Settembre 24, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Olimpiadi di Tokyo 2021 | Tentato rapimento di Kristina Tsimanskaya Bielorussia, corridore in cerca di asilo, paure per tutta la vita

L’atleta di atletica bielorussa ha affermato che la sua squadra olimpica ha cercato di cacciarla dal Giappone in una disputa che ha portato alla resa dei conti domenica sera nell’aeroporto principale di Tokyo.

Un gruppo di attivisti che sostiene Kristina Tsimanoskaya ha affermato di ritenere che la sua vita sia in pericolo in Bielorussia e che chiederà asilo all’ambasciata austriaca a Tokyo.

Tsimanoskaya ha dichiarato in un videomessaggio distribuito sui social media di essere stata messa sotto pressione dai funzionari della squadra bielorussa e ha chiesto aiuto al Comitato Olimpico Internazionale.

“Sono stato messo sotto pressione e stavano cercando di costringermi a lasciare il paese senza il mio consenso”, ha detto il 24enne.

Tsimanousskaya, che dovrebbe entrare olimpico Lunedì si sono qualificate per i 200 metri e ha criticato i funzionari della squadra bielorussa sul suo account Instagram. Ha detto che è stata inserita nella staffetta 4×400 nonostante non fosse mai stata nell’evento.

La Fondazione bielorussa per la solidarietà sportiva ha affermato che i sostenitori del governo hanno preso di mira l’atleta e Tsimanoskaya ha contattato il gruppo per aiutare a evitare quella che temeva fosse una deportazione forzata a Minsk.

“La campagna è stata molto pericolosa ed è stata una chiara indicazione che la sua vita sarebbe stata in pericolo in Bielorussia”, ha detto Alexander Obikin, un portavoce della BSSF, all’Associated Press in un’intervista.

Tsimanoskaya ha chiamato la polizia giapponese all’aeroporto di Haneda e non si è imbarcata su un volo per Istanbul. Ubikin ha detto che i funzionari del Dipartimento di Stato sono arrivati ​​in seguito all’aeroporto.

In una dichiarazione di BSSF, Tsimanoskaya ha detto che lunedì mattina presto si trovava in una stazione di polizia.

“Ho spiegato a un agente di polizia come sono stata trasferita dal Villaggio Olimpico”, ha detto. “Ora sono in una posizione sicura e sto esaminando la questione di dove passerò la notte.

Il Comitato olimpico internazionale, che era in contrasto con il Comitato olimpico nazionale bielorusso prima delle Olimpiadi di Tokyo, ha affermato di essere intervenuto.

“Il Comitato Olimpico Internazionale… sta studiando la situazione e ha chiesto chiarimenti al Comitato Olimpico”, si legge in una nota delle Olimpiadi.

Il Comitato olimpico nazionale bielorusso per oltre 25 anni era guidato dall’autoritario capo di stato Alexander Lukashenko e da suo figlio Viktor.

Ai Lukashenko è stato vietato di partecipare alle Olimpiadi di Tokyo dal Comitato Olimpico Internazionale, che ha indagato sulle denunce degli atleti di rappresaglie e intimidazioni nelle ricadute delle proteste dallo scorso agosto dopo le contestate elezioni presidenziali del paese.

Una portavoce della squadra olimpica bielorussa non ha risposto a una richiesta di commento.

Ubikin ha detto che Tsimanoskaya era stata portata in un luogo sicuro e avrebbe chiesto asilo all’ambasciata austriaca.

Tsimanouskaya ha già gareggiato con la Bielorussia il primo giorno degli eventi in pista venerdì allo Stadio Nazionale di Tokyo. È arrivata quarta nel primo round nei 100 metri con un tempo di 11,47 secondi e non ha guidato.

Per una dose giornaliera delle migliori notizie dell’ultima ora e dei contenuti esclusivi dal vasto mondo dello sport, iscriviti alla nostra newsletter di clicca qui!

READ  Ecco perché al principe Harry è stato permesso di uscire dalla quarantena nel Regno Unito per 10 giorni per partecipare al funerale del principe Filippo