Agosto 15, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Sidney McLaughlin lo ha fatto di nuovo, battendo il record mondiale nei 400 metri a ostacoli

La campionessa olimpica Sydney McLaughlin ha battuto il suo record mondiale nei 400 metri ostacoli agli US Open di atletica leggera all’aperto sabato.

La McLaughlin ha fatto un ampio sorriso quando è stata annunciata la sua ora, quindi ha alzato il pollice. Ha tagliato il traguardo ad Hayward Field in 51,41 secondi, battendo il proprio record di 51,46 stabilito l’anno scorso alle Olimpiadi di Tokyo, dove ha vinto la medaglia d’oro.

Poi ha detto: “Voglio dire, è Track Town USA, cosa ti aspetti?

Alla domanda su come avrebbe festeggiato dopo, la McLaughlin ha scherzato: “Mangia del cibo vero insieme alle verdure. Come un cheeseburger o qualcosa del genere, dei pancake”.

I primi tre vincitori di ogni evento del campionato nazionale rappresenteranno gli Stati Uniti al World Outdoor Championship, sempre all’Eugene Hayward Field, il mese prossimo. Questa è la prima volta che il più grande evento di atletica leggera al di fuori delle Olimpiadi si tiene sul suolo statunitense.

Dalilah Mohamed è stato eliminato dalla gara per un lieve infortunio ma si è già qualificato per i campionati del mondo come campione in carica della manifestazione. McLaughlin sarà affiancato anche dal secondo classificato Bretton Wilson e dal terzo classificato Shamir Little per la squadra statunitense.

Alison Felix, la donna più premiata nella storia della pista, è arrivata sesta nei 400, in quella che è stata la sua ultima gara di campionato nazionale.

Felix, che ad aprile ha annunciato che questa sarebbe stata la sua ultima stagione, si sta godendo gli ultimi giorni della sua illustre carriera, che include 11 medaglie olimpiche. Ha in programma di correre la sua ultima gara ufficiale nella sua città natale di Los Angeles ad agosto. Nonostante la sua fine, Felix dovrebbe essere la staffetta mista ai Campionati del Mondo.

READ  Il fantino italiano Gazzoli ha emesso un anno di squalifica per doping non intenzionale

La campionessa NCAA Talitha Diggs della Florida ha vinto i 400 in 50,22 secondi.

“Era un grande campo”, ha detto Diggs. “Quindi volevo solo assicurarmi di mantenere la mia forma, impegnarmi nelle mie radici e spingere”.

Felix ha riso quando le è stato chiesto se fosse delusa dal finale.

“Onestamente no. Sai che il 400 è difficile per me. Non è la mia passione naturale, è sempre qualcosa con cui mi sono sfidato”, ha detto.

Michael Norman ha corso i 400 maschili nella gara 43.56 del leader mondiale. È arrivato primo alle prove olimpiche l’anno scorso ed è arrivato quinto a Tokyo.

Il detentore del record mondiale Kenny Harrison ha vinto i 100 ostacoli femminili con un tempo di 12:34.

Le temperature a Hayward Field nel campus dell’Università dell’Oregon sono aumentate di circa 33 gradi Celsius. Gli eventi di domenica, l’ultimo giorno dell’incontro, sono stati annullati all’inizio della giornata a causa del caldo.

Curley ha vinto i 100 metri in 9,77 secondi

La medaglia d’argento olimpica Fred Curley ha dato un segno di pace alla folla dopo aver vinto la gara dei 100 metri venerdì sera.

Curley ha tagliato il traguardo in 9,77 secondi, seguito da Marvin Bracey Williams (9,85) e Trayvon Brommel (9,88). Tutti e tre hanno guadagnato posti nella squadra statunitense per il World Outdoor Championship.

Si tratta di pazienza, allenamento e fare quello che devo fare”, ha detto Curley dopo aver scattato dei selfie con i fan. Ha segnato 9,76 nella semifinale di oggi.

Curley, che ora è legato a Coleman e Brommel come il sesto giocatore più veloce di tutti i tempi, ha detto che punta all’otto volte medaglia d’oro Usain Bolt con un record di distanza di 9,58.

READ  Marvin Vettori cerca di "rompere" Kevin Holland nella resa dei conti UFC di questo fine settimana | Notizie MMA

“Non vai al secondo posto, stai cercando di trovare il cane migliore”, ha detto.

Il campione del mondo Christian Coleman, tornato in campo a gennaio dopo aver scontato una squalifica di 18 mesi per aver violato le regole antidoping, non ha giocato in finale e ha un jolly.

Il campione olimpico dei 100 metri Jacobs vince il titolo italiano

Il campione olimpico Marcel Jacobs ha intensificato i suoi preparativi per i Mondiali del mese prossimo a Eugene, in Oregon, vincendo il suo quinto titolo nazionale italiano nei 100 metri al ritorno da un infortunio muscolare.

Jacobs si è infortunato mentre vinceva una partita a Savona il mese scorso ed è stato costretto a ritirarsi dagli incontri della Diamond League a Eugene, Roma e Oslo.

“L’obiettivo di oggi era correre due volte, nei playoff e in finale, proprio come abbiamo fatto noi, per riprendere il ritmo dopo un piccolo infortunio”, ha detto Jacobs, che ha ottenuto la vittoria in 10,12 secondi dopo aver vinto sabato.

“Nell’ultima parte di gara non ci sono riuscito [use] La forza che ho, a causa di un po’ di paura e ansia di essere spinto troppo forte.

“Eugene è un’ottima pista con molto vento [your] Valido tutto il tempo. Non vedo l’ora di gareggiare e testare i regni”.

Jacobs è diventato il primo italiano a vincere un oro olimpico dei 100 a Tokyo lo scorso agosto, stabilendo un record europeo di 9,80 in finale, prima di aggiungere un secondo oro nella staffetta dei 100.

È programmato per competere nella riunione della Diamond League a Stoccolma la prossima settimana prima dei Campionati del mondo, che inizieranno il 15 luglio.

READ  Il cappello del Borussia Dortmund indica i "campioni nascosti" del club con il Third Kit 2022-23, oltre ad altri motivi da tutta Europa