Ottobre 24, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Saint Charles richiede che tutti i visitatori dell’ospedale e della clinica siano completamente vaccinati

(Aggiornamento: maggiori dettagli dalla portavoce di Saint Charles, Absalon afferma che 56 morti nell’area il mese scorso)

Dal 18 ottobre, solo i visitatori non vaccinati sono ammessi in “circostanze eccezionali”.

BEND, Ore. (KTVZ) – Per proteggere ulteriormente i suoi pazienti e operatori sanitari durante la pandemia di COVID-19, il St. Charles Health System ha annunciato martedì che presto richiederà ai visitatori di uno qualsiasi dei suoi ospedali o cliniche di essere completamente vaccinati.

Da lunedì 18 ottobre, i visitatori saranno ammessi solo se forniranno prove accettabili di aver ricevuto le vaccinazioni complete. Questo è il giorno in cui tutti gli operatori sanitari devono essere completamente vaccinati dallo stato dell’Oregon.

“Sappiamo l’importante ruolo che i visitatori e le persone di supporto svolgono nel processo di recupero di un paziente”, ha affermato il dott. Jeff Absalon, direttore medico del sistema sanitario. Tuttavia, durante questa pandemia, la sicurezza è stata la nostra massima priorità. Con questo come guida per noi, abbiamo dovuto apportare modifiche alla nostra politica dei visitatori per mantenere i nostri pazienti, operatori sanitari e altri al sicuro”.

Una persona è considerata completamente vaccinata se sono trascorse almeno due settimane da quando ha ricevuto la seconda dose di una serie di due dosi (Pfizer o Moderna) o di un vaccino a dose singola (Johnson & Johnson).

La prova accettabile della vaccinazione è:

  • Tessera libretto vaccinazioni Covid-19
  • Una copia o una copia digitale del libretto delle vaccinazioni
  • Copia cartacea del registro delle vaccinazioni dell’Autorità sanitaria dell’Oregon
  • Screenshot o copia cartacea di una cartella clinica elettronica che mostra lo stato di vaccinazione
  • Distintivo del Saint Charles Health System con poster di vaccinazione COVID
READ  La NASA riunisce una squadra di risposta dopo che il primo tentativo di campionamento di Marte è arrivato dal Perseverare Rover Empty

I visitatori non vaccinati saranno ammessi solo in circostanze eccezionali. Ciò può includere un visitatore di un paziente alla fine della sua vita, il genitore di un paziente pediatrico, una “persona di supporto” come definita dalla legge dell’Oregon o un addetto alle emergenze che potrebbe dover essere ricoverato in un ospedale o in una clinica durante il dovere.

Attualmente, i pazienti che sono risultati positivi per COVID-19 non sono ammessi visitatori. Il sistema sanitario ha affermato che ciò continuerà, indipendentemente dallo stato di vaccinazione del visitatore. Le visite virtuali per i pazienti COVID-19 sono ancora incoraggiate per sostenere la partecipazione della famiglia.

Tutti gli altri pazienti hanno diritto ad avere almeno un visitatore completamente vaccinato al giorno, a condizione che il visitatore abbia almeno 12 anni. Lo stesso visitatore può andare e venire durante lo stesso giorno.

“Non vogliamo altro che tornare alla normalità, ma non ci siamo ancora”, ha detto Absalon. “Come sistema sanitario, dobbiamo continuare a essere estremamente vigili nel controllare la diffusione del virus nelle nostre strutture. Lo dobbiamo ai nostri pazienti, molti dei quali sono fragili dal punto di vista medico, e ai nostri instancabili operatori sanitari, che si mettono a rischiare ogni giorno per prenderci cura della nostra comunità”.

“Stiamo assistendo a un enorme aumento del numero di pazienti COVID-19 nella nostra zona e nei nostri ospedali”, ha detto Absalon a NewsChannel 21. tutta questa epidemia. E per condividere con voi, lo scorso settembre abbiamo avuto 56 morti nella nostra zona a causa del COVID-19, che è il massimo che abbiamo visto in qualsiasi mese durante la pandemia”.

Parlando a NewsChannel 21, la portavoce Lisa Goodman ha spiegato: “I pazienti non hanno bisogno di essere vaccinati, ma i visitatori sì. Questo vale per qualsiasi struttura a St. Charles, che si tratti di un ospedale o di una clinica, quindi questa politica si applica ai pazienti ambulatoriali”.

READ  Focolaio di Salmonella legato alla carne italiana trovata in 17 stati

In risposta allo scenario del paziente di Alzheimer di KTVZ.COM, Goodman ha affermato: “Il paziente sarà autorizzato, ma l’accompagnatore non lo farà (se non sarà vaccinato) a meno che non sia considerato una ‘persona di supporto’ secondo la legge dell’Oregon”.

(Ha detto che una “persona di supporto” è un membro della famiglia, un tutore, un assistente personale o un altro compagno pagato o non pagato scelto dal paziente per aiutare il paziente fisicamente o emotivamente o per garantire una comunicazione efficace con il paziente.)

Goodman ha anche confermato martedì che circa il 90% della forza lavoro del St. Charles Health System è ora completamente vaccinato o ha ricevuto i primi vaccini COVID-19, rispetto a circa il 76% di luglio. Ha detto che il sistema sanitario sta ancora esaminando le richieste di esenzione dai vaccini, ma il sistema ospedaliero ora ha circa 800 aperture, rispetto alle 600 di quattro mesi fa.