Luglio 24, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Mid Summer avvia la produzione di celle a film sottile nel Sud Italia dopo l’estate – pv Magazine International

Mid Summer avvia la produzione di celle a film sottile nel Sud Italia dopo l’estate – pv Magazine International

Il “più grande stabilimento europeo di produzione di celle solari a film sottile” inizierà ad operare dopo aver ricevuto la certificazione di produzione. Lo dice il dirigente di mezza estate Eric Olsen pv Magazine Italia L’inizio della produzione è previsto dopo l’estate, in un periodo in cui la domanda di celle fotovoltaiche a film sottile da parte del segmento solare commerciale e industriale è in forte crescita.

da pv Magazine Italia

L’azienda svedese Midsummer prevede di avviare le operazioni nello stabilimento italiano in Puglia dopo l’estate. Si prevede che, a regime, l’impianto produrrà 50 MW di celle fotovoltaiche a film sottile all’anno.

Il nuovo stabilimento è sostenuto da Invitalia, l’Agenzia nazionale italiana per gli investimenti interni e lo sviluppo economico.

“Abbiamo ricevuto gli ispettori di Invitalia alla fine di aprile”, ha affermato Eric Olsen, presidente dello sviluppo aziendale di Midsummer. pv Magazine Italia All’Intersolar. “Il secondo contributo servirà per assumere personale a Bari. Stiamo anche certificando la produzione. Abbiamo iniziato all’inizio dell’anno e di solito ci vogliono sei mesi. Inizieremo la produzione dopo l’estate”, spiega.

Invitalia ha ora assegnato a Midsummer un secondo finanziamento di circa 91 milioni di corone svedesi (8,6 milioni di dollari) per un totale di oltre 22 milioni di dollari di finanziamenti per avviare la produzione nel “più grande impianto di produzione di celle solari a film sottile d’Europa”.

La mezza estate a Barry è favolosa

Immagine: mezza estate

“Tutte le attrezzature di produzione sono state ora installate nel sito e la fabbrica è pronta ad aumentare la produzione grazie all’aumento delle vendite e al completamento delle certificazioni di fabbrica e di prodotto”, ha affermato la società in una nota.

READ  Articolo L'Italia alza gli standard mentre gli esportatori si incontrano a Rimini

A parte il nuovo stabilimento, attualmente il più grande dell’azienda, uno stabilimento attivo a Midsummer Sweden e il secondo in costruzione nel paese.

“In Svezia abbiamo 5 MW di capacità, ma la produzione effettiva è di circa 2 MW”, ha detto Olsen la settimana scorsa durante l’Intersolar di Monaco. “Produciamo tre diversi prodotti. Lo stabilimento di Bari ci permetterà di produrre blocchi lunghi 6 metri, il 50% in più rispetto a quanto possiamo fare adesso in Svezia. Questo è importante perché la richiesta di blocchi più lunghi è in aumento.”

Contenuti popolari

“Abbiamo fatto quasi esclusivamente residenziale ma la richiesta dei nostri prodotti arriva sempre più dal segmento C&I” Olsen ha detto pv Magazine Italia. “Ecco perché cambiano le dimensioni dei blocchi richiesti.”

L’azienda afferma di aspettarsi prezzi inferiori a 1 euro per watt, con il prezzo finale che dipende dal volume degli ordini.

Il prossimo stabilimento svedese avrà una capacità quattro volte superiore a quella dello stabilimento di Barry.

“All’inizio di quest’anno abbiamo ricevuto una sovvenzione dal Fondo europeo per l’innovazione per il nostro secondo stabilimento in Svezia”, ​​ha affermato Olsson. “Abbiamo presentato domanda nel febbraio 2023 e firmato l’accordo di sovvenzione nel dicembre 2023. Si tratta di 200 megawatt e sarà operativo nella primavera del 2026.”

Questo contenuto è protetto da copyright e non può essere riutilizzato. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@pv-magazine.com.