Maggio 22, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Ruapehu si riprende mentre gli sciatori si riversano sulle piste

Ruapehu si riprende mentre gli sciatori si riversano sulle piste

Dopo soli due mesi di sgombero e salvataggio da parte del governo per garantire il proseguimento della stagione, il campo da sci sul Monte Ruapehu ora contiene un sacco di ciò di cui hanno più bisogno: la neve.

Ora ha raggiunto una nevicata record sulla montagna, con la base nevosa più alta del mondo di 255 cm, ed è ironico che in questo periodo l’anno scorso il campo fosse chiuso a causa dell’estrema mancanza di neve.

Travis Donaggio, direttore operativo di Ruapehu, ha affermato che i giorni migliori della stagione devono ancora arrivare.

“Continueremo a lottare per quel titolo per un po’, abbiamo una lunga stagione alle porte. Si estende fino al fine settimana del Labor, quindi non siamo ancora a metà strada e tendiamo ad avere ottime condizioni più avanti nel corso dell’anno, quando non abbiamo finito.” “Non vedo molta brina, quindi questa base ci sistemerebbe perfettamente.”

Anche gli sciatori stanno tornando sulle piste, poiché hotel e ristoranti sono finalmente tornati ai livelli pre-pandemia.

Il proprietario dell’hotel Ben Tuck ha detto che era prenotato per la stagione.

“Rispetto all’anno scorso eravamo pieni solo per un quarto, ora siamo pieni tutti i fine settimana, il che è fantastico, molto grato.”

Ben Wiggins, proprietario di TCB Ski Shop, ha affermato che il mese scorso è stato un enorme sollievo per le aziende di Ohakune.

“Dopo quattro anni in cui siamo stati molto severi riguardo al numero dei turisti e alle condizioni meteorologiche, questo è stato qualcosa di speciale”, ha detto Wiggins.

“Non solo abbiamo la comodità di lavorare, abbiamo anche la comodità di salire e spaccare tutta quella neve, siamo tutti qui a godercela e anche la città si sta divertendo, malvagio.”

READ  Trump ride alla manifestazione con la battuta di Wayne's World sul suo "buon amico" Putin

Dopo le recenti fluttuazioni del covid e del processo di liquidazione, tutti gli amanti della montagna sono entusiasti di riportare le cose in equilibrio.

All’inizio di quest’anno, i creditori non sono riusciti a raggiungere un accordo su un’opzione di buy-out, ma il governo è venuto in soccorso con un’ancora di salvezza dell’undicesima ora, del valore di 5 milioni di dollari, per garantire che la stagione potesse continuare.