Ottobre 24, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Scott Morrison afferma di voler spiegare il piano delle emissioni agli australiani prima di “persone all’estero” | energia

Primo ministro, Scott Morrison, afferma di voler spiegare prima il piano del governo per ridurre le emissioni – una volta concordato con i Nationals – ai lavoratori colpiti in Australia, poiché ha annunciato che non parteciperà al vertice sul clima Cop26 di Glasgow a novembre.

Mentre ha affermato di non aver ancora preso una decisione ferma sull’opportunità di partecipare al vertice Cop26 delle Nazioni Unite, Morrison ha detto martedì che avrebbe affrontato altri 14 giorni di quarantena se avesse partecipato, e ha anche fatto riferimento al primo ministro della Nuova Zelanda, Jacinda Adren, “come non frequentare”.

“La mia prima responsabilità una volta che abbiamo concordato la nostra tecnologia e il piano che vedrà tagli delle emissioni a lungo termine, la mia prima responsabilità è spiegarlo agli australiani, non alle persone all’estero, alle conferenze all’estero”, ha detto Morrison a Channel Nine martedì.

“È una conferenza importante, ma le persone con cui ho bisogno di parlare molto del nostro piano per ridurre le emissioni e trasformare la nostra economia nei prossimi 30 anni sono gli australiani, le persone nella Hunter Valley, le persone là fuori nel Queensland, le persone nel Victoria, in l’ovest.”

In un’intervista separata, Morrison ha affermato che il governo sarebbe stato sicuramente rappresentato al vertice di Glasgow a un “livello molto elevato” e ha suggerito di dover rimanere in Australia per gestire La riapertura del Paese è prevista quando i tassi di vaccinazione raggiungeranno l’80%.

“In quel periodo dell’anno ci occuperemo dell’apertura, delle questioni legate al Covid, dell’inizio dei viaggi internazionali, del rimpatrio delle persone, degli studenti. Ci sarà molto qui”, ha detto Morrison a Radio 4BC.

READ  Un aereo russo ha effettuato un atterraggio di emergenza dopo essere stato segnalato per la scomparsa, ma tutti i passeggeri sono sopravvissuti

Alto Commissario del Regno Unito in Australia, Vicki Treadle ha detto che il Regno Unito sarebbe “molto deluso” se Morrison non partecipasse al vertice.

Il governo sta ancora negoziando internamente la sua nuova politica sul cambiamento climatico, con un incontro cruciale con i cittadini a fine mese per confermare l’impegno del governo a raggiungere l’obiettivo zero entro il 2050.

In precedenza si era impegnata ad aggiornare i suoi obiettivi di riduzione delle emissioni a lungo termine e per il 2030 per ridurre del 26-28% rispetto ai livelli del 2005, che l’Australia ha accettato sei anni fa nell’ambito dell’accordo di Parigi.

era l’obiettivo ampiamente criticato come incoerente con obiettivi Accordo di Parigi, che mira a mantenere il riscaldamento globale al di sotto dei due gradi Celsius, con un occhio alla non penetrazione 1,5°C sopra i livelli preindustriali.

I parlamentari liberali nei seggi della DC spingono per un obiettivo zero entro il 2050 e una tabella di marcia per arrivarci Ciò fisserebbe pietre miliari a breve termine, ma incontra la resistenza di un gruppo di parlamentari nazionali, per lo più del Queensland, che si oppongono fermamente all’obiettivo zero netto.

Questo aumenta la pressione sul governo federale coalizioneIl governo del New South Wales ha concordato la scorsa settimana un nuovo obiettivo per ridurre le emissioni dal 35% al ​​50% rispetto ai livelli del 2005 entro il 2030.

Sono necessarie decisioni difficili, ha detto Morrison, e stava cercando di riunire il governo su un piano per ridurre le emissioni e passare a una nuova economia, “e sta arrivando”.

“Non possiamo evitare queste domande difficili e ci vogliono molte discussioni interne per risolverle insieme”, ha detto Morrison.

“Il nostro piano determinerà come ci arriveremo, non solo perché ci arriveremo e quando ci arriveremo, è il modo che conta, perché è il modo in cui determina i costi, come proteggiamo i posti di lavoro, come ci assicuriamo che economia australiana Sta ancora andando forte.

“Voglio mantenere questi posti di lavoro nell’Australia rurale e regionale. Ci arriveremo attraverso la tecnologia, non aumentando le tasse. Può certamente essere raggiunto e possiamo fare la cosa giusta per le generazioni future”.