Maggio 20, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Partnership Lambo con rivenditori italiani per il progetto dell’usato – WWD

Milano – L’apertura a dicembre 2020 di un negozio fisico nel quartiere di Brera a Milano è stata un forte segnale del fatto che il mercato delle spedizioni italiano, Lambo, stava cercando di espandere la propria presenza oltre il regno digitale.

Ora l’azienda, la cui scala è in rapida crescita, ha stabilito relazioni con i migliori rivenditori italiani per portare l’esperienza di seconda mano nelle vetrine dei negozi. La mossa è in linea con la visione del fondatore e CEO Enrico Trombini per il ruolo che la vendita al dettaglio fisica può svolgere nel mercato della rivendita, che dovrebbe valere 77 miliardi di dollari entro il 2025, secondo il mercato di rivendita ThredUp.

“Tra due o tre anni, non compreremo la nostra moda come facevamo una volta, [shifting the model] Confrontando la moda con il mercato dell’auto, che viene sempre più affittato e noleggiato per continuare a crescere, ha affermato Trombini.

“I grandi negozi e i rivenditori multimarca consentiranno ai clienti di restituire la merce usata in cambio del trasferimento del credito su vestiti nuovi”, ha affermato. “I negozi diventeranno un hub per la moda circolare; è improbabile che vengano completamente esclusi da questo modello di business”.

Nell’ambito del progetto, Lambo ha stretto un accordo con l’acquirente italiano di macchine fotografiche, i migliori negozi e ha già convinto i multimarca del Paese tra cui il Tessabit di Como; Spinnaker, che ospita diversi negozi in Liguria; Julian Fashion ha sede a Ferrara, e la Doca Aosta, tra gli altri.

I negozi multimarca fungeranno da punto di raccolta per i beni di seconda mano, ovunque vengano acquistati. I prodotti verranno poi ritirati, valutati e prezzati da Lampoo secondo una procedura denominata “Lampoo Approved”. L’e-merchant metterà moda e accessori sul proprio sito, trasferendo il valore ai negozi, che possono trasformarlo in credito per i propri clienti.

Campagna Lambo.
Per gentile concessione di Lampo

Un lotto di 30 borse di marca di prima classe sono hot ticket, il che significa che Lambo pagherà i negozi per il loro valore immediatamente dopo la valutazione, mentre i pezzi prêt-à-porter sono offerti sulla piattaforma in base alla spedizione.

“Questo servizio è un incentivo per i clienti del punto vendita in quanto aumenta la loro fidelizzazione e supporta l’aumento delle vendite”, ha affermato Trombini. “È più probabile che i clienti spendano rispetto al valore del loro credito. Nel complesso, è un servizio con cui i rivenditori possono coinvolgere i propri clienti”.

A suo avviso, coesisteranno piattaforme di spedizione online e negozi che offrono servizi simili. “Spetta ai clienti decidere se vogliono spendere crediti per nuovi prodotti, andando così nei negozi, o nuovi soldi da investire in altre attività per il tempo libero e vendere direttamente agli e-retailer”, ha affermato l’imprenditore.

Ha detto che dopo l’avvio del progetto, che partirà ufficialmente all’inizio di febbraio, Trombini attenderà il 2022 affollato.

L’internazionalizzazione è fondamentale e, sebbene Lambo generi già il 45% dei suoi ricavi al di fuori dell’Italia, in particolare nel Regno Unito, Francia, Germania e Stati Uniti, vede un maggiore potenziale nei mercati esteri.

Allo stesso tempo, sta consolidando l’attività italiana del sito di spedizione, con l’apertura di un altro negozio fisico previsto nel terzo trimestre dell’anno per circondare l’unità esistente nel quartiere di Brera a Milano. Sul fronte operativo, Trombini punta a potenziare gli abilitanti tecnici per accelerare le operazioni e aumentare la competitività.

Negozio Lambo nel quartiere di Brera a Milano.

Negozio Lambo nel quartiere Brera di Milano.
Per gentile concessione di Lampo

Dopo aver ricevuto due round di investimento dal suo lancio nel marzo 2020, l’ultimo dei quali è stato di 6 milioni di euro lo scorso luglio, Lambeau è ora alla ricerca di un terzo round per stimolare ulteriormente la crescita. Trombini è rimasto in silenzio sulle entrate del 2021, ma ha affermato che sono triplicate rispetto al 2020 e dovrebbe fare un salto simile nel 2022.

READ  Pakistan e Italia vedono "nuove dimensioni" per rilanciare il commercio e i legami economici