Luglio 13, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Rendere la tecnologia creativa e non distruttiva: il Primo Ministro Modi al vertice del G7 | Ultime notizie dall’India

Rendere la tecnologia creativa e non distruttiva: il Primo Ministro Modi al vertice del G7 |  Ultime notizie dall’India

Il primo ministro indiano Narendra Modi ha affermato oggi, venerdì, durante il suo incontro con un gruppo di leader mondiali a margine del vertice del G7, che la comunità globale deve garantire che i benefici della tecnologia raggiungano tutti i segmenti della società al fine di eliminare le disuguaglianze e ridurre la povertà. le basi per una società inclusiva. In Italia.

Il Primo Ministro Narendra Modi con il Primo Ministro britannico Rishi Sunak e il Presidente della Banca Mondiale Ajay Banga al vertice di sensibilizzazione del G7 in Puglia venerdì. (che io)

Partecipando a una sessione di sensibilizzazione incentrata sull’intelligenza artificiale e sull’energia, Modi ha invitato la tecnologia a essere innovativa piuttosto che distruttiva e ha parlato del ruolo che ha svolto nelle elezioni generali indiane recentemente concluse, in particolare nel rendere il processo libero ed equo. Ha sottolineato il ruolo dell’India nell’affrontare le questioni del Sud del mondo. Descrivendo il 21° secolo come l’era della tecnologia, Modi ha affermato che “la tecnologia dà il coraggio di portare l’uomo sulla luna”, ma crea anche sfide come la sicurezza informatica.

Ottieni subito il tuo gioco preferito su Crickit. sempre e ovunque. Scopri come

Parlando in hindi, ha affermato: “Insieme dobbiamo garantire che i benefici della tecnologia raggiungano tutti i segmenti della società… contribuiscano a eliminare la disuguaglianza sociale e ad espandere le forze umane anziché ridurle”.

“Dobbiamo trasformare il monopolio della tecnologia in una totalità. Dobbiamo rendere la tecnologia creativa e non distruttiva. Solo allora saremo in grado di gettare le basi per una società inclusiva”, ha aggiunto.

Durante la giornata, Modi, alla sua prima visita all’estero nel suo terzo mandato, ha avuto incontri bilaterali con il presidente francese Emmanuel Macron, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, il primo ministro britannico Rishi Sunak, il primo ministro italiano e la conduttrice Giorgia Meloni.

READ  I rifugiati ucraini si allontanano dalla loro terra natale per celebrare un secondo Natale mentre le celebrazioni si spostano al 25 dicembre

Successivamente ha anche incontrato brevemente il presidente degli Stati Uniti Joe Biden mentre i leader mondiali si riunivano per una “foto di famiglia”.

“È sempre un piacere incontrare @POTUSJoeBiden. “L’India e gli Stati Uniti continueranno a lavorare insieme per promuovere il bene globale”, ha detto Modi in un post sul sito web di X, insieme a quattro foto di lui che abbraccia e stringe la mano a Biden.

L’India è tra i 12 paesi e le cinque organizzazioni internazionali invitati dall’Italia, paese ospitante del vertice del G7, a partecipare alla sessione di sensibilizzazione. Data l’attenzione rivolta all’intelligenza artificiale e all’energia, Modi ha evidenziato i quattro principi – disponibilità, accessibilità, convenienza e accettabilità – che guidano l’approccio dell’India all’energia.

Riferendosi alle recenti elezioni del Parlamento europeo e alle prossime elezioni in alcuni altri paesi, Modi ha sottolineato la portata delle elezioni indiane alle quali hanno partecipato più di 2.600 partiti politici, più di un milione di seggi elettorali e più di cinque milioni di macchine per il voto elettronico. . 15 milioni di elettori e 640 milioni di elettori esercitano il loro diritto elettorale.

“L’intero processo elettorale è stato reso equo e trasparente grazie all’uso diffuso della tecnologia… Questo è stato il più grande festival di democrazia nel mondo e nella storia dell’umanità… Fortunatamente per me, il popolo indiano ha mi ha dato l’opportunità di servirli per la terza volta consecutiva”.

Modi ha affermato che l’India lavorerà con tutti i paesi per rendere l’intelligenza artificiale trasparente, equa, sicura, accessibile e responsabile. Ha affermato che l’India, in qualità di membro fondatore e presidente chiave della Global Partnership on Artificial Intelligence, sta lavorando per rafforzare la cooperazione tra tutti i paesi. Sottolineando l’approccio incentrato sull’uomo dell’India, ha affermato che il paese è stato tra i primi paesi a sviluppare una strategia nazionale sull’intelligenza artificiale, che ha costituito la base per il lancio della “Missione AI”. Lo slogan di questa missione è “AI for All” e l’India sta lavorando per promuovere la cooperazione tra tutti i paesi in qualità di presidente principale della Global Partnership for AI.

READ  Angelo Becciu, rivale di George Pell in Vaticano, è stato condannato in un processo per corruzione in Vaticano

L’India ha sottolineato l’importanza della governance internazionale nel campo dell’intelligenza artificiale durante la sua presidenza del G20 lo scorso anno e continuerà a lavorare con tutti i paesi in futuro per rendere l’intelligenza artificiale trasparente, equa, sicura, accessibile e responsabile, ha affermato Modi.

Ha affermato che l’India è il primo paese a rispettare tutti gli impegni assunti nell’ambito della COP prima del previsto e sta facendo ogni sforzo per mantenere il proprio impegno di raggiungere lo zero netto entro il 2070. Oltre a lanciare “Mission LiFE” o Lifestyle for Environment, l’India ha ha lanciato ‘Ek Ped Maa’ Ke Naam” (Un albero nel nome della madre) il 5 giugno, che è la Giornata dell’Ambiente. “Tutti amano la propria madre. Con questo sentimento, vogliamo rendere la piantagione di alberi un movimento di massa con un tocco personale e responsabilità globale. Esorto tutti voi ad aderirvi”, ha affermato.

Ricordando i suoi piani per costruire un’India sviluppata entro il 2047, Modi ha affermato che l’impegno a non lasciare indietro nessuna parte della società è importante anche nella cooperazione internazionale. “I paesi del Sud del mondo sopportano il peso delle incertezze e delle tensioni globali. L’India ha considerato sua responsabilità collocare le priorità e le preoccupazioni dei paesi del Sud del mondo sulla scena globale.

In questi sforzi, l’India ha dato la massima priorità all’Africa e ha contribuito allo sviluppo socioeconomico, alla stabilità e alla sicurezza di tutti i paesi africani.

Modi ha anche ringraziato il Primo Ministro Meloni per averlo invitato al vertice e ha rivolto i suoi migliori auguri al Cancelliere tedesco Olaf Scholz per il suo compleanno.

READ  Il NSW regionale in prima linea nella corsa per creare un'industria di riciclaggio dei pannelli solari