Maggio 17, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Roberto Mancini: Italia e Spagna affrontano una situazione “ingiusta” del pubblico a Wembley | Euro 2020

Roberto Mancini ritiene molto irragionevole che la maggior parte dei 60.000 spettatori attesi a Wembley martedì per la semifinale di Euro 2020 tra Italia e Spagna non provenga dai rispettivi paesi.

Wembley ospiterà sia le semifinali che la finale domenica, con una possibilità del 75% di 90.000 della capacità di 90.000 di ospitare i fan in ciascuna delle tre partite dall’accordo tra il governo del Regno Unito e la UEFA il mese scorso. Si tratta di un aumento rispetto ai 41.973 spettatori che hanno assistito all’ultima – 16 vittoria dell’Inghilterra sulla Germania a Wembley la scorsa settimana, e l’incontro di martedì sarà il più grande in 16 mesi in un evento sportivo britannico.

Dall’inizio di Euro 2020, solo i residenti nel Regno Unito che sono stati completamente vaccinati o che hanno mostrato prove di un test di flusso laterale negativo dalle precedenti 48 ore possono essere a Wembley. Anche se non esclude l’idoneità degli italiani e spagnoli di martedì, nessuno può volare speciale, considerando l’importanza dell’occasione Mancini crede di essere tutt’altro che ideale.

“Penso che sarebbe molto ingiusto se fossi onesto”, ha detto il Ct dell’Italia. “Facciamo del nostro meglio per giocare davanti a qualsiasi pubblico invece di giocare davanti a un piccolo numero di persone; questo è generalmente il meglio del calcio e dello spettacolo. Ma penso che sia molto ingiusto che lo stadio non sia pieno di tifosi italiani e lo stadio è pieno di spagnoli”.

Mancini potrebbe almeno trarre coraggio dalla fine dell’ultima partita dell’Italia a Wembley – la vittoria ai supplementari contro l’Austria agli ottavi, e in generale dalla forma della sua squadra. Sono imbattuti da 32 partite, battendo un record nazionale che dura dagli anni ’30 e hanno vinto negli ultimi 13 anni, più recentemente il più impressionante: una vittoria per 2-1 sul Belgio a Monaco di Baviera venerdì. Piccola sorpresa, allora Assuri La maggior parte delle persone preferisce vincere martedì, cosa che Mancini ha accettato, ma insiste sul fatto che non ha portato a compiacimento per il suo staff o la sua squadra.

“Semplicemente ci è venuto in mente allora [that Italy will win] Ma sappiamo che non sarà facile”, ha detto l’ex allenatore del Manchester City. “La Spagna è una grande squadra e sappiamo che dobbiamo costruire una grande prestazione. Anche se hanno portato alcuni giovani giocatori, hanno ancora una grande squadra e un allenatore di grande talento, quindi sarà una partita dura contro il Belgio. La differenza cioè, entrambe le squadre hanno stili diversi, quindi dobbiamo prepararci per uno stile di competizione diverso”.

Febbre: Iscriviti e ricevi la nostra email quotidiana sul calcio.

Mancini dovrà fare a meno di Leonardo Spinoza per la prima semifinale dell’Italia in nove anni dopo la rottura del legamento del tallone in un influente terzino sinistro contro il Belgio. Ma Rafael Dolly e Andrea Pelotti devono tenere il passo con le intercettazioni degli ultimi giorni.

Mancini Ciro ha confermato che l’immobile ricomincerà ad attaccare. L’attaccante della Lazio ha segnato due gol nelle partite, ma non nelle ultime tre partite dell’Italia, il che ha portato a interrogarsi sul suo posto.

“Zero Immobile è ancora più orgoglioso [2019-20] La Scarpa d’Oro Europea, credo”, ha detto Mancini. “Ha segnato più gol di chiunque altro negli ultimi anni. Spesso è il peggior giocatore a dimostrare di essere un concorrente in un grande torneo, quindi siamo molto tranquilli su quel punteggio”.

READ  Il leader separatista catalano Carlos Puigdemont è stato arrestato in Italia