Febbraio 5, 2023

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Sanam scommette sul ruolo dell’Italia in Europa con maggiori investimenti nel gas

  • Il piano industriale del nuovo amministratore delegato si concentra sulle infrastrutture del gas
  • Importanti investimenti nell’idrogeno sono previsti oltre il 2026
  • Lo stoccaggio di gas di Edison sarebbe una risorsa interessante da acquistare per l’amministratore delegato

MILANO (Reuters) – Il gestore della rete gas Sanam (SRG.MI) Presentando il piano del gruppo al 2026, il nuovo amministratore delegato ha detto giovedì che punta a rafforzare il ruolo dell’Italia nel sistema energetico europeo con nuovi investimenti.

Snam, i cui sforzi sono stati fondamentali per riempire gli impianti di stoccaggio del gas italiani in preparazione all’inverno con scarse forniture russe, ha dichiarato che investirà 10 miliardi di euro ($ 10,8 miliardi) nei prossimi quattro anni, in aumento del 23% rispetto al piano precedente.

Del totale, 9 miliardi di dollari andranno alle infrastrutture del gas per costruire il cosiddetto gasdotto Adriatico, costruire due nuovi terminali di gas naturale liquefatto (GNL) ed espandere lo stoccaggio del gas.

L’Adriatico, che dovrebbe essere completato entro la fine del 2027, aiuterebbe a trasportare più carburante dal sud, dove scendono i gasdotti dall’Africa e dall’Azerbaijan, al nord industriale italiano, e consentirebbe un flusso inverso dall’Italia verso il nord Europa.

“L’anno scorso abbiamo esportato 4,2 miliardi di metri cubi di gas verso il nord Europa – ha dichiarato Stefano Venier, amministratore delegato della società -. Attraverso investimenti porteremo la capacità di flusso inverso a dieci miliardi di metri cubi”.

Prima della guerra ucraina l’Italia importava dalla Russia il 38% del gas che consumava attraverso oleodotti che approdavano al nord.

“Possiamo rilanciare il ruolo dell’Italia rispetto all’intero sistema energetico europeo”, ha detto, riferendosi al fatto che Roma può ricevere il gas attraverso cinque diversi gasdotti, tre dei quali provenienti dal Nord Africa e dall’Azerbaigian.

READ  Kuleba e Di Maio aprono il Business Forum Ucraina-Italia

Rigenerazione dell’idrogeno

La nuova strategia della società regolamentata è la prima da quando Venier è subentrata al sostenitore dell’idrogeno Marco Alveira la scorsa primavera nel mezzo di una crisi energetica.

Nel piano attuale, i progetti di conversione energetica rappresentano 1 miliardo di euro con solo 100 milioni di euro destinati all’idrogeno entro il 2026.

Il gruppo prevede di aumentare gli investimenti in combustibili puliti a 4 miliardi di euro dopo il periodo di piano.

Il CEO ha affermato che, sebbene la strategia non includa alcuna vendita di asset, il gruppo potrebbe vendere proprietà in Terega francese, British Interconnector o ADNOC degli Emirati Arabi Uniti se si presentasse l’opportunità di acquisizione strategica.

Parte marginale della partecipazione di Sanam nelle Industrie di Nora per la produzione di elettrodi (DNR.MI) o parte della sua partecipazione nel distributore di gas Italgas (IG.MI) Può anche essere posizionato sul blocco a seconda delle valutazioni.

Tra i potenziali obiettivi di acquisizione, Venier ha citato gli impianti di stoccaggio del gas di EDF (EDF.PA) Unità italiana Edison.

Sanam prevede una crescita media annua del 7% nei suoi utili principali e un aumento medio annuo del 3% nei suoi utili netti. Ha esteso fino al 2026 l’impegno ad aumentare il dividendo per azione di almeno il 2,5% annuo a partire dal 2023.

Le azioni Sanam hanno ridotto le perdite, scendendo dell’1,8% alle 15:50 GMT, invertendo una perdita dell’1,5% nell’indice blue-chip di Milano. (.FTMIB).

($ 1 = 0,9259 euro)

Reportage di Francesca Landini; Montaggio di Eileen Hardcastle e Keith Ware

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.