Luglio 24, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Misurare il linguaggio del corpo Notizie sul miraggio

Misurare il linguaggio del corpo  Notizie sul miraggio

È possibile decodificare i nostri sentimenti attraverso i nostri movimenti? Come si possono studiare le emozioni “dall’esterno” utilizzando metodi sperimentali? Per rispondere a queste domande, un ampio gruppo di ricerca internazionale e interdisciplinare guidato dall’Istituto Max Planck per l’estetica sperimentale (MPIEA) di Francoforte sul Meno, in Germania, ha sviluppato una metodologia scientifica integrativa. Utilizzando mezzi artistici e digitali come la tecnologia di motion capture, i ricercatori hanno sviluppato il software EMOKINE per misurare le caratteristiche cinematiche oggettive dei movimenti che esprimono emozioni. I risultati dello studio sono stati recentemente pubblicati sulla rivista Metodi di ricerca comportamentale.

La squadra ha chiesto a un ballerino professionista di ripetere brevi danze davanti a uno schermo verde. Le è stato chiesto di esprimere diverse emozioni attraverso i suoi movimenti: rabbia, contentezza, paura, felicità, neutralità e tristezza. Per registrare i movimenti di danza come “dati”, gli scienziati hanno utilizzato la suite tecnologica dell’Istituto Max Planck di fisica applicata: la ballerina indossava una tuta per la cattura del movimento di tutto il corpo XSENS®, dotata di un totale di 17 sensori altamente sensibili. In combinazione con una cinepresa, sono stati misurati e registrati i movimenti dinamici del corpo. I ricercatori hanno quindi estratto le caratteristiche cinematiche oggettive (parametri di movimento) e programmato il software EMOKINE, che fornisce questi parametri di movimento dai set di dati con il semplice tocco di un pulsante.

Tracciamento computerizzato del movimento di tutto il corpo

Un totale di 32 statistiche da 12 parametri di movimento sono stati raccolti ed estratti da un set di dati di danza sperimentale. I parametri cinematici registrati erano, ad esempio, velocità, accelerazione o contrazione degli arti.

“Abbiamo identificato 12 caratteristiche cinematiche dei movimenti emotivi di tutto il corpo che sono state discusse separatamente nella letteratura su ricerche precedenti. Le abbiamo poi estratte tutte da un unico set di dati e quindi inserite le caratteristiche nel software EMOKINE”, riferisce la prima autrice Julia F . Christensen dell’MPIEA.

Negli ultimi anni il tracciamento del movimento è stato utilizzato in molti campi perché la registrazione oggettiva dei parametri di movimento può fornire informazioni sulle intenzioni, i sentimenti e gli stati d’animo delle persone. Tuttavia, questa ricerca richiede una metodologia basata sulla teoria in modo che si possano trarre conclusioni significative dai dati registrati.

“Questo lavoro mostra come la pratica artistica, la psicologia e l’informatica possono lavorare insieme in modo ideale per sviluppare metodi per studiare la cognizione umana”, afferma il co-primo autore Andres Fernandez dell’Istituto Max Planck per i sistemi intelligenti di Tubinga, in Germania.

Il quadro metodologico che accompagna il pacchetto software, che utilizza esplicitamente i movimenti di danza per studiare le emozioni, costituisce un allontanamento dai precedenti approcci di ricerca, che hanno spesso utilizzato video di “azioni emotive”, come agitare la mano o camminare.

“Siamo particolarmente entusiasti di pubblicare questo lavoro, che ha coinvolto molti esperti, ad esempio dell’Università Goethe di Francoforte sul Meno, dell’Università di Glasgow, e un team cinematografico di WiseWorld Ai, Portogallo. Ha riunito discipline della psicologia, delle neuroscienze, del computer scienza ed estetica.” Sperimentalismo, ma anche dalla danza e dal cinema”, riassume l’autrice principale Gemma Roig, professoressa di Informatica, Visione artificiale e Laboratorio di Intelligenza Artificiale all’Università Goethe.

Pacchetto software open source

EMOKINE è disponibile gratuitamente su Zenodu E github Può essere adattato ad altri sistemi di motion capture con piccole modifiche. Questi strumenti digitali disponibili gratuitamente possono essere utilizzati per analizzare l’espressione emotiva dei ballerini e di altri gruppi di artisti, nonché i movimenti quotidiani.

READ  I benchmark dei nuovi Mac ci impressionano [The CultCast]

I ricercatori ora sperano che il software EMOKINE da loro sviluppato possa essere utilizzato nella psicologia sperimentale, nelle neuroscienze affettive e nel campo della visione artificiale, in particolare nell’analisi dei media visivi assistita dall’intelligenza artificiale, un ramo dell’intelligenza artificiale che consente ai computer e ai sistemi di estrarre informazioni significative da immagini digitali e altri input visivi. EMOKINE aiuterà gli scienziati a rispondere a domande di ricerca su come i parametri cinematici dei movimenti di tutto il corpo trasmettono intenzioni, sentimenti e diversi stati mentali dell’osservatore.

/versione generica. Questo materiale dell’organizzazione/degli autori originali può essere di natura cronologica ed è stato modificato per motivi di chiarezza, stile e lunghezza. Mirage.News non assume posizioni aziendali o partiti e tutte le opinioni, posizioni e conclusioni qui espresse sono esclusivamente quelle degli autori. Visualizzazione completa qui.