Aprile 17, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Pizzeria Da Laura apre a Berkeley

Pizzeria Da Laura apre a Berkeley

Pizza Laura
2049 Shattuck Street (ad Addison Street), Berkeley
Inaugurazione: giovedì 23 marzo
Mer-dom 17:00-21:00
Chiuso dal lunedì al martedì

Laura Meyer ha dichiarato: “La pizza è stato il mio primo lavoro”. Pizza premiata che ha affinato le sue abilità sotto la tutela dei suoi genitori, due ex chef qualificati, e Tony Geminiani, con il quale ha lavorato per quasi 20 anni nella sua sede di North Beach— E oltre. “Ha sempre fatto parte della mia vita”. E ora quell’ossessione è giunta alla sua logica conclusione, poiché il 23 marzo la residente di Berkeley aprirà il suo primo ristorante in assoluto, Pizza LauraIn Shattuck Street.

Nato e cresciuto nell’East Bay, il primo lavoro di Meyer, come molti adolescenti americani, è stato in una vicina pizzeria. Nel suo caso, Paisano era ormai racchiuso nella Valle di Castro, che guarda caso era di proprietà Gemignani. Questa fortunata coppia nel 2006 ha dato il via al loro rapporto di lavoro decennale. Anche mentre frequentava il college dall’altra parte del ponte alla San Francisco State University, Meyer ha mantenuto il suo lavoro al Pyzano’s, imparando in prima persona la produzione della pizza, il servizio clienti e la gestione di una piccola impresa sotto la santa trinità di pasta, salsa e formaggio.

Dopo la laurea è rimasta con Gemignani, che l’ha invitata a unirsi a lui nel suo prossimo progetto, Pizza di Tony Napolitana. Per anni ha lavorato come direttrice di cucina e chef all’interno del vivace pilastro di North Beach, che si sarebbe poi sviluppato in un mini-impero, tra cui Capo’s (noto per le sue torte profonde), una scuola di cucina e libri di cucina.

READ  Il caldo intenso minaccia l'economia europea, che vacilla sull'orlo del baratro

Nonostante i lunghi orari di lavoro e persino le lunghe code, Meyer si sentiva come a casa. Dopotutto, non era semplicemente un concerto che schiacciava l’anima dalle nove alle cinque. Non avrebbe mai potuto immaginare un futuro di abitazioni cubiche o intrighi d’ufficio.

“Crescendo, fino ad oggi, i miei genitori mi dicono sempre che non ho mai saputo stare fermo”, ha ammesso Meyer. “Mi piace anche lavorare con le mie mani, così come l’aspetto sociale del lavorare in cucina insieme alle persone. È rumoroso, è divertente ed è stressante, tutte cose che desideravo ardentemente”.

L’interno della Pizzeria Da Laura fa un cenno al patrimonio Art Déco dell’edificio. Credito: Giuseppe tessitore

La sua ingegnosità nel gestire la cucina mentre lancia la torta perfetta non passerà inosservata. Nel giro di pochi anni, Meyer avrebbe vinto due titoli mondiali di pizzaiolo. Il suo primo titolo mondiale, vinto a Parma, in Italia, nel 2013, l’ha resa la prima donna e la prima americana a vincere il primo premio nella competizione.

Il suo secondo premio, che non sarà l’ultimo, è stato un altro titolo mondiale, questa volta a Las Vegas, per la migliore pizza non convenzionale. “L’unico regolamento era che la pizza doveva essere rotonda”, ha detto del suo pluripremiato condimento mediterraneo, “altrimenti va bene tutto”. La sua anticonformità prevedeva un impasto al rosmarino condito con agnello brasato, crescione e tzatziki, con scaglie di melograno, limone e peperoncino.

Dopo anni di lavoro da Tony’s, dove ha anche iniziato a insegnare a fare la pizza, Meyer ha affrontato lo stesso momento che tutti noi viviamo: un periodo di valutazione stimolato dalla pandemia.

“Mi ha fatto fermare e analizzare la mia vita – cosa volevo fare della mia vita in questo momento?” Ho capito che voleva andare da sola. “Sai, sono stato in grado di fare tutte queste grandi cose senza lo stress aggiuntivo della proprietà, ma i miei amici mi hanno gentilmente spinto la mano verso l’imprenditorialità, quindi ho iniziato con la focaccia.”

READ  L'azienda italiana Enel sta costruendo una fabbrica di celle e pannelli solari fotovoltaici negli Stati Uniti

Nel 2021, lo spin-off di Mayer Focaccia Da Laura sta iniziando a spuntare nella Bay Area. Questo l’ha portata a sognare ancora di più, ed è nata l’idea della Pizzeria Da Laura.

Situato all’angolo tra Shattuck Street e Addison Street, a un isolato dalla UC Berkeley, il nuovo spazio di Meyer aprirà solo la sera all’inizio, con la speranza che alla fine possa aprire anche durante il giorno. All’inizio, il servizio sarà limitato ai pasti di persona e alle torte intere, ma man mano che le ore diurne si espandono, aspettati anche offerte a una fetta. (Nota per le pizzerie della zona all’ora di pranzo: se non servi fette singole nella tua affettatrice, sei anche una pizzeria? Porta quel tomfollery a San Francisco.)

Pizza in stile Detroit
Pizza Da Laura offrirà torte newyorkesi, siciliane, della nonna e (come visto sopra) in stile Detroit. Credito: Tim Marsoulis

Gli ospiti possono aspettarsi di trovare la pluripremiata pizza di Parma nel menu e la sua torta funky di ispirazione mediterranea farà apparire l’ospite occasionale. (La maggior parte dei piatti prende il nome dai suoi amici e dalla sua famiglia, e non perdetevi il “Ray J”, un doppio salame piccante con stracciatella, miele fermentato, basilico e parmigiano.)

Tutte le torte possono essere personalizzate in quattro stili: New York (la versione popolare della pizza), Siciliana (molto spessa), Nonna (molto sottile e oblunga, la mia forma preferita) e Detroit (pizza rettangolare con una crosta spessa e gommosa condita con una crosta di formaggio croccante all’esterno).

La Pizzeria Da Laura offrirà anche piatti di pasta, come “Spaghetti al ragù di papà” ($ 25), tirati direttamente dalla cena della sua famiglia a casa Meyer’s Hayward, oltre a cocktail a base di antipasti italiani. La pizza varia da $ 20 a $ 37 e la pasta varia da $ 15 a $ 25. È possibile visualizzare l’elenco completo delle aperture di seguito.

READ  La Camera di Commercio e Industria di Sharjah evidenzia opportunità e vantaggi commerciali locali per la delegazione italiana

All’interno del nuovo spazio di Meyer, aspettati interni che imitano la facciata Art Déco dell’edificio ma con un tocco più leggero e moderno, oltre a murales creati da artisti. Fette di pane all’aglio E mrdonetdk.

Pizzeria da Laura entra a far parte di a Uno stuolo di pizzaioli di Berkeley di alto profilo che hanno aperto i battenti negli ultimi anni, tra cui Rose Pizzeria e State Floor Pizza Company. Ma Meyer è uno dei pochi chef di ristoranti della zona. In un campo dominato dagli uomini come molti, un altro motivo per festeggiare.

“Non ci sono molte donne in questo settore, che sono proprietarie e operatori”, ha detto Meyer. “Vedo questa come un’opportunità non solo per aiutare me stessa, ma anche per aiutare altre donne del settore intorno a me.”

Il menù delle pizze di Da Laura