Luglio 24, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Questo è l’unico biglietto democratico che potrebbe sostituire Biden-Harris

Questo è l’unico biglietto democratico che potrebbe sostituire Biden-Harris

I democratici dovranno aderire a tre criteri chiave se decidono di eliminare la proposta Biden-Harris – e tutte le strade portano a una scelta molto chiara, scrive Henry Olsen.

Molti credono che Biden sia finito, ma si chiedono chi potrebbe sostituirlo anche se riuscissero a convincerlo a ritirarsi.

Se ci pensano, hanno una scelta chiaramente migliore: il biglietto del governatore del Michigan Gretchen Whitmer e del senatore della Georgia Raphael Warnock.

È facile capire perché. Le valutazioni di sostegno per il vicepresidente Kamala Harris non sono meno negative di quelle per Biden.

Inoltre, non è nota per la sua capacità di condurre campagne: la sua candidatura alle presidenziali del 2020 è fallita così gravemente che si è ritirata mesi prima delle primarie dell’Iowa.

Harris ha uno speciale problema di comunicazione da superare.

Nessuno crede che la 59enne soffra di declino mentale, ma spesso parla con parole confuse, quasi impossibili da decifrare.

La first lady Jill Biden non è ben accolta dal “prospettivo umano” tra le recenti lotte pubbliche del marito Joe Biden, ha detto il collaboratore di Sky News Kosha Jada. Joe Biden ha dovuto affrontare crescenti richieste di dimissioni dopo la sua performance nel primo dibattito presidenziale contro Donald Trump, in cui ha commesso diversi errori. “Non ha avuto un bell’aspetto in nessuno degli eventi passati in cui abbiamo visto (Joe) Biden lottare”, ha detto la signora Jada alla conduttrice di Sky News Australia Danica Di Giorgio. “Non penso che sia ben accolto da un punto di vista umano, giusto o no. “Penso… non sia ben accolto da un livello umano per la maggior parte delle persone con cui ho parlato.”

Il suo uso frequente della frase torturata “cosa possiamo annullare riguardo a ciò che è accaduto” viene ridicolizzato online.

Il tipicamente liberale “The Daily Show” prendeva in giro la tendenza di Harris a farfugliare in uno dei suoi segmenti finali. I democratici non vorranno ricorrere a una seconda banana impopolare che non sa parlare chiaramente.

Ma la posizione di Harris crea problemi ad un partito che insiste sulla politica dell’identità.

READ  Adolescente ucciso, tifosi di Francia e Marocco si scontrano con la polizia dopo le semifinali dei Mondiali

Biden che spinge per un altro uomo bianco potrebbe non essere un problema, ma negare a una donna di colore la possibilità di vincere il premio sarebbe un disastro. I democratici non possono risolvere il problema sostituendola con un’altra donna di colore.

Non esiste ancora nessun altro politico democratico nero con la statura e l’esperienza per gestire questa situazione.

Caricamento incorporamento…

Alcuni potrebbero citare Michelle Obama, ma i democratici seri si rendono conto che non è la scelta giusta. Non le piacciono i partiti politici e non ha esperienza come candidata.

Motivare i sostenitori del partito in rare e ordinate occasioni è molto diverso dalle dure scaramucce quotidiane in cui deve impegnarsi chi vuole sedersi nello Studio Ovale.

Ciò significa che la sostituzione del ticket Biden-Harris deve comportare tre cose.

In primo luogo, dovrebbe essere guidato da giovani con sufficiente capacità di esprimersi chiaramente per distinguersi dai loro predecessori.

In secondo luogo, il nuovo biglietto deve essere sufficientemente liberale da soddisfare i progressisti del partito e allo stesso tempo attrarre i moderati indipendenti.

In terzo luogo, la coalizione deve includere una persona di colore e una donna in modo che questi potenti gruppi di interesse non vengano emarginati.

I democratici dovranno aderire a tre criteri chiave nella selezione dei potenziali candidati se il partito decide di eliminare la proposta Biden-Harris, scrive Henry Olsen.

Whitmer-Warnock soddisfa tutti e tre i test.

Sono entrambi sulla cinquantina, relativamente giovani per essere candidati alla presidenza e quasi trent’anni più giovani di Biden. Entrambi possono parlare bene, con Warnock che dimostra le sue capacità oratorie come pastore presso la Ebenezer Baptist Church, fondata dal Rev. Martin Luther King Jr.

Ai conservatori potrebbe non piacere quello che dicono, ma non c’è dubbio che possano evitare le parole complesse e le incomprensioni inerenti al ticket Biden-Harris.

Ciascuno di essi supera la prova politica di riuscire a riunire moderati e liberali.

Whitmer è stato eletto due volte governatore del Michigan, mentre Warnock ha vinto le gare al Senato molto contestate in Georgia.

Gli strateghi democratici noteranno che questi due stati sono stati indecisi i cui voti determineranno il vincitore.

READ  La Cina ha lanciato la parte principale della sua prima stazione spaziale permanente

Hanno un’opzione migliore se ci pensano attentamente: il biglietto del governatore del Michigan Gretchen Whitmer (nella foto) e del senatore della Georgia Raphael Warnock. Foto: Getty

Raphael Warnock dimostrò la sua abilità oratoria come pastore presso la chiesa battista di Ebenezer, fondata dal Rev. Martin Luther King, Jr. Foto: Getty

Se riescono a mantenere i propri stati, l’ex presidente Donald Trump dovrà conquistare tre dei restanti stati per ottenere la vittoria con un margine ristretto.

Warnock potrebbe anche contribuire a risolvere il preoccupante problema che i democratici hanno con gli elettori neri. Molti di loro provano risentimento per Biden e Harris non ha mai ispirato una profonda lealtà tra loro.

Warnock, d’altro canto, ha profonde radici nella chiesa nera e ha mantenuto facilmente un margine tradizionalmente enorme tra gli elettori neri nel 2022 quando si è candidato contro la stella del calcio nero Herschel Walker.

Potrebbe non essere in grado di riconquistare tutti i potenziali voti persi, ma dovrebbe essere in grado di fare un lavoro migliore di Biden o Harris.

Se si uniscono, anche loro faranno la storia.

La lista Whitmer-Warnock sarà la prima lista di un grande partito a non avere un uomo bianco in nessuno dei due seggi.

La prospettiva di eleggere il primo presidente donna degli Stati Uniti galvanizzerebbe le femministe e attirerebbe le donne indipendenti e suburbane che hanno alimentato le recenti conquiste democratiche.

Warnock è abbastanza giovane da poter essere chiaramente considerata il successore di Whitmer anche se dovesse servire due mandati.

Ciò potrebbe ispirare gli elettori neri a recarsi a votare a ritmi mai visti dai tempi della candidatura di Barack Obama.

L’ex capo dello staff della Casa Bianca Mick Mulvaney ha detto che ci sono molti democratici che credono che il vicepresidente americano Kamala Harris sia un “candidato più debole” di Joe Biden. “Tenete presente che il tipo naturale di successore dovrebbe essere la vicepresidente Kamala Harris. Ma ci sono molti democratici che pensano che in realtà sia una candidata più debole di Joe Biden, quindi non sono proprio sicuri di volerla nominare”, ha ha detto a Sky News Australia.

READ  Donald Trump fa causa alla commissione che indaga sull'attacco al Campidoglio del 6 gennaio

I loro potenziali concorrenti falliscono uno o più di questi test. Il governatore della Pennsylvania Josh Shapiro è molto popolare, ma forse troppo moderato per i progressisti.

Il governatore dell’Illinois JB Pritzker è un ricco miliardario proveniente da uno stato blu sicuro, ma non è riuscito nemmeno a convincere gli elettori del suo stato a sostenere l’aumento delle imposte sul reddito dei ricchi.

I progressisti come la senatrice Elizabeth Warren sono troppo polarizzanti per gli elettori indecisi americani.

Il governatore della California Gavin Newsom è l’unica alternativa seria e ha molti punti deboli.

È un oratore persuasivo e rappresenta la linea liberale progressista.

Ma dovrà difendere il miserabile record recente della California in termini di aumento del tasso di criminalità, crisi finanziarie e senzatetto.

Anche lui è costretto a recarsi al ristorante di lusso The French Laundry alla luce della pandemia di Covid-19, in violazione delle regole di lockdown da lui stesso imposte. Inoltre, la sua ex moglie, Kimberly Guilfoyle, è l’amante di Donald Trump Jr..

La presentatrice di Sky News Gabriella Power ha criticato la First Lady per essere apparsa sulla copertina della rivista Vogue mentre incoraggiava il marito a rimanere nella corsa presidenziale. Joe Biden ha dovuto affrontare crescenti richieste di dimissioni dopo una prestazione imbarazzante nel dibattito presidenziale della CNN contro Donald Trump in cui ha commesso diversi errori. La Power ha detto che se Jill Biden “si preoccupasse” di suo marito o dell’America, gli chiederebbe di “dimettersi”. “Sono sulla copertina di Vogue oggi… e non so come qualcuno possa essere così sordo”, ha detto la signora Power. “Jill Biden è ora accusata di abusi sugli anziani per aver incoraggiato il marito a continuare la campagna… che è come guardare un incidente automobilistico al rallentatore.”

Ma il Partito Democratico vuole davvero che questa faida familiare, e la passata relazione di Newsom con la moglie del suo responsabile della campagna, distraggano dal dipingere Trump come un uomo con la morale di un gatto randagio?

Ma forse Biden può resistere alla tempesta, e chissà se i democratici saranno in grado di mettere da parte le loro lealtà e animosità personali per il bene comune? Ma c’è una scelta chiara e Trump dovrebbe essere molto preoccupato se ciò accadesse.

Henry Olsen, analista politico e commentatore, è membro senior del Centro per l’etica e le politiche pubbliche.