Maggio 17, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

ProSieben afferma che l’investitore senior MFE rifiuta l’accordo con il consiglio di sorveglianza

BERLINO/MILANO (Reuters) – ProSiebenSat.1 ha dichiarato lunedì che MediaForEurope (MFE) si è rifiutata di offrire un seggio nel consiglio di sorveglianza dell’emittente tedesca, suggerendo che prima di allora non era stato raggiunto alcun compromesso con il suo maggiore investitore. Gli azionisti votano a maggio.

MFE (MFEA.MI), (MFEB.MI), controllata dalla famiglia dell’ex Primo Ministro italiano Silvio Berlusconi, ha chiesto una più stretta collaborazione con ProSieben (PSMGn.DE), con sede a Monaco di Baviera, in cui ha una quota di voto di più superiore al 25%.

Il gruppo quotato a Milano ha anche chiesto a ProSieben di impegnarsi in colloqui di strategia, concentrandosi sul proprio core business televisivo.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

ProSieben ha dichiarato a dicembre che stava estendendo il contratto del CEO Rainer Beaujean fino al 2027 e che il consiglio di sorveglianza intendeva proporre Andreas Wiele, l’ex membro del consiglio esecutivo di Axel Springer, come nuovo presidente.

Il MFE non è stato informato in anticipo di questo piano e non è stato nemmeno coinvolto nella decisione di proporre l’ex presidente della RTL Bert Habets e Rolf Nonnenmacher per la riassegnazione di altri due seggi all’assemblea generale annuale di ProSieben il 5 maggio.

ProSieben ha dichiarato lunedì in una dichiarazione che il suo consiglio di sorveglianza ha approvato all’unanimità le proposte, che erano il risultato di un processo di selezione completo iniziato a metà del 2021.

Ha anche offerto al MFE l’opportunità di proporre il proprio candidato, in cambio del sostegno dei candidati del consiglio di sorveglianza, ha affermato.

“MFE-MediaForEurope ha respinto questa proposta, di cui il consiglio di sorveglianza si rammarica profondamente”, ha affermato.

READ  Una compagnia petrolifera di Edimburgo fa una scoperta al largo del Messico con l'italiana Eni

MFE non ha rappresentanti nel consiglio di sorveglianza ma si riserva di presentare i candidati in competizione entro il 20 aprile.

Un portavoce della MFE ha dichiarato: “La MFE non ha assolutamente alcun interesse nella controversia. La nostra posizione sarà presentata a tempo debito… e nell’interesse della società e di tutti i suoi azionisti”.

Una fonte a conoscenza della questione ha affermato che il consiglio di amministrazione del MFE potrebbe essere informato sugli sviluppi durante la riunione prevista per martedì.

MFE, già Mediaset, è del parere che costruire un campione della televisione continentale sia la risposta alle sfide poste dai colossi delle piattaforme di broadcasting e pubblicità online.

Da parte sua, il gruppo televisivo tedesco ProSieben sta perseguendo una strategia autonoma, mentre investe in società tecnologiche, come le operazioni di e-commerce e la piattaforma di incontri online ParshipMeet.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Reportage di Alexander Hubner e Elvira Paulina); Scritto da Miranda Murray; Montaggio di Thomas Eskerrit, Keith Weir e Alexander Smith

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.