Giugno 4, 2023

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Origine di Firenze, Italia Finestre del vino

Le finestre del vino suonano proprio nel loro cuore: finestre per il vino, e sono in circolazione da molto tempo. Se stai girovagando per Firenze, troverai alcune finestre casuali nelle mura della città. Nacquero già nel 1559 quando il sovrano di Firenze, Cosimo de’ Medici, permise alle famiglie nobili e facoltose di vendere il vino prodotto dalle loro case. Atlante Oscuro)

Tour Ciò consentiva alle famiglie nobili di evitare le tasse aggiuntive dell’apertura di un’enoteca per vendere le loro bottiglie, ma nel XVII secolo queste vetrine avevano un altro scopo. Tra il 1630 e il 1633 un’epidemia colpì la città e queste vetrine divennero il modo perfetto per i residenti di acquistare vino in sicurezza senza entrare in stretto contatto con un’altra persona. Secondo Cibo e vino, l’Associazione Puchet del Vino ha tentato di rintracciare quante finestre di vino sono state costruite in città durante questi periodi storici, ma sono state distrutte nel corso degli anni. Attualmente sono circa 150 a Firenze e almeno un centinaio in tutta la regione. Nel 2020, quando le ondate iniziali della pandemia di COVID-19 hanno colpito l’Italia,​​​​alcune di queste finestre sono state riaperte e riutilizzate per lo scopo previsto: trasportare il vino attraverso il davanzale.

READ  "È un leader senza banner." Quello che scrive la stampa italiana dopo che Stephen Rod ha battuto il record di presenze nel Lazio