Gennaio 20, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Nuovi dati indicano che 1 bambino su 44 negli Stati Uniti ha l’autismo

I nuovi dati sull’autismo rilasciati giovedì indicano che a più bambini negli Stati Uniti viene diagnosticata la condizione dello sviluppo e in età più giovane.

In un’analisi dei dati del 2018 provenienti da quasi una dozzina di stati, i ricercatori dei Centers for Disease Control and Prevention hanno scoperto che tra i bambini di 8 anni, a 1 su 44 è stato diagnosticato l’autismo, rispetto a 1 su 54 persone autistiche nel 2016.

Le cifre sull’autismo negli Stati Uniti sono in aumento da diversi anni, ma gli esperti ritengono che ciò rifletta una maggiore consapevolezza e una più ampia disponibilità di servizi per curare la condizione piuttosto che un reale aumento del numero di bambini affetti.

Un rapporto separato del CDC pubblicato giovedì ha affermato che i bambini avevano il 50% in più di probabilità di avere l’autismo all’età di quattro anni nel 2018 rispetto al 2014.

“Ci sono alcuni progressi che vengono fatti e prima i bambini vengono riconosciuti, prima possono accedere ai servizi di cui potrebbero aver bisogno per migliorare i loro risultati di sviluppo”, ha affermato il ricercatore e coautore del CDC Kelly Shaw.

Geraldine Dawson, direttrice del Center for Autism and Brain Development della Duke University, ha affermato che la nuova stima è simile a quella della ricerca basata sull’esame di un gran numero di bambini piuttosto che di quelli a cui è già stato diagnosticato. In quanto tale, ha affermato, potrebbe essere più vicino a riflettere il vero caso di autismo nei bambini statunitensi rispetto alle stime precedenti.

I rapporti dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) si basano su dati provenienti da contee e altre comunità in 11 stati, alcuni con quartieri più urbani, dove i tassi di autismo tendono ad essere più alti. Gli autori hanno affermato che le tariffe sono stime e non riflettono necessariamente l’intera situazione degli Stati Uniti.

READ  Gli scienziati riferiscono: la tubercolosi, come il Covid, si diffonde attraverso la respirazione

I tassi di autismo sono molto variabili: da 1 su 26 in California, dove i servizi sono abbondanti, a 1 su 60 nel Missouri.

In generale, la prevalenza dell’autismo era simile tra le linee razziali ed etniche, ma i tassi erano più alti tra i bambini neri in due località, Maryland e Minnesota. Fino a poco tempo fa, i dati statunitensi mostravano che la prevalenza tra i bambini bianchi era più alta.

In una terza località, lo Utah, i tassi erano più alti tra i bambini provenienti da famiglie a basso reddito rispetto a quelli provenienti da famiglie più ricche, invertendo una tendenza a lungo termine, ha affermato la coautrice del rapporto Amanda Bakian, ricercatrice dell’Università dello Utah che supervisiona la sorveglianza dell’autismo presso il Center for Control. malattia in quello stato. .

Ciò probabilmente riflette una maggiore copertura per i servizi per l’autismo da parte di Medicaid e degli assicuratori sanitari privati, ha affermato Pakian.

___

Segui AP Medical Writer Lindsey Tanner su Tweet incorporato.

___

Il Dipartimento della salute e della scienza dell’Associated Press riceve il sostegno della Divisione di educazione scientifica dell’Howard Hughes Medical Institute. AP è l’unico responsabile di tutti i contenuti.