Novembre 28, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Nuovo dinosauro scoperto decenni dopo il ritrovamento delle ossa

Gli scienziati hanno chiamato l’antico rettile Brighstoneus simmondsi, che si ritiene provenga dal Cretaceo inferiore, circa 125 milioni di anni fa. Il genere Brighstoneous prende il nome da Brighstone, una cittadina inglese vicina al sito di scavo. Symondsey è un riferimento al collezionista dilettante Keith Symonds, che ha trovato gli esemplari.

Le ossa furono originariamente scoperte da Symonds nel 1978 sull’isola di Wight, un’isola al largo della costa meridionale dell’Inghilterra. Gli esemplari sono stati conservati presso il Dinosaur Island Museum di Sandown, nell’isola di Wight, fino a quando non sono stati esaminati più di 40 anni dopo per uno studio diverso.

“È molto più comune, se non più comune, in questi giorni scoprire nuovi dinosauri nei caveau dei musei piuttosto che sul campo”, ha detto l’autore dello studio Jeremy Lockwood, uno studente di dottorato presso il Museo di Storia Naturale e l’Università di Portsmouth nel UK.

A quel tempo, Lockwood stava conducendo ricerche sulla diversità dei grandi dinosauri erbivori, tra cui Iguanodon e Mantellisaurus atherfieldensis, i più comuni esemplari fossili di dinosauro trovati finora sull’isola.

Scoperta accidentale

Dopo aver esaminato attentamente le ossa, Lockwood si rese conto di avere un nuovo tipo di dinosauro tra le mani.

Ha detto che sia Iguanodon che Mantellisaurus avevano un naso dritto e piatto mentre Brighstoneus aveva un naso arrotondato. Lockwood ha aggiunto che Brighstoneus aveva anche più denti, progettati per masticare.

Nel periodo Cretaceo inferiore, ha detto, l’erba e le piante da fiore non erano ampiamente disponibili, quindi il dinosauro probabilmente doveva mangiare piante dure come aghi di pino e felci.

Usando il femore e il femore, gli scienziati hanno stimato che il dinosauro era lungo circa 8 metri e pesava circa 1.000 chilogrammi.

READ  Lo studio ha concluso che ridurre lo stress a volte può invertire la tendenza dei capelli grigi

Prima di questa scoperta, gli scienziati hanno identificato tutte le ossa delicate trovate sull’isola come Mantellisaurus mentre le ossa più grandi sono state classificate come Iguanodon.

“Brighstoneus mostra che c’era più diversità nell’iguanodontium del Cretaceo inferiore di quanto ci rendessimo conto”, ha detto Lockwood.

Costruito in modo diverso

Ha notato che gli esemplari di Brighstoneus erano anche 4 milioni di anni più vecchi delle ossa di Mantellisaurus, quindi si potrebbe sostenere che è improbabile che si tratti della stessa specie a causa del lungo periodo di tempo tra i due.

Questo antico bradipo mangiava carne, a differenza dei suoi parenti mangiatori di piante

Matthew McCurry, curatore di paleontologia presso l’Australian Museum di Sydney e docente presso l’Università del New South Wales, che non è stato coinvolto nello studio, ha affermato che alcune caratteristiche ossee, come la linea della mascella, sono uniche di Bridgestone.

La mascella più lunga, ha detto McCurry, era in grado di contenere 28 denti, leggermente più di qualsiasi altra specie strettamente correlata.

Lockwood è interessato a ricercare se la diversità dei dinosauri ha fluttuato nel tempo o se è rimasta la stessa per un milione di anni.

McCurry ha detto che le ossa di dinosauro potrebbero anche rivelare come appariva la Terra milioni di anni fa.

“Descrivere nuovi tipi di dinosauri è il primo passo per mettere insieme come apparivano questi ecosistemi del passato e per imparare come sono cambiati nel tempo”, ha detto.

Lo studio, chiamato Brighstoneus simmondsi, è stato pubblicato mercoledì sul Journal of Systematic Paleontology.

revisione: Una versione precedente di questa storia ha sbagliato a scrivere Bridgestone.