Maggio 16, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Ralph E. Apollon, pioniere del conglomerato, muore a 105

Ralph E. Apollon, un improbabile mediatore di incontri che ha ampliato un’attività familiare di rottami metallici in un conglomerato pionieristico che alla fine ha prosperato investendo nell’economia dei servizi in crescita, è morto il 2 novembre a Manhattan. Aveva 105 anni.

Sua nipote Kim Ablon Whitney ha confermato la sua morte in ospedale.

Il signor Ablon, un pioniere della chimica, specializzato nella produzione di tubi, è entrato nel settore del riciclaggio nel 1939 dopo aver sposato la figlia di uno dei proprietari di Luria Brothers a Reading, in Pennsylvania.

Quando la Ogden Corporation di Manhattan acquistò Luria nel 1955, una holding di servizi pubblici precedentemente in bancarotta controllata da Allen & Company, il signor Ablon divenne presidente e amministratore delegato di Ogden nel 1962 e presidente nel 1972.

Acquisendo circa 55 filiali, ha trasformato un trasformatore di rottami metallici in quello che Forbes ha scritto “come niente come il lavello da cucina di un’azienda” pieno di tutto, dalla costruzione navale alla lavorazione del cibo italiano.

Mr. Apollon, proteggendo Ogden con resilienza di fronte alle turbolenze economiche in un settore o nell’altro, ha investito nei cantieri navali Avondale di New Orleans e nella più grande azienda di stivaggio della nazione; servizi di ristorazione come zuppe e salse Progresso e la catena di fast food Nedicks; Anche ippodromi e parchi acquatici.

Nel 1991, la rivista Crains lo descrisse come “violatore del pregiudizio di genere prevalente” quando divenne “il raro amministratore delegato a nominare una donna a una posizione dirigenziale senior”. Aveva nominato Maria Monet come chief financial officer di Ogden l’anno precedente. Nel 1966, è stato determinante nell’elezione di Tillie Lewis come prima direttrice donna della compagnia.

READ  Aspen Aerogels ha citato in giudizio l'azienda italiana di materiali da costruzione per violazione di brevetto

La sua corsa all’acquisto spaziava dalle grandi aziende alle aziende più piccole, così come i suoi primi successi e fallimenti. Nel 1970, il signor Ablon cercò di acquistare il club “21” di Manhattan, dove cenava spesso, ma l’affare fallì quando il prezzo delle azioni di Ogden crollò. Un altro affare andato storto è stato l’acquisto da parte di Ogden dello studio di progettazione architettonica Charles Lachman.

Ha imparato, ha detto, a scegliere gli investimenti futuri in base alla “soglia di rischio accettabile” – quanto sarebbe grande la perdita se l’intero progetto fallisse.

Mentre la sua prima frenesia di diversificazione svanì, il signor Apollon ha poi “orchestrato una delle ristrutturazioni aziendali più complete e di successo negli ultimi tempi”, ha scritto Forbes nel suo profilo su di lui. A metà degli anni ’80, il suo acquisto di Allied Maintenance ha contribuito a trasformare Ogden in una società di servizi per uffici e industriali.

Forbes ha suggerito che uno dei motivi per cui era rimasto sorpreso dal successo all’inizio era che il signor Ablon “non era un normale e schietto manager industriale”.

“Ha la tendenza a citare Shakespeare mentre sbuffa un professore con la sua pipa”, ha aggiunto la rivista. “La sua visualizzazione a volte gli fa descrivere Ogden come se fosse una creazione artistica o intellettuale e non un conglomerato che vende sughi per spaghetti, distributori automatici di servizi e offerte di rottami metallici”.

Per qualcuno che è stato determinante nella creazione dei conglomerati, non gli piaceva il termine. “Non conosco nessuna azienda che non sia multi-dipartimento”, ha detto. New York Times Nel 1968, “il conglomerato divenne esso stesso un’acquisizione”.

READ  Il distributore di componenti del Derbyshire è stato acquistato da un'azienda italiana

Ha detto: “La direzione centrale è concentrata sul fare le cose giuste e i sottocapi, che sono anche coinvolti nell’amministrazione centrale, sono lasciati soli a fare le cose per bene”.

Ha ceduto i titoli di presidente e amministratore delegato a suo figlio R. Richard Ablon nel 1990. Nel 2001, il nome di Ogden è stato cambiato in Covanta.

Ralph Emil Apollon è nato il 26 ottobre 1916 a Tupelo, Mississippi, uno degli otto figli di Zemmour Ablon, un venditore di auto usate, e Louise (Strauss) Apollon, una casalinga.

La famiglia si trasferì a Dayton, Ohio nel 1929, e Ralph frequentò lì il liceo. Ha frequentato la Ohio State University, laureandosi in chimica ed è stato il business manager della squadra di calcio prima di laurearsi nel 1938. È stato assistente insegnante di lingua inglese per un breve periodo prima di sposare Sylvia Luria nel 1939.

Oltre a sua nipote Kim, sua moglie lascia i loro figli, Stephen, Patricia, Richard e Jennifer. altri cinque nipoti; E 16 pronipoti.

Il signor Apollon ha prestato servizio in marina e dal 1944 vive nell’Upper East Side di Manhattan. Nuotava regolarmente al New York Athletic Club, al quale disse di essersi unito originariamente con lo pseudonimo (Mr. Connolly) perché il club all’epoca non ammetteva membri ebrei.

Ha ammesso che alcuni dei suoi successi derivano dall’essere nel posto giusto al momento giusto. Il suo ingresso a Ogden è venuto dall’incontro casuale con Charles R. Allen Jr., fondatore della banca di investimento di famiglia, su una spiaggia di Fort Lauderdale, in Florida.

Mentre il suo obiettivo era la crescita – “l’adattamento evolutivo è tanto importante per l’azienda quanto lo è per gli organismi”, ha detto una volta – il signor Apollon ha imparato dai suoi primi anni nel volo alto per adeguare le sue aspettative. Gli piaceva citare un sonetto di Shakespeare che termina con “I gigli che vomitano puzzano molto peggio delle erbacce” – il suo modo di dire che c’è una ragione per cui alcune compagnie sembrano migliori di loro.

READ  Miliardi per un'Italia più verde, ma questa volta Draghi riuscirà a spendere soldi Ue?