Febbraio 5, 2023

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

“Prevediamo di chiudere l’anno con 160.000 clienti in Italia”

Alla fine del terzo trimestre del 2022, BBVA ha un totale di 108.000 clienti in Italia e potrebbe chiudere l’anno con 160.000. Onur Genç ha spiegato che il loro obiettivo in Italia è quello di essere una combinazione di banca digitale e banca tradizionale. BBVA ha la migliore app bancaria in Europa e può anche offrire una gamma completa di prodotti finanziari che le banche digitali non offrono. “Intendiamo diventare la banca numero uno per i nostri clienti in Italia”, ha affermato.

Come ha spiegato, BBVA sta costruendo in Italia una banca digitale globale con una gamma di prodotti molto completa, che sarà ampliata nei prossimi mesi. La banca è entrata nel mercato italiano con una gamma di servizi finanziari senza commissioni, come la Carta Aqua, senza numero stampato e CVV dinamico, e prodotti di finanziamento a tassi competitivi. Da allora, ha ampliato la propria offerta nel paese e ha aggiunto funzionalità e servizi all’app mobile. Ha inoltre raggiunto due accordi strategici nel Paese, uno con la compagnia assicurativa Zurich e l’altro con il gruppo energetico Irene.

BBVA, leader della redditività in Europa

Durante il suo discorso, Onur Genç ha affermato che massimizzare i rendimenti per gli azionisti è una priorità per BBVA. Come ha spiegato, il rendimento totale delle azioni di BBVA (compresi i dividendi) dal 2019 ha raggiunto il 48%, rispetto al 24% della media del settore bancario europeo o al -3,5% delle banche spagnole. BBVA continua a guidare le banche europee in termini di redditività, con un rendimento del capitale proprio del 15% e un rendimento del capitale proprio del 15,7% al 30 settembre 2022.

READ  Il Team Qhubeka va avanti nel 2022

L’amministratore delegato di BBVA ha indicato diverse preoccupazioni sociali dovute al contesto economico, in cui le banche hanno contribuito a sostenere i bisogni della società nel recente passato, come durante una pandemia, con il supporto ai clienti anziani o nella fornitura di servizi finanziari in aree svantaggiate aree in Spagna. Se i clienti hanno bisogno di soluzioni personalizzate, “siamo pronti ad aiutare”, ha affermato.

Nel contesto attuale, e riferendosi all’impatto dei tassi di interesse più elevati sui mutui in Spagna, Onur Genç ha sottolineato che questo rischio può essere controllato, poiché l’80% dei nuovi mutui concessi da BBVA negli ultimi cinque anni erano a tasso di interesse fisso e quindi non affetto. Jinch ha evidenziato la volontà del settore bancario di aderire al quadro per stabilire regole comuni per aiutare le famiglie ipotecate in difficoltà e si aspetta che, nel caso di BBVA, il consiglio acconsentirà ad aderire a un codice di buone pratiche per adottare misure urgenti per i debitori ipotecari a rischio di vulnerabilità questa settimana.