Ottobre 6, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Preview: Il futuro di Berrettini adesso a Cincinnati | ATP tondo

Preview: Il futuro di Berrettini adesso a Cincinnati |  ATP tondo

Fu uno di quegli anni per Matteo Berrettini, di quelli in cui non sai se ridere o piangere.

L’italiano ha iniziato il 2022 in grande stile con il meglio della sua carriera nelle semifinali degli Australian Open. A febbraio, si è ritirato a metà di una partita del primo turno con l’americano Tommy Ball ad Acapulco a causa di problemi addominali. Dopo Indian Wells, ha subito un infortunio alla mano destra che ha reso necessario un intervento chirurgico, costringendolo a ritirarsi dall’altalena sul campo in terra battuta. Berrettini era appena tornato a far oscillare le cose sull’erba, vincendo nove partite consecutive e due titoli consecutivi a Stoccarda e The Queen’s Club, quando è risultato positivo al COVID-19. Wimbledon, dove era tra i candidati, è stato improvvisamente eliminato.

“Cominciavo a pensare che fosse uno scherzo o qualcosa del genere, uno scherzo, perché mi sentivo così bene”, ha detto la scorsa settimana Berrettini, 15° al mondo al National Bank Open presentato da Rogers. “È stato davvero difficile. Ero solo. Ero in quarantena. Non c’era nessuno con cui abbracciarlo o guardare un film. Ero solo nella mia stanza cercando di non pensare a cosa sarebbe successo, a pensare al futuro. .”


Per Berrettini, che ha perso la prima partita contro Pablo Carreno Busta a Montreal, 6-3, 6-2, quel futuro è adesso. Un grande risultato questa settimana al West and South Open di Cincinnati farà miracoli per riportarlo in corsa per un posto nelle Nitto ATP Finals alla fine dell’anno. Attualmente 13° nella Pepperstone ATP Live Race To Turin, il suo lavoro si fermerà per il primo round. Martedì, la dodicesima testa di serie si aprirà contro Frances Tiafoe. L’americano non si affronta dal 2018, quando ha segnato 6-3, 7-6 (1) al primo turno sulla terra battuta a Roma.

READ  8 imperdibili esperienze online e IRL all'IKEA Festival di quest'anno

Oltre a un record personale nel quarto round a Wimbledon, Tiafoe, classificato 25° nella classifica ATP di Pepperstone, ha giocato alcuni dei migliori tennis di quest’anno in casa, raggiungendo i quarti di finale a Houston e Washington, e la semifinale -finale. Finale ad Atlanta.

“Sto finalmente ricominciando a giocare molto bene”, ha detto Tiafoe. “Stavo lottando un po’ lì. Mi sono infortunato all’inizio di quest’anno [elbow]. stavo soffrendo. Non stavo giocando male, ma non stavo giocando dove ero alla fine dell’anno scorso. Da Wimbledon in poi, ho pensato di giocare davvero bene a tennis, di aver ottenuto molte grandi vittorie, per ottenere di nuovo quel grande slancio”.

Segui la procedura di questa settimana

📺 palinsesto televisivo
🎾 Guarda in diretta su Tennis TV
📱 Segui i risultati in diretta su ATP WTA Live
📧 Iscriviti alla newsletter

Se qualcuno sa delle ferite, sono Andy Murray e Stan Wawrinka. Per destino, i campioni del Grande Slam si incontreranno al primo turno a Cincinnati in quella che sarà la loro 22a resa dei conti professionale (Murray ha un vantaggio di 12-9 all’ATP Head2Heads). L’ex numero uno del mondo Murray della Gran Bretagna, ovviamente, ha subito due interventi chirurgici all’anca, mentre lo svizzero Wawrinka è tornato solo di recente dopo essersi ripreso da un intervento chirurgico al piede sinistro (da qui il suo 306° posto). Ha giocato solo 10 partite a livello di gironi nel 2022 (3-7), il suo miglior risultato negli ottavi di finale a Roma.

Entrambi i giocatori hanno avuto successo sul cemento a Queen City, Ohio. Murray ha vinto il titolo nel 2008 e nel 2011, mentre Wawrinka ha raggiunto i quarti di finale o meglio in quattro occasioni.

READ  L'Inter contro la Roma potrebbe essere in serie A con i tifosi che tornano, secondo i media italiani

Il tre volte detentore del titolo principale Murray, che attualmente è 47esimo nella classifica ATP di Pepperstone, spera di fargli guadagnare una corsa profonda a Cincinnati agli US Open.

Altre partite degne di nota nel roster di martedì includono: Denis Shapovalov contro Grigor Dimitrov, Holger Ron contro Cameron Nouri, Karen Khachanov contro Sebastian Korda, Aslan Karatsev contro Brandon Nakashima e Roberto Bautista Agut contro Francisco Cerondolo.