Maggio 21, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Sanremo: Lorena Cesarini attacca il razzismo in Italia

Novità in Italia: A 34 anni, dopo aver scoperto di essere “non italiana come tante altre”, Cesarini ha chiamato i razzisti.

L’attrice italiana Lorena Cesarini ha pronunciato un provocatorio monologo contro il razzismo dal podio del Festival di Sanremo di mercoledì sera in collaborazione con il presentatore televisivo Amadeus.

Nato a Tucker da madre senegalese e padre italiano, Cesarini è cresciuto a Roma e si dice “molto orgoglioso” di essere italiano.

Tuttavia, in seguito alla notizia di essere stato selezionato come uno dei cinque co-direttori di Sanremo, riceve sui social insulti e odi razzisti, un evento mai vissuto prima.

“Non è vero che sono una donna italiana come tante, sono nera, ad oggi ho 34 anni a scuola, all’università, al lavoro, sul tram.

Alcuni dei commenti che ho letto online su Caesarini sono stati: “Non ne era degna, è stata scelta solo perché era nera” e “La. Extra UE (Cittadina extracomunitaria) è arrivata “così come” avrebbero dovuto invitarla a lavare le scale e ad innaffiare i fiori”.

Inizialmente ha detto “Mi sono sentita male, e poi mi sono arrabbiata anche io, prima che passasse”, ma aveva solo una domanda: “Perché?

“Non sono qui per darvi una lezione, non posso”, ha detto Cesarini al pubblico.

Cesarini ha concluso il suo monologo, con le lacrime, leggendo un brano Il razzismo è stato spiegato a mia figlia Tahar Ben Jellon ha scritto che il razzismo “non ha basi scientifiche perché esiste una sola razza umana”.

Reazione

Caesarini è meglio conosciuto per il ruolo di Isabel nella serie poliziesca di Roma SupuraSanremo ha ricevuto gli applausi del pubblico e gli elogi di molti commentatori sui social.

Tuttavia, ha anche attirato una valanga di critiche online, con commenti che vanno da “fastidiosi” e “patetici” ad accuse come “propaganda” e “vittima”.

READ  Come la street art aiuta i giovani immigrati a dipingere un futuro migliore in Italia | Sviluppo globale

Una persona ha commentato sotto un post su un sito di notizie italiano, dicendo: “Dopo aver letto alcuni di questi commenti, capisci che ha assolutamente ragione. Abbiamo ancora molta strada da fare”.

Foto dell’Adnkronos