Ottobre 22, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Report: Facebook interrompe il trattamento speciale per i politici dopo il divieto di Trump | Sito di social network Facebook

Si dice che Facebook stia pianificando di porre fine a una politica che esenta efficacemente i politici dalle regole di moderazione dei contenuti.

il bordo menzionato Giovedì, la società di social media dovrebbe annunciare la sua nuova politica venerdì. Il cambiamento arriva mentre Facebook affronta crescenti critiche, da giornalisti, legislatori e dal suo staff, per aver consentito ai leader mondiali e ai politici di utilizzare la sua piattaforma per diffondere disinformazione, schiacciare le critiche e molestare gli avversari.

La società dovrebbe inoltre annunciare una risposta al consiglio di sorveglianza indipendente che ha recentemente consigliato L’account Facebook di Donald Trump Non dovrebbe essere restituito. era la piattaforma Conto Trump sospeso Dopo che l’ex presidente ha condiviso post in cui sembrava elogiare i rivoltosi che hanno preso d’assalto la capitale degli Stati Uniti nelle micidiali rivolte del 6 gennaio.

Come parte delle sue raccomandazioni non vincolanti, il consiglio ha affermato che le stesse regole dovrebbero essere applicate a tutti gli utenti e che le politiche esistenti di Facebook, come determinare quando vale la pena pubblicare materiale o quando intraprendere un’azione sull’account di un influencer, dovrebbero essere più esplicite per gli utenti. . Il consiglio ha anche affermato che i capi di stato e i funzionari di governo potrebbero avere più potere di causare danni.

Facebook ha rifiutato di commentare.

Le piattaforme di social media come Facebook e Twitter sostengono da tempo che le aziende non dovrebbero censurare ciò che i politici condividono. Sebbene abbia adottato alcune misure per frenare la disinformazione condivisa da alcuni leader negli Stati Uniti, in mezzo a un controllo crescente, l’indagine del Guardian ho mostrato Ha permesso che venissero commesse massicce violazioni della sua piattaforma in piccole nazioni non occidentali.

READ  Sostieni la reale importanza di Trump nelle elezioni locali? | Donald Trump

Il Guardian ha riferito ad aprile che la piattaforma “ha ripetutamente omesso di agire tempestivamente quando ha presentato prove di manipolazione dilagante e uso improprio dei suoi strumenti da parte dei leader politici di tutto il mondo”.

La politica che Facebook annuncerà questa settimana dovrebbe smettere di sottoporre i post dei politici allo stesso controllo dei fatti indipendente condiviso da altre fonti. Tuttavia, secondo The Verge, la nuova politica amplierà la capacità del broker di far rispettare le regole sulle molestie contro i politici.

Il CEO di Facebook Mark Zuckerberg ha a lungo sostenuto che la società non dovrebbe monitorare la retorica dei politici. La società attualmente esclude i post e gli annunci dei politici dal suo programma di verifica dei fatti di terze parti e consente ai politici un'”esenzione dalla notiziabilità” per pubblicare post che infrangono le regole sul sito se l’interesse pubblico supera il danno, sebbene Facebook abbia affermato di non aver implementato un’indennità di notiziabilità. Nel caso di Trump.

Nelle raccomandazioni del Board, ha sottolineato che le considerazioni sulla “pubblicità” non dovrebbero avere la priorità quando sono necessarie azioni urgenti sulla piattaforma per prevenire “danni significativi”.

Il consiglio ha concesso a Facebook sei mesi per decidere una “risposta appropriata” nel caso Trump, che potrebbe portare al ripristino, al bando permanente o alla sospensione dell’account dell’ex presidente per un determinato periodo di tempo.

Facebook deve ancora annunciare una decisione sul ritorno dell’ex presidente sulle sue piattaforme.