture dal vivo.

“Non è qualcosa che volevamo fare. È qualcosa che dovevamo fare”, ha detto Seller. New York Post in tempo.

Un altro tumulto è scoppiato quando il memoriale dell’11 settembre ha affermato di aver annullato anche il suo tributo annuale alla protezione dei lavoratori dal Covid-19 mentre allestiva un’esposizione di doppi pacchetti blu sul sito del World Trade Center.

La rabbia ha portato al rovesciamento dell’istituzione. L’11 settembre le luci dovrebbero accendersi al tramonto e svanire all’alba il 12 settembre.

Il concerto dell’11 settembre dovrebbe iniziare alle 8:30 e terminare alle 13:00. La piazza aprirà al pubblico alle 15.

FDNY sta avendo una celebrazione speciale del 20° anniversario alle 13:30 presso la Cattedrale di St. Patrick.

Questo articolo è apparso originariamente New York Post È stato riprodotto con il permesso