Agosto 8, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Migliaia in tutta l’Australia manifestano in solidarietà con gli Stati Uniti dopo una sentenza di aborto

Migliaia di persone si sono radunate in tutta l’Australia per mostrare solidarietà ai manifestanti per i diritti all’aborto negli Stati Uniti dopo che Roe v. Wade è stato ribaltato.

Oltre a rispondere all’accesso limitato all’aborto negli Stati Uniti, sono state organizzate manifestazioni in città tra cui Melbourne, Sydney e Hobart per attirare l’attenzione su quanto siano difficili gli aborti in Australia.

Più di 3.000 persone hanno manifestato davanti alla Victoria State Library nel quartiere centrale degli affari di Melbourne.

Donna dai capelli rosa con in mano un cartello che dice
Una donna gioca con le parole a una protesta di Melbourne.(Notizie ABC: Margaret Pole)

Claudia Schiavello ha detto di essere venuta per “proteggere i diritti delle donne”.

“È davvero importante per le donne avere il diritto all’assistenza sanitaria”, ha detto.

“La Corte Suprema degli Stati Uniti non può revocare i diritti di maternità surrogata per motivi religiosi o altro”.

Una folla chiede l'accesso all'aborto fuori dalla Biblioteca di Stato del Victoria.
Una folla chiede l’accesso all’aborto fuori dalla Biblioteca di Stato del Victoria.(Notizie ABC: Margaret Pole)

La sua amica, Hannah Link, si è detta preoccupata di vedere i politici in Australia celebrare il licenziamento di Roe a Wade.

Ha descritto la partecipazione alla protesta di Melbourne come “assolutamente sorprendente”.

A Sydney, i manifestanti hanno sfidato il tempo piovoso per incontrarsi a Town Square e ascoltare gli oratori, tra cui la deputata dei Verdi del NSW Jenny Leung.

Un gruppo di manifestanti tiene striscioni e ombrelli a una manifestazione di protesta a favore della scelta a Sydney
I manifestanti si radunano nella piazza della città di Sydney. (Notizie ABC: Harriet Tatham)

Mentre i numeri ufficiali devono ancora essere confermati, le stime aneddotiche degli organizzatori e della sicurezza indicano che erano presenti migliaia di manifestanti.

Questo numero sarebbe stato molto più alto se la città non fosse stata colpita da piogge torrenziali.

Amy Berenger ha guidato per cinque ore da Port Macquarie per partecipare all’evento.

Una folla in piedi sotto un cielo cupo e piove con gli ombrelli.
I manifestanti di Sydney si radunano in Town Square nonostante il tempo piovoso.(Notizie ABC: Harriet Tatham)

Ha detto che era essenziale garantire che le donne avessero accesso ad aborti sicuri e legali.

Sabato mattina le persone si sono accalcate sui prati del Parlamento a Hobart per esprimere la loro rabbia, sventolando cartelli dipinti a mano.

Una folla di persone che protestavano sotto gli alberi a foglie caduche spoglie e il cielo azzurro.
I manifestanti si radunano sui prati del Parlamento a Hobart.(Notizie ABC: Alexandra Humphreys)

La Tasmania non è estranea alle proteste per l’aborto e gli oratori hanno notato che i diritti nello stato sono duramente guadagnati.

L’unica clinica statale per l’aborto ha chiuso quasi cinque anni fa, ma negli ospedali statali sono disponibili terminazioni chirurgiche.

Kathy e Jesse Sibeniuk erano tra i partecipanti.

Due donne con un segno rosa in piedi sull'erba.
Jess e Kathy Sibeniuk si sono recati nel centro di Hobart per protestare.(Notizie ABC: Alexandra Humphreys)

“È davvero sconvolgente che abbiamo fatto molta strada – non abbastanza, ma abbiamo fatto molta strada – nei diritti umani e nei diritti delle donne, e il fatto che le persone ora stiano cercando di revocare i nostri diritti e toglierli da noi”, ha detto Jess.

“Dobbiamo mostrare solidarietà, dobbiamo stare uniti, mostrare che non ci alzeremo in piedi per questo, non lasceremo che ciò accada, resisteremo”.

Una donna con una giacca nera che parla in un megafono davanti a manifestanti con cartelli a favore della scelta
I manifestanti hanno fatto sentire la loro voce nel quartiere centrale degli affari di Sydney. (Notizie ABC: Harriet Tatham)

A Canberra, 400 manifestanti si sono radunati in Garima Square per ascoltare gli oratori prima di marciare nella London Arena.

pubblicato E il aggiornato

READ  La maggior parte delle restrizioni relative al Covid-19 verrà revocata durante la "Giornata della libertà" in Inghilterra