Giugno 15, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Ore di filmati dal 1916 al 1923 con gli archivi di Rory Gallagher all’eclettico Collector’s Sale di Whyte – The Irish Times

Ore di filmati dal 1916 al 1923 con gli archivi di Rory Gallagher all’eclettico Collector’s Sale di Whyte – The Irish Times

Quello che è stato definito “uno degli archivi più significativi e significativi di film storici irlandesi all’interno o all’esterno delle collezioni istituzionali” sta guidando la vendita dell’Eclectic Collector’s Collection da parte di Whyte Auctions il 13 maggio.

Con un incasso previsto tra i 150.000 ei 200.000 euro, le bobine coprono il periodo dal 1916 al 1923 e sono descritte dalla casa d’aste come “estremamente significative”.

L’archivio di 360 minuti è stato catturato da diversi cameraman freelance, commissionati dal distributore cinematografico Jacob Baum di Abbey Street, che all’epoca avrebbe fornito filmati a varie redazioni.

In gran parte inedito, racconta gli eventi del 1916, le sparatorie di Marlborough Street, il funerale di Thomas Ashe e la distruzione di villaggi, fabbriche di panna e attività commerciali da parte dei Black and Tans (gli Accoliti) durante la Guerra d’Indipendenza.

Ore di riprese catturate all’indomani di Bloody Sunday includono l’omicidio di Sean Tracy in Talbot Street, mentre le riprese di Civil War includono l’assedio delle quattro corti, il funerale di Michael Collins (anche la sua elezione nel 1922 è coperta) e altro ancora.

Il filmato era contenuto in 12 confezioni di pellicola di sicurezza e una di nitrato, quindi poteva essere trasferito in qualsiasi formato o “potrebbe anche produrre milioni di stampe” secondo Ian White che ha supervisionato la vendita, e spera che “un’istituzione o una società cinematografica come RTÉ o la BBC potresti comprare gli scatti importanti.

Le prime immagini in movimento dell’Irlanda furono scattate da fotografi francesi nel 1897 che scattarono riprese di Sackville Street (l’odierna O’Connell Street).

READ  L'artista nato a Cleveland Heights Jacob Quinzel e l'artista Pixar discutono del nuovo film "Luca", Little Italy e l'importanza degli amici intimi

L’Irlanda non aveva società di produzione di film originali fino al 1916 – secondo l’Irish Film Institute – e la Irish Film Company, registrata nel 1916 con uffici in Sackville Street, fu distrutta a Pasqua.

È interessante notare che uno dei primi atti legislativi approvati dall’Irish Free State è stato il Film Censorship Act nel 1923, che è stato istituito per proteggere la popolazione da “osceni o blasfemi”.

Questo lotto offerto all’asta da collezione eclettica di Whyte è stato messo in vendita durante la recessione (2012) ma non è riuscito ad attirare un acquirente.

Acquistato dall’attuale proprietario nel 2006 per 96.000 euro, è stato restaurato professionalmente, masterizzato su DVD e il fatto che ci sia un solo rotolo di nitrato significa meno rischi in termini di conservazione in quanto il film di nitrato è molto instabile e quindi irritabile.

In concomitanza con questi scatti ci sono un biglietto GAA per Tipperary contro Dublino il Bloody Sunday (€ 8.000 – € 12.000) e una vecchissima bottiglia di whisky irlandese del 1916 di P & F McGlade, Belfast che è maturata per oltre 50 anni in una botte ( € 15.000 – 20.000 euro).

James Joyce, uno dei più grandi e influenti scrittori del ventesimo secolo, creò il primo cinema d’Irlanda, il Volta Electric Theatre al 45 Mary Street nel 1909. Non durò a lungo poiché si diceva che i film italiani ed europei fossero evitati da Dublino a il tempo, e dopo sette mesi Joyce ha ritirato la sua partecipazione.

READ  Un insolito sviluppo della musica antica per la nuova stagione di musica da camera

Quando morì a Zurigo nel 1941, sua moglie Nora accettò di realizzare una maschera mortuaria e Paul Speck fu incaricato di realizzare il cast, di cui furono prodotti tre. Uno è ora al James Joyce Museum di Dublino mentre gli altri due sono detenuti dalla James Joyce Foundation di Zurigo.

Dopo un ampio studio delle maschere e dei ritratti originali di Joyce, è stato realizzato un bronzo in gesso (stampato e inciso) che è ora esposto alla vendita di Whyte. L’opera, intitolata Portrait of the Artist as a Dead Man or Corpus Daedalus, dovrebbe essere venduta tra gli 800 e i 1.200 euro.

Rory Gallagher, il chitarrista irlandese di fama mondiale, è anche rappresentato con gli archivi del suo tempo nella Fontana Showband.

Trasmesso dal direttore di Fontana Showband Philip Prendergast e poi per pedigree, presenta 34 foto monocromatiche originali della band, materiale promozionale, ritagli e occhiali e occhiali da sole Harmica di Rory. È incluso anche un nastro reel-to-reel di Kingsway Recording, Londra e una versione in CD dello stesso. (15.000 – 20.000 euro). perché. ie

Gallagher, che è morto all’età di 47 anni, è stato riconosciuto da The Edge, Slash of Guns N’ Roses degli U2, Johnny Marr degli Smiths e Brian May dei Queen come un’ispirazione per loro nei loro anni formativi.

Gli omaggi al musicista nato nel Donegal includono sculture a Temple Bar, Cork, Ballyshannon e alla Rory Gallagher Music Library di Cork, mentre una strada di Parigi è stata ribattezzata Rory Gallagher Street. È stato anche immortalato con una chitarra e un pedale dell’amplificatore che portano il suo nome.

READ  La Scala italiana ha aperto la stagione alle proteste ucraine