Giugno 15, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Rafael Nadal parteciperà all’Open d’Italia se autorizzato dal punto di vista medico; Seleziona per la visita medica finale

Rafael Nadal parteciperà all’Open d’Italia se autorizzato dal punto di vista medico;  Seleziona per la visita medica finale

Rafael Nadal ha vissuto un momento difficile fuori dal campo a causa di un infortunio riportato agli Australian Open. Lo spagnolo stava per tornare in campo ma non ha ancora confermato la sua partecipazione a nessuno dei prossimi tornei. Il 36enne ha lottato con lesioni croniche negli ultimi mesi.

Secondo quanto riportato dalla Spagna, Nadal potrebbe confermare di essere pronto per l’Open d’Italia, ma l’ultima chiamata sarà il team medico sottoposto a un rigoroso controllo della sua forma fisica. Dopo aver saltato tre tornei come il Monte Carlo Masters, il Barcelona Open e il Madrid Open, è probabile che Nadal prenda tutte le misure prima di tuffarsi di nuovo nel gioco.

Rafael Nadal torna agli Open d’Italia?

Tutto permettendo, si recherà a Roma, che vedrà all’Open d’Italia anche Carlos Alcaraz, Stefanos Tsitsipas e Casper Ruud.

Anche la leggenda del tennis Patrick McEnroe ritiene che l’Open d’Italia potrebbe svolgere un ruolo fondamentale nella valutazione del futuro di Nadal. Con l’Open di Francia che si profila all’orizzonte, lo spagnolo vorrà controllare la sua forma prima di affrontare i pezzi grossi agli Open di Francia.

Nadal aveva precedentemente rilasciato una dichiarazione in cui affermava di aver deciso di non giocare al Madrid Open e resta da vedere quando tornerà poiché i fan del tennis attendono con impazienza di vederlo in campo.

Carlo Alcaraz, che potrebbe rappresentare un grave handicap per Nadal nella sua potenziale vittoria agli Open di Francia, ritiene che la mancanza di allenamento non sarà un problema per il 22 volte campione del Grande Slam. “Spero che sarà a Roma e poi al Roland Garros, dove sarà un contendente da battere.

READ  Shiba Wings, il primo ristorante australiano di criptovalute, apre a Surfers

“Anche se non gioca dall’Australia, un ragazzo che ha vinto il torneo 14 volte sarà sempre difficile da battere in quel torneo, anche se esce senza battere.

“Sarà difficile anche per lui, il tennis richiede questo ritmo agonistico, ma Rafa è Rafa, anche se arriva senza tante partite, di certo dimostrerà un livello incredibile”.

Ha aggiunto: “È un peccato che in tutti questi mesi non siamo riusciti a vederlo nei tornei”.