Gennaio 23, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Roundup in Europa: l’euro aumenta nel commercio debole, fermezza europea, cali dell’oro, cali di petrolio mentre persistono i timori del virus – 27 dicembre 2021

Rapporto sulle notizie di mercato

• Fondo industriale finlandese 18, 24 precedente

• Sentimento dei consumatori in Finlandia dicembre -3.5, in precedenza 1.2

Guardando al futuro – Dati economici (GMT)

• 15:30 Dicembre US Dallas Fed Mfg Business Index Precedente 11.8

• 16:30 Asta di buoni del Tesoro USA per i 6 mesi precedenti dello 0,160%

• 16:30 Asta di obbligazioni statunitensi a 3 mesi prima dello 0,075%

• 17:00 Precedente 178.74B Entrate fiscali federali brasiliane

Guardando al futuro – Eventi economici e altri comunicati (GMT)

• Nessun evento importante

FX Beat

EUR/USD: l’euro è salito lunedì mentre gli investitori si sono concentrati sul tapering delle banche centrali nel tentativo di valutare il potenziale impatto sui mercati nel caso in cui l’ex presidente della Banca centrale europea Mario Draghi lasciasse il suo incarico di primo ministro italiano a gennaio. Il Parlamento si riunisce per scegliere un nuovo presidente italiano il prossimo gennaio, e l’ex capo della Banca centrale europea è il candidato più favorito. Draghi ha indicato che sarebbe disposto a diventare capo di stato. L’euro è salito dello 0,01% a 1,1314 dollari. La resistenza immediata può essere vista a 1,1326 (38,2% di Fibonacci), una rottura può richiedere un rally verso 1,1357 (23,6% di Fibonacci), al ribasso vediamo un supporto immediato a 1,1302 (50% di Fibonacci), una rottura sotto potrebbe prendere il coppia Verso 1,1275 (61,8% Fibonacci).

GBP/USD: lunedì la sterlina è cambiata poco rispetto al dollaro in un tranquillo scambio di lunedì, poiché le cancellazioni dei voli nel periodo natalizio hanno rianimato i timori che la variabile del virus Omicron potrebbe rallentare l’economia con l’avvicinarsi del nuovo anno. Negli ultimi tre giorni a causa della carenza di personale legata al COVID-19, mentre molte navi da crociera hanno dovuto annullare le soste dopo un’epidemia di malattia a bordo. La sterlina britannica è salita dello 0,10% a 1,3400$. La resistenza immediata può essere vista a 1,3420 (il massimo giornaliero), una rottura potrebbe portare la coppia più in alto verso 1,3437 (38,2% Fibonacci), al ribasso vediamo un supporto immediato a 1,3388 (50% Fibonacci), una rottura potrebbe prendere la coppia verso 1,3361 (5 DMA).

READ  Il patrimonio generazionale del Mercato Centrale di Lari, ancora a Little Italy

USD/CHF: lunedì il dollaro ha inizialmente guadagnato terreno rispetto al franco svizzero, ma ha ceduto poiché le preoccupazioni sull’impatto economico della variabile Omicron del coronavirus hanno pesato sul sentimento degli investitori. Le infezioni da coronavirus sono diminuite nelle ultime settimane in Europa centrale, sebbene la regione non abbia effettivamente registrato un aumento dei casi di Omicron come nell’Europa occidentale. Alle (GMT 11:09), il dollaro è salito dello 0,16% contro il franco svizzero a 0,9186, la resistenza immediata potrebbe essere vista a 0,9685 (21 DMA) e una rottura potrebbe portare a un rally verso 0,9189 (5DMA). È stato visto a 0,9200 (38,2% di Fibonacci) e una rottura al di sotto potrebbe spingere la coppia verso 0,9157 (BB in basso).

USD/JPY: lunedì il dollaro si è rafforzato contro lo yen giapponese, ma i guadagni sono stati fermati poiché Cina e Giappone hanno dovuto affrontare prospettive di inasprimento delle restrizioni a causa dell’aumento dei casi di COVID-19. L’attività dei mercati finanziari è rallentata nell’ultima settimana dell’anno con alcuni centri chiusi per festività. L’indice del dollaro, che misura la valuta rispetto a sei principali peer, è salito dello 0,1% a 96,23, vicino alla metà del range di trading visto nelle ultime settimane. Si può vedere una forte resistenza a 114,70 (23,6% di Fibonacci), una rottura potrebbe portare la coppia più in alto verso 115,00 (livello psicologico) e al ribasso vediamo un supporto immediato a 114,31 (5DMA), una rottura sotto potrebbe portare la coppia verso 114,10 (38,2) % fib).

Riepilogo delle scorte

Le azioni europee si sono calmate lunedì, poiché la cancellazione dei voli nel periodo natalizio ha riacceso i timori che la variante del virus Omicron potrebbe rallentare l’economia con l’avvicinarsi del nuovo anno.

READ  Focus su azioni, dati e perdite di Wall Street

Alle 11:15 GMT, l’indice FTSE 100 del Regno Unito è recentemente aumentato dello 0,02 percento, il DAX tedesco è aumentato dello 0,10 percento e l’indice CAC francese è aumentato l’ultima volta dello 0,04 percento.

Riepilogo delle materie prime

Lunedì i prezzi dell’oro sono scesi durante gli scambi deboli mentre il dollaro USA è rimbalzato, anche se i lingotti si aggiravano ancora vicino al massimo di una settimana poiché le preoccupazioni sulla variabile Omicron del coronavirus hanno aumentato la domanda di rifugio sicuro.

E l’oro spot è sceso dello 0,1 percento a $ 1806,60 l’oncia entro le 10:12 GMT, ma è rimasto al di sopra del livello di $ 1,800 la scorsa settimana. I futures sull’oro statunitensi sono scesi dello 0,2 percento a $ 1.807,40.

Il petrolio statunitense è sceso lunedì dopo che le compagnie aeree hanno cancellato migliaia di voli durante le vacanze di Natale in mezzo a un picco di casi di Covid-19, sebbene il greggio Brent abbia ricevuto una spinta dalla speranza che la formula Omicron avrà un impatto limitato sulla domanda globale.

Il greggio US West Texas Intermediate è sceso di 85 centesimi, o dell’1,2%, a 72,94 dollari al barile entro le 1100 GMT. Il mercato statunitense è stato chiuso venerdì per ferie. Il greggio Brent, il benchmark globale, è salito di 11 centesimi, o dello 0,1 percento, a 76,25 dollari.