Dicembre 8, 2023

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Sons and Daughters of Italy viene riavviato per promuovere il patrimonio e la cultura degli italoamericani a Springfield

Sons and Daughters of Italy viene riavviato per promuovere il patrimonio e la cultura degli italoamericani a Springfield

SPRINGFIELD — Dopo essere rimasta in silenzio per anni, una delle principali organizzazioni etniche della città promuoverà ancora una volta la cultura e il patrimonio degli italoamericani a Springfield.

Al loro primo concerto italiano annuale, sabato nella Grand Ballroom dello Sheraton Hotel, i Sons and Daughters of Italy in America hanno annunciato la loro resurrezione. S. Padre Pio Lodge 3013 è ufficialmente aperto e accetta membri.

“Quando ero bambino, la nostra eredità italiana era una parte importante di ciò che siamo”, ha detto Salvatore Circosta, una delle forze trainanti dietro il riavvio del gruppo. “Ho iniziato a vedere molte di queste tradizioni morire lentamente. Volevo riavviare l’organizzazione.”

Circosta ricorda rituali come la messa al Monte Carmelo, il caffè alla Fiorentina e la partecipazione a feste, club italiani e alla parata del Columbus Day. “Tutte queste cose facevano parte di ciò che eravamo come italiani”, ha detto.

Il gruppo si incontra da diversi mesi presso la chiesa di Mount Carmel e pianifica eventi di risveglio. Gli organizzatori hanno deciso che era il momento giusto per annunciare la rinascita di quello che una volta era un punto fermo della vita italoamericana a Springfield.

“Hanno detto che i giovani non erano interessati. I Sons of Italy sono scomparsi man mano che i suoi membri sono cresciuti e i più giovani non si sono uniti”, ha detto Circosta.

Il rappresentante dello Stato Angelo Popolo, D-Springfield, era un membro dei Native Sons of Italy a Springfield e quando la sezione locale chiuse, partecipò alle riunioni a Lee.

“Abbiamo organizzato eventi divertenti, organizzato cene e raccolte fondi per borse di studio. “Una cosa che avevamo era molto cameratismo”, ha detto. “Eravamo membri della comunità italiana, ed era davvero bello stare con persone che la pensavano allo stesso modo e che avevano obiettivi comuni e “Essere in grado di seguire la nostra cultura e il nostro patrimonio e continuare le nostre tradizioni italiane”.

READ  La caratteristica Kiki Noodle Bowl di Ramen Fusion riflette la personalità dello chef

L’organizzazione originale era conosciuta come Figli d’Italia, ma la situazione è cambiata, ha detto Popolo.

“Le cose si stanno evolvendo, e si sono evolute in meglio. La cosa migliore che possiamo fare è portare le donne nell’organizzazione. Sembra ragionevole. Ora si tratta dei figli e delle figlie d’Italia”, ha detto Popolo. “Sembra ragionevole. “

La loggia originale ha chiuso i battenti circa 10 anni fa, dopo che i membri sono invecchiati e si sono uniti alcuni membri più giovani, ha detto Popolo. Fu allora che iniziò a partecipare agli incontri con l’organizzazione di Lee.

Il fisarmonicista in tournée Joseph Dziuk suona “O Sole Mio” di Maria Vonhollander durante il cocktail party tenutosi sabato sera in occasione del primo concerto dei Sons and Daughters of Italy.

Appello al patrimonio

Con la chiusura del vecchio ordine, Circosta ha detto di aver contattato i giovani italiani per un nuovo capitolo e di aver scoperto che erano affamati di un legame con la loro eredità del Vecchio Mondo.

“I giovani con cui ho parlato mi hanno detto che erano molto interessati e desideravano moltissimo fare qualcosa”, ha detto. “Penso che le persone vogliano conoscere qualcosa che fa parte del tessuto della loro identità. Cosa significa essere italiani?”

Circosta, insieme a Raymond Catonio, prese contatto con l’Ordine Nazionale dei Figli e delle Figlie d’Italia in America, la più antica organizzazione per uomini e donne di origine italiana, e richiese una carta. Questo è stato concesso.

“Volevamo far parte di qualcosa che promuovesse le cose belle dell’essere italiani, la nostra cultura, la musica, l’opera sulla buona arte e la storia, la letteratura e il cibo – non c’è dubbio sul cibo”, ha detto Circosta.

Andando avanti, l’organizzazione cercherà di espandere il proprio valore per gli italoamericani della regione, ha affermato Raymond Cattonio, che è stato riconosciuto come una scintilla per la rivitalizzazione del gruppo. Per lui il club è un catalizzatore di scambi culturali con il vecchio paese.

READ  Come i treni ad alta velocità italiani hanno ucciso Alitalia

C’è un programma di scambio con persone in Italia che ci aspetta.

“Così i ragazzi qui possono andare e godersi la cultura in Italia e conoscerla”, ha detto Catogno. “Speriamo anche di portare qui alcuni bambini italiani per mostrare loro la nostra cultura. Penso che sia importante che tutte le persone conoscano la loro cultura e il loro patrimonio, indipendentemente da chi o da dove provengano”.

Premi del club

All’evento di sabato, dopo un pasto di cinque portate, la sezione di Springfield dei Figli e Figlie d’Italia, Loggia 3013, ha onorato tre eccezionali italoamericani e ha consegnato premi ad altri cinque.

L’organizzazione ha onorato Peter Picknelli, un uomo d’affari di Springfield e vice console italiano recentemente nominato nel Massachusetts occidentale.

Il sindaco di Springfield Domenic J. Sarno è stato riconosciuto come il sindaco più longevo di Springfield e per il suo servizio a tutti i residenti della città.

La Loggia di Springfield ha accolto e onorato Michael Polo, neoeletto Presidente Nazionale dei Figli e Figlie d’Italia in America.

Il premio Theodore DiMauro per l’eccellenza del servizio reso alla comunità, dal nome del defunto sindaco di Springfield e avvocato di lunga data di Springfield, è stato consegnato al procuratore distrettuale della contea di Hampden Anthony D. Gulloni.

Il Premio Vincent Capadano è stato assegnato ad Alan Ardito, un veterano della Marina che ora organizza i funerali dei veterani presso il Massachusetts Veterans Cemetery di Agawam.

Il Rev. Paolo Bagattini, rettore della Madonna del Carmelo, maggiore dell’Esercito Italiano, ha ricevuto il Premio San Gaspare Bertone per il distinto servizio reso alla Chiesa.

Ad Anna e Leo Daniele, titolari della pasticceria La Fiorentina, è stato assegnato il Premio Alfonso Bialetti per l’Eccezionale Servizio come Impresa Italiana.

READ  Justin Reese vince l'oro dopo essere stato squalificato, foto del podio: risultati dei Campionati Mondiali di Nuoto