Maggio 30, 2023

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Sky News Australia sta abbandonando TikTok per motivi di sicurezza nazionale

Le organizzazioni dei media di tutto il mondo devono rivalutare il loro rapporto con la piattaforma TikTok controllata da Pechino, un processo visto come un rischio per la sicurezza nazionale e un aspetto centrale delle moderne strategie editoriali digitali per raggiungere nuovi dati demografici.

La posta in gioco è troppo alta per essere ignorata da qualsiasi serio editore di notizie e le ricompense sono al massimo trascurabili.

Per questi motivi, Sky News Australia cesserà di pubblicare sulla piattaforma, rinunciando ai suoi 65.000 follower e a diversi milioni di visualizzazioni di video a favore dell’adozione di un approccio coerente alla sicurezza che protegga i nostri giornalisti e il nostro pubblico.

TikTok è una rete di spionaggio mascherata da piattaforma di social media che è stata dimostrata illegale Furto di dati da parte di giornalisticittadini e politici.

L’app Bytedance è stata bandita dai telefoni dei dipendenti pubblici dopo che il primo ministro Anthony Albanese è diventato il partner finale del gruppo di intelligence Five Eyes. Un divieto a livello governativo sulla rete di spionaggio.

Le organizzazioni dei media australiani hanno debitamente riferito che le rivelazioni all’inizio di questa settimana e poi sono tornate subito a pubblicare contenuti sulla stessa piattaforma che il Primo Ministro ritiene rappresenti un rischio per la sicurezza nazionale degli australiani.

Il premier del New South Wales Chris Minns ha persino rivelato pubblicamente che avrebbe dato l’esempio e avrebbe eliminato personalmente l’app dal suo telefono, diffondendo un simile divieto governativo in tutto lo stato.

Come può un giornalista coprire questa storia in modo indipendente e da una prospettiva forense se la sua redazione ha una strategia editoriale basata sull’utilizzo di TikTok per aumentare la copertura?

READ  La Cina afferma che una nave da guerra statunitense è entrata illegalmente nel suo territorio nel Mar Cinese Meridionale

Come potrebbe una fonte condividere informazioni con questi giornalisti, specialmente se la storia riguarda la Cina?

Sky News Australia potrebbe essere il primo grande editore in Australia a boicottare la piattaforma, ma è una conversazione che sta avvenendo a porte chiuse nelle redazioni di tutto il mondo.

BBC nel Regno Unito Ha chiesto che TikTok venisse rimosso dai telefoni delle aziende continuando contemporaneamente a pubblicare post da un account con oltre quattro milioni di follower.

Decisione simile seguita da emittente pubblica danese a marzo.

Se una piattaforma ha un rischio di spionaggio così elevato che i telefoni delle aziende devono essere disinfettati, quindi eticamente, come possono le redazioni giustificare l’incoraggiamento di questo ecosistema con contenuti e attirare più spettatori verso il servizio?

La BBC non vuole che il suo staff sia spiato, ma è perfettamente felice che il suo pubblico cada vittima delle stesse tattiche predatorie del governo cinese.

Questo paradosso dimostra che la fame di raggiungere nuovi dati demografici ha tormentato le strategie editoriali nelle redazioni di tutto il mondo.

Praticamente pochi possono ottenere grandi cifre di spettatori TikTok fornisce alle testate giornalistiche oltre ai gongolanti dirigenti dei media che vogliono che azionisti e proprietari mescolino qualche milione di visualizzazioni con l’idea del successo.

Ciò che questi stessi dirigenti potrebbero non evidenziare è il fatto indiscutibile che TikTok è un buco nero commerciale che prosciuga le redazioni di risorse scarse e non offre alcun guadagno finanziario in cambio.

All’Australian Broadcasting Corporation, intere sezioni di giornalisti vengono impiegate per iniettare contenuti nell’ecosistema TikTok che hanno pochissimo valore giornalistico, Come questo video in cui una giornalista di ABC TikTok beve latte materno davanti alla telecamera.

ABC produce

O questo video in cui la stessa persona insegna alla piattaforma dominata dai giovani come farlo masturbarsi.

READ  La Russia rifiuta l'appello dell'Ucraina per un incontro mentre il tedesco Olaf Schulz si reca a Kiev e Mosca per colloqui

Ci sono innumerevoli esempi di questa stranezza anti-giornalistica che diventa una caratteristica essenziale delle redazioni moderne poiché i dipendenti trattano la piattaforma come i loro blog personali nel tentativo di diventare popolari, e i dirigenti ostentano il genio del loro giudizio sulle notizie, in questo caso a scapito di il contribuente.

Gli australiani non hanno assolutamente nulla da perdere se le organizzazioni dei media prendono la decisione giusta e si allontanano da questa piattaforma.

Le organizzazioni giornalistiche subiranno una perdita altrettanto piccola.

Sebbene il denaro non sia una considerazione nella nostra decisione, vale anche la pena notare che, a parte i problemi di sicurezza, TikTok è l’unica piattaforma di social media sviluppata che non dispone di un’adeguata strategia di marketing per i creatori.

TikTok è semplicemente un esercizio dell’ego per far credere alle organizzazioni dei media che i numeri di visualizzazione arbitrari siano importanti anche quando non possono essere monetizzati in alcun modo significativo.

Potrebbe non essere una preoccupazione per la radio nazionale ottenere finanziamenti, non importa quanto male costruiscano una strategia editoriale, ma nel settore privato dovrebbe essere una grande bandiera rossa.

È una netta differenza nel modo in cui YouTube agisce, creando intere carriere per i singoli creatori e condividendo accordi di compartecipazione alle entrate con le organizzazioni dei media.

L'ampia proposta di divieto di TikTok degli Stati Uniti presenta dei difetti

A parte le risorse finanziarie, le moderne redazioni devono affrontare la grande e complessa questione etica se lavorare con una piattaforma che ha dimostrato di raccogliere dati per conto di un regime autoritario.

Tutti i giornalisti australiani saranno a conoscenza Il cinese australiano Cheng Li È stato detenuto per anni con false accuse di sicurezza e ha affrontato un processo completamente segreto a porte chiuse a Pechino.

READ  Il Cremlino indica che è pronto a continuare a dialogare con l'Occidente

Il giornalista soffriva di un grave peggioramento delle condizioni di salute per un presunto reato di “fornitura abusiva di segreti di Stato all’estero”.

Ciò che molti potrebbero non rendersi conto è che questa condizione non è un’anomalia.

La Cina è chiamata il mondo “Il più grande ammaliatore di giornalisti” I rapporti del Washington Post stimano regolarmente che più di 100 giornalisti siano detenuti in un dato momento.

I nazionalisti e i media cinesi controllati da Pechino cercheranno di separare Bytedance e argomentare che è indipendente dall’influenza, ma solo i giornalisti più creduloni inghiottiranno questa logica.

Il mondo ha visto Trattare il presidente di Alibaba Jack Ma Di Xi Jinping e dell’epopea di Huawei è apparso Diversi rapporti indicano che le aziende con sede in Cina devono condividere i dati con Pechino su richiesta.

Sky News Australia non obbliga il personale a eliminare l’app dai dispositivi personali e crediamo che tutti dovrebbero essere liberi di valutare i propri rischi.

Ma per le organizzazioni dei media, vi esortiamo a considerare questo dilemma e a smettere di scambiare sicurezza e integrità per qualche opinione senza valore.