Settembre 23, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Pazienti con apnea notturna frustrati dal richiamo del dispositivo CPAP

un convocazione volontaria Dei milioni di respiratori CPAP, che vengono utilizzati principalmente per trattare l’apnea ostruttiva del sonno, molti utenti si chiedono se non stiano inalando tossine cancerogene mentre dormono.

Almeno 25 milioni di adulti americani soffrono di apnea notturna, un disturbo del sonno potenzialmente grave in cui la respirazione si interrompe e ricomincia ripetutamente durante la notte, impedendo loro di dormire bene la notte. Una pressione positiva continua delle vie aeree, o macchina CPAP, spinge un flusso d’aria costante nel naso e nella bocca dell’utente, mantenendo le vie aeree aperte.

Ma gli utenti CPAP ora affrontano la scelta di utilizzare una macchina che secondo l’azienda potrebbe effettivamente essere dannosa per la loro salute o di farne a meno, il che significa che non riusciranno a dormire bene la notte.

A giugno, il produttore Philips Miliardi convocati volontariamente Una delle famose macchine CPAP DreamStation per i suoi potenziali effetti sulla salute.

Phillips ha affermato che la schiuma fonoassorbente utilizzata nella DreamStation “può degradarsi in particelle” e “gas… sostanze chimiche”. La FDA afferma che l’inalazione può “portare a lesioni gravi e potenzialmente letali” o “causare debolezza permanente” che vanno dall’irritabilità all’asma… o persino “effetti tossici o cancerogeni”.

“Ha causato molta preoccupazione”, ha affermato il dottor David Claman, M.D., direttore medico di Centro per i disturbi del sonno dell’Università della California, San Francisco. Dice che molti dei suoi pazienti hanno evocato delle macchine.

“Cosa dici di fare ai tuoi pazienti?”, ha chiesto Anna Werner, giornalista di indagine sui consumatori di CBS News.

“Consiglierei ai pazienti più seri di rimanere sulla CPAP. E poi sono un po’ nei casi più lievi, e lascio loro scegliere, perché mi sento anche a disagio nel dire che non so che questo è sicuro”.

READ  I residenti sono frustrati dal fatto che la contea di Sacramento rimanga al livello rosso limitato per COVID-19

Werner ha sentito parlare di alcuni malati di apnea ostruttiva del sonno, tra cui James Colbert, che ha descritto la sua vita 13 anni prima di iniziare a usare una macchina CPAP (inclusa, negli ultimi due anni, la Philips DreamStation): “Ci sono stati momenti in cui stavo cadendo letteralmente addormentarsi nel bel mezzo di una frase parlando con qualcuno perché ero troppo esausto per non aver dormito la notte prima”.

Da quando ho usato CPAP, Colbert ha detto: “Mi sono svegliato davvero riposato e posso passare la mia giornata con, sai, tutta l’energia di cui avevo bisogno per lavorare o, sai, con la mia famiglia”.

cpap-james-colbert.  jpg
Philips ha ricordato la macchina CPAP DreamStation utilizzata da James Colbert, che soffre di apnea notturna. Dice che può fare a meno di lei.

Notizie CBS


Josefa Kozira, di Lehighton, Pennsylvania, ha fatto affidamento sulla sua DreamStation per dormire in modo da poter fornire assistenza 24 ore su 24 a suo figlio Kamil, che soffre di distrofia muscolare.

Kamel ha detto a Werner: “Ha bisogno di farmi la doccia, vestirmi, darmi da mangiare e altri esercizi da fare durante il giorno”.

Ma dopo la convocazione, ha detto che il suo medico l’ha consigliata Non Per usare la macchina – e lei lotta senza di essa. “Sono così stanco, sono così lento”, ha detto Josepha.

Werner ha chiesto: “Quanto dormi senza la macchina?”

“Quando non ho una macchina ora, due ore, tre ore”, ha risposto.

Suo figlio ha detto che Medicare l’ha rifiutata per una macchina sostitutiva e che non può spendere centinaia di dollari per comprare una nuova macchina.

“Ho chiamato più volte la compagnia assicurativa e Medicare”, ha detto Kamel, “e dicono, perché non sono passati cinque anni, anche se non è affatto colpa sua, non sono disposti a pagare per un nuovo dispositivo”.

cpap-jozefa-kozyra.jpg
Senza una macchina CPAP, dice Josefa Kozyra, poteva dormire solo due o tre ore a notte.

Notizie CBS


Philips ora afferma che “sostituirà o riparerà i dispositivi”… “entro circa 12 mesi” una volta che la soluzione sarà approvata dalla Food and Drug Administration.

Non è chiaro quanti pazienti abbiano avuto effetti sulla salute; La società ha affermato di aver ricevuto reclami sullo 0,03 percento dei suoi dispositivi nel 2020, inclusi alcuni dalla Food and Drug Administration su “detriti/particelle nere” in alcuni dispositivi.

Philips ha affermato che i suoi test hanno rivelato “potenziali rischi”, sollevando le domande del dottor Claman: “È solo la punta dell’iceberg o è tutto qui?”

Per quanto riguarda James Colbert, ha affermato che i rischi di non indossare il dispositivo sono maggiori dei potenziali effetti sulla salute sconosciuti, quindi continua a usarlo.

“Non sopporto di non usarlo, perché non dormirò molto”, ha detto Colbert. “E se dormivo senza, smetterei di respirare più volte durante la notte.”

Ma ha un messaggio per Phillips: “Mi stai dicendo che potrebbe volerci fino a un anno? È un anno in cui potrei mettermi a rischio”, ha detto Colbert. Le persone non possono aspettare 12 mesi per una soluzione”.

Ha detto che Colbert si è anche unito a una causa contro Philips per convincerli ad agire più velocemente sul problema.

Philips non ha risposto alla richiesta di commento della CBS News sulla causa. (Ad aprile, Philips ha introdotto un nuovo dispositivo, che è Stazione dei sogni 2, che si dice non è influenzato da questa citazione.)

Il senatore del Connecticut Richard Blumenthal chiede risposte Sul numero di persone interessate dal richiamo e su cosa sta facendo Philips per aiutarle.

Un altro potenziale problema che potrebbe sorgere qui: molte persone che utilizzano le macchine utilizzano un sistema di pulizia ad ozono per pulirle e questo può causare il deterioramento più rapido della schiuma antirumore.