Maggio 26, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Sei Nazioni: l’Italia esce per avere più credibilità e rispetto

Ecco uno sguardo alla nazionale italiana di rugby in vista del Sei Nazioni, che inizierà il 4 febbraio:

Allenatore: Kieran Crowley (2° 6N)

Migliori risultati del Sei Nazioni: 4° 2007, 2013

Outlook: si tratta ancora di piccoli passi. L’allenatore Kieran Crowley ritiene di avere tre o quattro anni per raggiungere il massimo a causa della limitata esperienza della squadra. Una dozzina di giocatori sono ancora in cap a una cifra. La squadra non è intelligente come gli altri, dice Crowley. Ma per la prima volta in nove anni, l’Italia inizia un campionato con una vittoria. Negli ultimi istanti dell’ultimo turno dello scorso marzo a Cardiff, il terzino Ange Capuzzo ha caricato dalla propria metà campo, ha battuto Josh Adams e ha mandato l’ala Edoardo Padovani sui pali al suo interno. Paolo Curbisi ha segnato la trasformazione vincente e l’Italia si è assicurata la prima vittoria nel Sei Nazioni dal 2015 e Prima in Galles. L’Italia è arrivata ultima per il settimo anno consecutivo, ma ha concluso una pesante serie di sconfitte di 36 test. I progressi sono stati evidenti con le vittorie autunnali su Australia e Samoa. Il capitano Michael Lamarro afferma che i risultati hanno dato all’Italia una solida fiducia nella rotta guidata da Crowley. Gli obiettivi principali di Lamarro sono non subire gol dopo gli errori e lottare fino alla fine delle partite per avere la possibilità di vincere. Come al solito, l’Italia non sarà favorita in nessuna partita. Cominciano in casa contro i detentori del titolo Francia e ospitano Irlanda e Galles. Trasferta in Inghilterra (l’Italia è l’unica squadra imbattuta nel torneo) e arrivo in Scozia, dove l’Italia ha vinto due volte. Fondamentalmente, sono stati senza Curbici per almeno i primi due turni, mentre il linebacker To Halafihi, che è stato uno dei leader del turnover nel 2022, le prostitute Gianmarco Lucchesi e Hame Faiva e l’ala pericolosa Montana Ione Agiore non ci saranno. Fino alla fine del Super Rugby. Tra i lati positivi ci sono gli attaccanti inglesi Jake Polletti e Marco Riccioni e il terzino Matteo Minozzi che sono stati richiamati dopo lunghi licenziamenti per infortunio.

READ  È arrivato in Italia con documenti falsi e il suo agente è stato arrestato per legami con la mafia! La storia di 40 milioni di bambini negli Stati Uniti