Dicembre 8, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Navi da guerra cinesi e russe situate vicino all’Alaska nel Mare di Bering

Una nave della guardia costiera statunitense in pattuglia di routine nel mare di Bering vicino all’Alaska ha incontrato tre navi della marina cinese e quattro russe in una formazione.

Le navi includevano un incrociatore missilistico guidato dalla Cina e un cacciatorpediniere russo.

La motovedetta, nota come cutter noto come Kimball, ha scoperto le navi a 138 chilometri a nord dell’isola di Kiska in Alaska, che si trova tra lo stato degli Stati Uniti e la Russia.

La Kimball con sede a Honolulu, una nave di 127 metri, è stata notata quando le navi hanno rotto la formazione e si sono disperse.

Un C-130 Hercules ha fornito supporto aereo a Kimball dalla stazione della Guardia Costiera a Kodiak.

“Mentre la formazione opera in conformità con le regole e le norme internazionali, ci incontreremo in presenza per garantire che non vi siano interruzioni agli interessi degli Stati Uniti nell’ambiente marino intorno all’Alaska”, ha detto il contrammiraglio Nathan Moore.

La Guardia Costiera ha affermato che le sue linee guida dell’Operazione Frontier Sentinel richiedono un incontro di “presenza con presenza” quando i concorrenti strategici operano dentro e intorno alle acque degli Stati Uniti. Kimball continuerà a monitorare l’area.

La formazione cinese e russa è arrivata un mese dopo che il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg aveva avvertito dell’interesse della Cina per l’Artico e del rafforzamento militare russo lì.

La Russia ha istituito un nuovo comando artico e ha aperto centinaia di nuovi ed ex siti militari dell’era sovietica nell’Artico, inclusi porti e aeroporti in acque profonde, ha affermato Stoltenberg.

Ha detto che la Cina si è dichiarata un paese “vicino all’Artico” e prevede di costruire il più grande rompighiaccio del mondo.

“Pechino e Mosca si sono anche impegnati a intensificare la cooperazione pratica nell’Artico. Questo fa parte di una profonda partnership strategica che sfida i nostri valori e interessi”, ha affermato Stoltenberg.

Questa non è la prima volta che le navi della marina cinese navigano vicino alle acque dell’Alaska.

Nel settembre 2021, i cutter della guardia costiera nel Mare di Bering e nell’Oceano Pacifico settentrionale hanno incontrato navi cinesi, a circa 80 chilometri dalle Isole Aleutine.

AP

READ  Perché Boris Johnson è ancora Primo Ministro britannico