Maggio 20, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Panoramica della crisi italiana Brembo in Ucraina dopo la caduta del margine del quarto trimestre

Il logo di Prembo è visibile il 7 ottobre 2019 presso la sua sede a Bergamo, in Italia. REUTERS/Flavio Lo Scalzo

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

3 marzo (Reuters) – Il produttore italiano di freni premium Brembo (BRBI.MI) ha dichiarato giovedì di non poter rilasciare ricavi e margini chiave a causa dell’aumento dei costi di produzione e della carenza globale di chip nel quarto trimestre, a causa della crisi in Ucraina. Previsioni per i prossimi mesi.

Con una performance “forte” a gennaio e febbraio, l’azienda ha avuto un inizio positivo per il 2022, ha detto a Reuters Matteo Trapocchi, CEO di Prembo.

Ma ha detto che l’invasione russa dell’Ucraina solleva un “grande punto interrogativo” dal punto di vista degli affari.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

“Se l’attuale crisi geopolitica durerà per settimane o peggio per mesi, sarà un grosso problema”, ha affermato.

La società, che opera in 15 paesi, inclusa la Russia, ha dichiarato in una dichiarazione che l’impatto diretto della crisi Russia-Ucraina sul gruppo è stato limitato dalla mancanza di impianti di produzione. E i costi di produzione.

Per molti team di Formula 1 e MotoGP, così come per case automobilistiche premium come Tesla (TSLA.O) e Ferrari (RACE.MI), Brembo ha registrato ricavi pre-interessi, tasse, ammortamenti ed EBITDA di 121 milioni. Euro (134,14 milioni di dollari) Nel periodo ottobre-dicembre, il suo margine di profitto è sceso dal 18,7% al 16,4%.

Tropocci ha affermato che i prezzi delle materie prime e dei costi energetici e logistici sono aumentati, soprattutto nell’ultima parte del 2021, e che i contratti sugli indici di Brembo forniranno protezione solo con un ritardo compreso tra tre e sei mesi.

READ  Djokovic mostra disperso in Italia

“Siamo in una situazione di propensione, che pesa i nostri margini”, ha detto.

Il segmento alto del mercato automobilistico, incentrato su Brembo, ha subito una carenza globale di semiconduttori nel quarto trimestre, dopo essere stato escluso all’inizio dell’anno, ha aggiunto Tropocci.

Le azioni di Brembo sono scese fino al 6,5% da novembre 2020 dopo la pubblicazione dei risultati. Alle 15:35 GMT erano in calo del 2,3%.

Le vendite del quarto trimestre sono aumentate del 13,4% a 735,8 milioni di euro, trainate dalla crescita in tutti i mercati.

($ 1 = 0,9020 euro)

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Relazione di Agnes Strokutanio e Giulio Piovacari; Paolo Simao Montaggio

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.