Luglio 2, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Papa Francesco celebra la messa della vigilia di Natale mentre l’Italia stabilisce il record dell’epidemia di nuovi casi

ROMA – Papa Francesco celebra venerdì la messa della vigilia di Natale davanti a circa 2000 persone nella Basilica di San Pietro

Il Francesco smascherato ha iniziato le vacanze di Natale del Vaticano a Betlemme con il coro della Cappella Sistina cantando “Noel”. È rimasto senza mascherina per tutto il servizio.

Nella sua omelia, Francesco ha esortato i credenti a concentrarsi sulla “piccola natura” di Gesù, e ricordare che è venuto in un mondo povero senza nemmeno la culla adeguata.

“Ecco dove sta Dio nell’infanzia”, ​​ha detto Francis. “Dio non si eleva nel lusso, ma si umilia nella piccolezza. La minorità è la strada che ha scelto per avvicinarci, per toccare i nostri cuori, per salvarci e per riportarci a ciò che è veramente importante”.

La presenza di venerdì è stata solo di circa 2.000 persone, più delle 200 persone consentite quando entro il 2020 l’Italia era in piena serrata natalizia. Ma quel numero è solo una parte della capacità di San Pietro, che può ospitare fino a 20.000 persone ed è pieno di uno dei riti vaticani più popolari dell’anno in epoca pre-epidemia.

Alessandra Tarantino / AB

/

AP

Una guardia svizzera in piedi nella Basilica di San Pietro mentre papa Francesco celebra la messa della vigilia di Natale.

La “Messa di mezzanotte” in realtà è iniziata alle 19:30.

Quest’anno non c’è stato il coprifuoco, ma questa settimana il numero di casi è aumentato oltre il livello del 2020. Per il secondo giorno consecutivo, venerdì l’Italia ha stabilito un nuovo record di epidemia con 50.599 nuovi casi. Altre 141 persone sono morte, con il bilancio ufficiale delle vittime in Italia a 136.386.

READ  Pierrakakis: Grecia e Italia condividono la stessa visione della politica digitale

Con l’arrivo della variante Omigron in Italia, il Segretario di Stato vaticano ha emesso giovedì un nuovo ordine di vaccinazione per tutto il personale vaticano, che è stato esteso a tutto il personale ad eccezione di quelli che si stanno riprendendo dal virus corona. In precedenza, solo il personale che lavorava direttamente con il pubblico, come il personale dei musei vaticani e delle guardie svizzere, doveva essere vaccinato, mentre altri potevano accedere ai propri uffici con i test di routine.

Questa ingiunzione non si applica ai credenti che partecipano alla messa, ma devono indossare una maschera. Tutti coloro che hanno partecipato alla messa di venerdì, sacerdoti, vescovi e cardinali che l’hanno celebrata, indossavano maschere. Francis, che ha perso parte di un polmone e si è sottoposto a un intervento chirurgico all’intestino a luglio, ha spesso evitato le maschere anche quando è stato accolto dal clero e dal pubblico in generale.

Papa Francesco celebra la messa della vigilia di Natale, avanzando nel servizio nonostante una recrudescenza dei casi di Covid-19.

Alessandra Tarantino / AB

/

AP

Papa Francesco celebra la messa della vigilia di Natale, avanzando nel servizio nonostante una recrudescenza dei casi di Covid-19.

“Non mi sono preoccupato perché all’inizio avevo una mascherina e ho mangiato la mia terza dose, quindi mi sento rilassato”, ha detto Franco Pasquale, residente a Roma che ha partecipato al servizio. “Il problema sono quelli che non sono vaccinati, tutto qui”.

Come papa emerito Benedetto XVI, si ritiene che Francesco abbia ricevuto il terzo colpo di richiamo. Francis ha affermato che il vaccino è stato un “atto d’amore” e ha invitato i paesi ricchi a fornire vaccini ai paesi in via di sviluppo.

Tra i presenti alla messa c’era Melissa Heland, una turista americana che si era recata a Roma con la sua famiglia.

READ  inCruises International annuncia una nuova filiale in Italia

“Questa è la prima volta negli ultimi due anni che siamo stati insieme come famiglia a Messa a causa di un’epidemia, quindi siamo molto emozionati e grati”, ha detto prima dell’inizio del servizio.

Copyright 2021 NPR. Per saperne di più, visita https://www.npr.org.