Maggio 16, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Nella contea di Los Angeles è stato segnalato un aumento del 40% dei casi di COVID

I funzionari hanno affermato giovedì che le infezioni da coronavirus sono tornate in aumento nella contea di Los Angeles con un aumento del 40% dei casi nell’ultima settimana.

I funzionari sanitari locali hanno continuato a monitorare gli indicatori a livello di comunità per gli allarmi precoci che la trasmissione ei rischi potrebbero essere in aumento. E mentre la contea rimane a un livello di “bassa preoccupazione” questa settimana, molti parametri sono diretti nella direzione sbagliata, il Dipartimento della sanità pubblica Venerdì detto.

Il tasso settimanale di casi è ora di 126 nuovi casi ogni 100.000 residenti, il che significa che la contea sta vedendo ancora una volta un alto tasso di trasmissione per la prima volta dall’inizio di marzo.

Anche gli ospedali stanno lentamente iniziando a crescere e, sebbene i numeri siano ancora relativamente bassi, aumentano ogni giorno, con 253 persone ricoverate in ospedale a causa del virus venerdì, ha affermato Barbara Ferrer, direttore della sanità pubblica.

Poiché la contea di Los Angeles sperimenta un alto tasso di trasmissione e casi in costante aumento, il dipartimento ha incoraggiato i residenti a essere vigili per evitare di contrarre COVID-19 e trasmetterlo ad altri.

“Durante questo periodo di elevata trasmissione e la possibilità che emergano varianti più infettive, una delle misure di sicurezza migliori e più semplici è quella di indossare una maschera o un respiratore ben aderente e ad alta filtrazione quando si è al chiuso in prossimità di altri”, ha affermato Ferrer. “Con l’aumento dei casi, il potenziale per varianti più infettive e così tante opportunità per rilevarle, questo è un ottimo momento per scegliere una vaccinazione o un richiamo e indossare una maschera o un respiratore quando si è in casa con gli altri”.

READ  SpaceX Crew-2 lancia gli astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale

La variante altamente infettiva dell’omicron BA.2 è ora il ceppo dominante ed è stata identificata nell’88% dei campioni recenti della contea di Los Angeles.

A livello nazionale, la variante BA.2 è anche il ceppo dominante, con il 68% dei campioni sequenziati da quel ceppo per la settimana terminata il 2 aprile, secondo le stime dei Centers for Disease Control and Prevention.

Un’altra variante minore, denominata BA.2.12.1, è in aumento anche negli Stati Uniti, rappresentando circa il 29% dei campioni seriali per la stessa settimana. Si stima che la nuova variante sia del 20-30% più trasmissibile rispetto a BA.2 e potrebbe rapidamente diventare un ceppo dominante nel paese, hanno affermato i funzionari sanitari.

Nella contea di Los Angeles, il 7% dei campioni seriali è stato identificato come BA.2.12.1 per la settimana terminata il 9 aprile, rispetto al 3% della settimana precedente. Il Dipartimento della salute pubblica della California ha stimato che BA.2.12.1 rappresenterà il 50% dei casi positivi nello stato entro pochi giorni.

Anche le scuole della provincia ha visto un leggero aumento In caso di COVID-19 dopo le vacanze di primavera e le vacanze. Dei 529.000 test per il coronavirus effettuati la scorsa settimana, 1.842 sono risultati positivi al virus. I funzionari hanno affermato che si tratta di un aumento rispetto agli 844 test positivi che si sono rivelati nella settimana terminata l’8 aprile.

Sebbene le mascherine non siano più necessarie all’interno delle scuole, le autorità sanitarie continuano a raccomandarle vivamente, soprattutto per i bambini più piccoli che non sono stati vaccinati e data la prevalenza della variante Omicron altamente contagiosa BA.2.

READ  La NASA afferma che un enorme asteroide "potenzialmente pericoloso" si schianterà nell'orbita terrestre la prossima settimana

Funzionari sanitari hanno affermato che, sebbene non sia ancora motivo di grande preoccupazione, recentemente sono iniziati anche focolai in strutture infermieristiche qualificate e siti che servono i senzatetto.