Agosto 15, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Sono stati rilasciati estratti dai video di Trump

Ma in filmati inediti pubblicati oggi, sono stati mostrati filmati alternativi Donald Trump contro i risultati elettorali.

Il personale della Casa Bianca lo ha esortato a registrare un video che incoraggia i suoi sostenitori ad andare a casa piuttosto che assaltare il Campidoglio.

Donald Trump è furioso mentre legge una dichiarazione sulla scia della ribellione del 6 gennaio. (Congresso degli Stati Uniti)

Ma Trump ha rifiutato di seguire lo scenario, virando nelle sue lamentele sulle elezioni.

“Ci hai rubato le elezioni”, ha detto.

È stata un’elezione schiacciante e lo sanno tutti, soprattutto dall’altra parte.

“Questa è stata un’elezione truccata. Ma non possiamo giocare per queste persone”.

Ha concluso lo spettacolo dicendo ai suoi sostenitori che li amava e che i suoi avversari erano “molto cattivi, molto malvagi”.

Il membro del Congresso Adam Kinzinger, un raro critico di Trump all’interno del Partito Repubblicano, ha criticato l’ex presidente.

I rappresentanti Adam Kinzinger, Liz Cheney ed Elaine Luria all'audizione pubblica del comitato del 6 gennaio.
I rappresentanti Adam Kinzinger, Liz Cheney ed Elaine Luria all’audizione pubblica del comitato del 6 gennaio. (AFP)

“Il presidente Trump non ha mancato di agire. Ha scelto di non agire”, ha detto Kinzinger.

“Il presidente non ha fatto molto, ma ha guardato felicemente la TV durante quel lasso di tempo”.

La commissione del 6 gennaio ha anche rilasciato estratti di un discorso registrato il giorno successivo all’indomani della ribellione.

Il filmato mostra Trump che lotta per leggere gli otokos e oscillare tra alcuni discorsi pre-scritti.

“Queste elezioni ora sono finite”, ha detto prima di fermarsi, “il Congresso ha approvato i risultati”.

“Non voglio dire che le elezioni siano finite”, ha detto a qualcuno fuori campo.

6 gennaio: il giorno che ha scosso la democrazia americana

Chiese anche che varie parole fossero rimosse dal discorso perché inciampava in esse.

“Ieri è una parola difficile per me”, ha detto.

“Prendi la parola ieri.”

Trump ha anche criticato il podio dietro cui si trovava quando leggeva frasi che non gli piacevano.

La rappresentante democratica Elaine Luria ha emesso una dura conclusione al termine della sessione.

“Il presidente Trump non era in quel momento e ora non ha il carattere o il coraggio di dire al popolo americano ciò che il suo popolo sa essere vero”, ha detto Luria.

È lui il responsabile dell’attacco al Campidoglio del 6 gennaio”.

I rivoltosi sono arrivati ​​a meno di 12 metri da dove si nascondeva Mike Pence durante i disordini al Campidoglio.
I rivoltosi sono arrivati ​​a meno di 12 metri da dove si nascondeva Mike Pence durante i disordini al Campidoglio. (AFP)

Mentre i rivoltosi hanno preso d’assalto l’edificio, le guardie di sicurezza del vicepresidente Mike Pence erano così spaventate che hanno lasciato lettere d’addio alle loro famiglie.

Un testimone del Consiglio di sicurezza nazionale ha detto al comitato che la squadra di Pence “cominciava a temere per la propria vita”.

I rivoltosi arrivarono a pochi metri da dove si trovava Pence mentre assaltava il Campidoglio.

A quel tempo, i rivoltosi furono fotografati mentre cantavano “Hang Mike Pence”. Una forca temporanea è stata eretta fuori dal Campidoglio.

La commissione riprenderà le audizioni pubbliche a settembre.

READ  Tutto ciò che sappiamo sui voli per Sydney con casi confermati di Omicron COVID-19