Aprile 17, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Più di 1.000 aziende smettono di fare affari in Russia, mentre alcune continuano

Più di 1.000 aziende smettono di fare affari in Russia, mentre alcune continuano

Istanbul

Dalla guerra tra Russia e Ucraina del 24 febbraio dello scorso anno, più di 1.000 aziende hanno sospeso o interrotto le loro attività commerciali in Russia, ma alcune aziende continuano.

Dopo che la Russia ha lanciato quella che ha definito una “operazione militare speciale” nel suo vicino il 24 febbraio 2022, molti settori e paesi hanno annunciato sanzioni o sospensioni per cercare di fare pressione sull’economia russa.

Alcune aziende hanno interrotto le operazioni e le consegne in Russia, mentre altre hanno terminato gli investimenti o si sono ritirate dalle partnership in Russia, anche in Bielorussia.

Giovedì, un rapporto dell’Università di Yale, con sede negli Stati Uniti, ha mostrato che dozzine di aziende continuavano a fare affari come al solito in Russia.

Principalmente dalla Cina, molte aziende continuano a condurre operazioni, tra cui Air China, Alibaba, China Mobile, Agricultural Bank of China, Honor, Oppo, Tencent e ZTE.

27 aziende tedesche, tra cui AnyDesk Software, Claas, Globus, Hoffman Group e Siemens Healthineers, sono tra le società attive nel paese.

Sono circa 27 le società statunitensi attive nel Paese, tra cui Quicksilver, Cloudflare, Sbarro Pizza, Riot Games, Tupperware, Valve e Guess.

Tra le società attive vi sono circa 30 società francesi, 12 italiane, 7 britanniche e 5 spagnole.

In precedenza, il rapporto Brand Finance mostrava che diversi importanti marchi occidentali avevano sospeso le operazioni.

Amazon, il miglior marchio al mondo, ha sospeso le sue operazioni in Russia il 9 marzo 2022 e anche Apple, il secondo miglior marchio al mondo, ha sospeso tutte le vendite ufficiali in Russia dal 2 marzo 2022.

In qualità di terzo marchio più prezioso, Google ha sospeso alcuni servizi nel paese nel marzo 2022, come il mercato pubblicitario e le app.

READ  Sabato 29 maggio 2021 - il singolo minuto

A gennaio, un rapporto dell’Università di San Gallo, con sede in Svizzera, ha mostrato che solo l’8,5% delle aziende dell’UE e del G7 aveva preso provvedimenti per lasciare la Russia o vi aveva sospeso le operazioni.

Nel frattempo, alcune notizie hanno confermato che i paesi del G7 stanno discutendo di limitare le operazioni delle aziende in Russia.

Il sito web dell’Agenzia Anadolu contiene solo una parte delle notizie presentate agli abbonati dell’AA News Broadcasting System (HAS), e in forma sintetica. Vi preghiamo di contattarci per le opzioni di abbonamento.